LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Nucleare: su decreto siti parere negativo dalla maggioranza delle Regioni
newsletter (red/03.03.11) (regioni.it)



La maggioranza delle Regioni ha espresso un parere negativo sul decreto legislativo del governo che riguarda i criteri di localizzazione degli impianti nucleari e dei depositi di rifiuti, corretto dopo i rilievi della Corte costituzionale. E' quanto emerso dalla riunione del 3 marzo della Conferenza delle Regioni, chiamata ad esprimere un parere nella Conferenza Unifica del 3 marzo. Il testo anche all'esame in questi giorni del Parlamento. Le posizioni sul nucleare sono, come noto, differenziate..
La Regione Lombardia e' autosufficiente dal punto di vista energetico e quando si parler di nuovi insediamenti bisognera' tenere conto di questo, ha detto il coordinatore degli assessori regionali al Bilancio, Romano Colozzi, assessore in Lombardia, a proposito del decreto sull'individuazione dei siti. Il governo nazionale - ha proseguito l'assessore su questa materia ha la responsabilit di assumere le decisioni. La Corte ha riconosciuto che le autonomie locali hanno poteri territoriali, ma non di veto. La Regione Lombardia ha sempre osservato che dal punto di vista istituzionale il governo si muove all'interno delle proprie prerogative.
La maggioranza delle regioni ha espresso un parere negativo,ha detto il Presidente della Conferenza delle Regioni Vasco Errani, al termine della Conferenza Unificata dove le autonomie hanno espresso il loro parere sul decreto relativo ai criteri per la localizzazione degli impianti nucleari. Solo 4 regioni ossia Piemonte, Lombardia, Campania e Veneto - ha detto Errani - hanno espresso un parere favorevole mentre le altre hanno espresso un parere contrario.
Nellambito della Conferenza delle Regioni hanno quindi espresso parere negativo in considerazione della perdurante assenza di un tavolo nazionale nel quale esaminare ed eventualmente condividere una comune strategia energetica le Regioni Emilia Romagna, Marche, Basilicata, Toscana, Liguria, Molise, Puglia, Umbria, Calabria, Sicilia, Sardegna, Valle dAosta. Le Regioni Lombardia, Veneto, Piemonte e Campania hanno espresso parere favorevole con laccoglimento di emendamenti gi presentati in sede tecnica.
Per il Sottosegretario allo Sviluppo economico, Stefano Saglia: la macchina del nucleare procede spedita perch i provvedimenti che stiamo assumendo indicano che il programma sul nucleare potr rispettare i tempi previsti. Al netto delle questioni politiche'', ha aggiunto Saglia, registriamo l'ennesima e giusta riunione con gli enti locali e questo un aspetto molto positivo. Chi, invece, continua a dire che non c'e' dialogo e' fuori strada. Saglia infine interviene anche sulla questione 'rinnovabili', sottolineando che il Governo sta procedendo mantenendo in parallelo il programma delle rinnovabili e quello sul nucleare, perch dobbiamo affrancarci dalla dipendenza dal petrolio e dai combustibili fossili.



news

04-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 4 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news