LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Nola in campo per salvare la Pompei preistorica dopo il crollo e la frana di luned


Ieri i sigilli apposti dai carabinieri su disposizione della Procura
Nola in campo per salvare la Pompei preistorica dopo il crollo e la frana di luned

Lo smottamento al villaggio preistorico Lo smottamento al villaggio preistorico


Napoli - (Adnkronos) - La mobilitazione dopo i danni al villaggio dell'Et del Bronzo. Il sindaco Biancardi: ''Le associazioni cittadine si stanno muovendo per un appello a Napolitano''. E annuncia: ''Faremo un documento comune a tutte le forze politiche per ribadire la necessit di salvare il sito''


Napoli, 5 gen. (Adnkronos) - Il Comune di Nola ma anche i cittadini si mobilitano per salvare la Pompei archeologica dopo il crollo e la frana di luned che hanno danneggiato il villaggio dell'Et del Bronzo. Dopo i sigilli apposti ieri dai carabinieri su disposizione della Procura di Nola per verificare le eventuali responsabilit della vicenda, il Comune della cittadina campana patria di Giordano Bruno ha indetto per venerd 7 un consiglio comunale per affrontare l'emergenza.
''Faremo un documento comune a tutte le forze politiche per ribadire la necessit di salvare questo sito'', spiega all'Adnkronos il sindaco di Nola, Geremia Biancardi, che sottolinea come anche le associazioni cittadine si stiano muovendo ''per mandare una lettera appello al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che molto legato al nolano. Il padre - spiega Biancardi - era infatti di Comiziano, un piccolo centro a due chilometri da Nola, dove viveva svolgendo la professione di avvocato''.

In sostanza, spiega il primo cittadino, ''il problema che dal 2005 (il sito stato scoperto nel 2001) si alzata la falda acquifera nella zona e ha cominciato ad allagare il sito. Dal giugno 2009 il fenomeno, che prima era episodico, diventato permanente. Io mi sono insediato nel giugno 2009 e ho promosso una conferenza di servizio sul sito archeologico invitando la Regione Campania, guidata all'epoca da Bassolino, la Provincia e la Soprintendenza. Ho fatto presente che, vista l'importanza del sito che risale all'Et del Bronzo, se non fossimo stati capaci di mantenerlo bene, allora sarebbe stato meglio sotterrarlo per preservarlo. La Regione non ha fatto niente. Ha solo annunciato 21 milioni di euro di finanziamenti. Ha addirittura messo i manifesti per annunciare i finanziamenti su cartelloni pubblicitari grandi 3 metri per 6. E i soli soldi che sono arrivati sono stati quelli dei cartelloni. In ogni caso - spiega il sindaco - per il sito archeologico, dei 21 milioni che non sono mai arrivati, erano stati stanziati solo 99mila euro e per attivit didattiche''.

Adesso i passaggi da fare, afferma Biancardi, ''sono tre: nel documento che faremo venerd chiederemo che venga fatta sul sito una perizia da parte della Facolt di Geologia dell'Universit Federico II di Napoli, per capire quali sono i motivi dell'aumento della falda acquifera. Poi cercheremo di capire se si pu porre un rimedio e quanto coster. Infine ci muoveremo per trovare i finanziamenti''.

Il sito archeologico, che risale a 4mila anni fa, insiste nel territorio del Comune di Nola ma, spiega il sindaco, ''la propriet del sito della Regione e la sua gestione di competenza della Soprintendenza. Noi nolani l'abbiamo preso a cuore perch, grazie alla sua importanza - conclude Biancardi - pu offrire opportunit di sviluppo in senso turistico e quindi ricadute positive sul territorio, con possibilit di lavoro per molti giovani''.


Replica del Sindaco sulla frana al Villaggio Preistorico
Mercoled 5 Gennaio 2011
POLITICA | Nola
- In merito alle dichiarazioni del segretario provinciale del PD, Massimiliano Manfredi, sulla frana abbattutasi sul Villaggio Preistorico, il Sindaco Geremia Biancardi ha replicato con le seguenti dichiarazioni: "Strumentalizzare un atto dovuto, come il sequestro da parte dei Carabinieri del sito archeologico di Via Croce del Papa, il modo peggiore per affrontare la grave problematica. Per, pur non essendo il momento delle polemiche, sono costretto, mio malgrado, a fare delle precisazioni all'amico Massimiliano Manfredi. Nel ribadire che la salvaguardia e la tutela del Villaggio Preistorico non sono di competenza del Comune di Nola, rimango davvero interdetto per quanto dichiarato dal segretario provinciale del PD, partito che fino a pochi mesi fa, reggeva le sorti di Provincia e Regione. Ma forse Manfredi dimentica che pochi giorni dopo il mio insediamento e, precisamente, il 14 luglio 2009, convocai una conferenza di servizi presso il Villaggio Preistorico, cui presero parte anche la Sovrintendenza e la Regione, allora governata dal centrosinistra. Nonostante le pressanti richieste fatte dal dott. Vecchio e dal sottoscritto, in un anno, fino all'elezione della nuova Amministrazione Regionale, nel maggio 2010, nulla fu stanziato. Per non parlare poi, dei famigerati 21 milioni di euro: uno spot elettorale rimasto carta straccia, quella dei manifesti che hanno imbrattato tutto il territorio, senza che un euro arrivasse a destinazione. Lo sa il segretario provinciale del PD quanto era destinato di quei fondi al Villaggio Preistorico? Appena 100.000 euro, una miseria per un problema cos drammatico. Infine ha concluso Biancardi le discariche. Fino a prova contraria, la provincia di Napoli, in particolare quella virtuosa dell'area Nolana, costretta a pagare l'incapacit di anni e anni di amministrazioni di centrosinistra, della citt di Napoli, della Provincia e della Regione, che non hanno saputo far altro che inondarci di immondizia, allestendo varie discariche, senza peraltro risolvere l'emergenza rifiuti. Stia tranquillo l'amico Manfredi, non permetteremo a nessuno di continuare lo scempio perpetrato ai danni della nostra terra dai vari Bassolino e Di Palma".
Intanto, il Presidente del Consiglio Comunale Francesco Pizzella sentita la conferenza dei capigruppo, ha convocato per venerd mattina, 7 gennaio, alle ore 12.00, un Consiglio straordinario sulle tematiche relative al sito di Via Croce del Papa.
Fonte : comunicato stampa



news

27-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 27 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news