LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Si depenalizzano gli abusi..........
Adriano Sansa
Famiglia Cristiana


Appalti. Che cosa suggerisce questa parola? Forse, pi dei ponti o delle strade, aule di tribunale, Guardia di finanza. Eppure abbiamo bisogno di lavoro, di opere per un Paese moderno e competitivo. Al Nord come al Sud si susseguono le inchieste per tangenti, corruzione, infiltrazione manosa. Nel mondo finanziario gli scandali non si contano, i risparmiatori perdono fiducia, grandi imprese si rivelano corrose. La camorra ha ripreso la lotta per il predominio territoriale: il bollettino terrificante.

Intanto, ci passano davanti le occasioni del cambiamento: concorrenza internazionale, dinamismo, nuove relazioni tra Paesi e imprese, spostamenti di uomini e manodopera. Sembrerebbe di dover usare tutte le risorse della cultura e della civilt. Di dover consolidare le istituzioni giuridiche ed economiche per fondarvi lo sviluppo. Ma non cos. Le riforme ritardano. La chiarezza e la forza della legge, in luogo dell'arroganza, della corruzione, della potenza malavitosa, sono un traguardo lontano.
Ancora. Un nuovo condono degli abusi in danno dell'ambiente ci confonde, poich non si sono ancora esauriti gli effetti del precedente. un capovolgimento totale dei valori, dice il direttore della scuola Nonnaie Superiore di Pisa, Salvatore Settis, uno stravolgimento delle regole che produce una pericolosa cultura dell'impunit. Solo sei mesi fa la maggioranza di Governo aveva approvato il Codice dei Beni culturali, del quale avevamo qui messo in luce alcuni pregi e il difetto del silenzio-assenso, pericoloso quando l'amministrazione non ha personale e mezzi per rispondere in tempo. Adesso lo si stravolge.
Ora si modifica la definizione dei rifiuti, in contrasto con le norme europee, per ridurre i controlli e agevolare lo smaltimento. Infine, una delega ampia e vaga affida la riscrittura dell'intera normativa ambientale a 24 esperti di nomina governativa, fuori del Parlamento: rifiuti, acqua, aria, difesa del suolo, aree protette, impatto ambientale, danni all'ambiente. La nostra vita, per tanti versi. Solo dopo il Parlamento potr eventualmente correggere.
Si depenalizzano gli abusi. Nel frattempo, si prepara una legge che inasprisce le pene e riduce permessi e benefici per combattere la criminalit organizzata, ma intanto diminuisce i tempi di prescrizione degli altri reati. "Salva Previti", la chiamano i giornali: tutto detto.
indispensabile il rigore contro mafia e camorra, ma incomprensibile lacontraddizione tra aggravamenti per alcuni ed esenzioni per altri. La malavita organizzata vive anche di illeciti edilizi, saccheggi del territorio, traffico di rifiuti. Di confusione dei valori. Solo una cultura civile solida, un costume serio possono far vincere le leggi pi severe.
Una giustizia rapida e robusta deve garantire l'applicazione delle norme vecchie e nuove. Invece, non si danno gli strumenti ai tribunali, si presentano in televisione i magistrati come imputati di ogni male, li si addita all'ostilit pubblica. Si intacca l'indipendenza da timori e speranze della magistratura, per affondarla in una miriade di concorsi e pa-gelline, diminuendo via via il ruolo del Consiglio superiore e accrescendo il potere disciplinare del ministro.
Carrieristi e sensibili all'esecutivo, soprattutto i pubblici ministeri separati e intruppati, scrive un giornale inglese. Sciopera la grande maggioranza dei giudici, che non sono pazzi n comunisti. Ecco come le occasioni dei grandi cambiamenti si possono convenire in sconfitte. Ecco come la legalit, che deve accompagnare lo sviluppo e la civilt, viene confusa e avvilita. Bisogna ritrovare lucidit e onest, riformare con coerenza, chiarezza, desiderio del bene comune. Il lavoro, l'economia, il paesaggio, l'ambiente, l'ordine pubblico.
Ogni errore avr un caro prezzo.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news