LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Indagata l'ex soprintendente
Nuova Sardegna 3/12/2004

SASSARI. Ci sono 9 persone indagate (nessun sardo), tra le quali anche l'ex Soprintendente ai Beni architettonici delle province di Sassari e Nuoro, Marilena Dander, per la sparizione di 132 reperti e beni storico-artistici che mancavano dalla Sardegna da circa 17 anni. Il patrimonio, di inestimabile valore, stato recuperato dai carabinieri del nucleo Tutela patrimonio culturale di Sassari e gi riportato nelle 18 chiese distribuite in 15 comuni a conclusione di una lunga e delicata indagine nella penisola cominciata circa un anno fa. Insieme all'ex Soprintendente indagati anche due funzionari
che lavoravano per lei.
L'operazione Eclesia, cos stata denominata, ha fatto emergere una situazione incredibile sulla quale sono ancora in corso le valutazioni della procura della Repubblica di Sassari (il procuratore capo Giuseppe Porqueddu ha affidato l'inchiesta al sostituto Francesco Gigliotti). Diverse opere, infatti, erano state prelevate dai luoghi originari e inviate per il restauro in alcuni laboratori della penisola spesso senza la necessaria documentazione di accompagnamento, senza l'idoneo progetto di recupero e la relativa copertura finanziaria. In alcuni casi la Dander e altri due funzionari della Soprintendenza di Sassari e Nuoro avrebbero certificato la regolare esecuzione degli interventi di restauro e l'avvenuta ricollocazione dei beni nelle sedi originarie, cosa che in realt non era mai avvenuta. Tutti i fatti accertati dagli uomini del nucleo Tutela del patrimonio culturale, dei carabinieri di Sassari risalgono al periodo compreso tra il 1987 e il 1996.
Per l'ex Soprintendente (poi trasferita in Molise) le imputazioni sono quelle dell'abuso d'ufficio (nel frattempo prescritta), falso idoelogi-co e materiale in atto pubblico. Nel complesso i reati ipotizzati per tutti gli indagati sono quelli di appropriazione indebita, furto (in un solo caso quello dei sei candelieri scomparsi che secondo la denuncia depositata sarebbero stati sottratti) e truffa (perch durante l'opera di restauro alcune parti erano state sostituite con pezzi non originali).
La prima denuncia, quella che ha fatto partire le indagini, era stata fatta dal padre guardiano del convento di Santa Maria dei Martiri a Fonni. Aveva visto trasferire nelle Marche dei pezzi di notevole importanza e, nonostante i tentativi di avere informazioni, non ne aveva pi saputo niente. A un certo punto aveva chiesto l'intervento dei carabinieri per cercare di scoprire il mistero.
I carabinieri del nucleo Tutela del patrimonio culturale, grazie anche al prezioso apporto dei dirigenti e funzionari della Soprintendenza di Sassari e Nuoro, hanno messo in piedi una complessa attivit mfo-investigativa che ha portato a individuare i laboratori di restauro dove le opere erano state trasferite. Tre le tappe privilegiate: Roma, Pollenza (Mc) e Pizzoli (Aq). Nello sviluppo delle indagini, i carabinieri del nucleo di Sassari hanno potuto avvalersi anche della collaborazione dei colleghi di reparti di Roma e Bologna.
Complessivamente sono stati recuperati 58 reperti archeologici (tutti detenuti abusivamente) e 74 beni storico-artistici (altari lignei policromi, sculture in legno, dipinti, pale d'altare, candelieri, mobili da sacrestia) tutti prelevati da 18 chiese ricadenti in 15 Comuni delle province di Sassari e Nuoro. Di tutti i beni non si sapeva pi niente, addirittura si temeva che non fossero pi integri e che, in qualche modo, qualcuno li avesse alienati. L'inchiesta non conclusa.All'appello mancano ancora altre opere.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news