LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TAGLI DELLA FINANZIARIA A ROMA CAPITALE - Cos la Finanzaria ridisegna la Capitale
Claudio Marincola
Il Messaggero, 07/12/2004


Azzerata la legge per le grandi opere. DAlessandro: tagli per le manutenzioni di scuole e vie

Ci risiamo. La Finanziaria che arriva in Senato rischia di lasciare Roma a bocca asciutta. Mai come questa volta il trattamento riservato alla capitale sembra punitivo. Dopo 12 anni di onorato servizio la le gge per dotare di risorse la capitale (la 396/90) sta per essere prosciugata. Era lunica fonte alla quale attingere, un sorta di rimborso a pie di lista per risarcire la citt per il ruolo istituzionale che svolge.
Ai tagli statali che coinvolgono, chi pi chi meno, tutti gli altri comuni si sommano le lentezze. E lo scarso coinvolgimento dei privati nei grandi progetti. Risultato: un cantiere pieno di scommesse incompiute. Nellarco di ventanni a Madrid sono state realizzate 7 linee, noi non riusciamo ancora ad ottenere il s del Cipe per la nostra terza metropolitana, osserva amaro Roberto Morassut. Il ripristino dei fondi per Roma capitale - continua lassessore allUrbanistica - un atto doveroso. Lazzeramento una beffa perch arriva proprio ora che con il ministero delle Infrastrutture abbiamo firmato una convenzione per abbattere i tempi e accelerare le procedure per lo stanziamento dei fondi. I privati? - riprende Morassut - in assenza di finanziamenti il loro ruolo diventer ancora pi centrale.
Roma insomma corre lo stesso. Lo dimostrano le statistiche che la danno in crescita. Ma se aspetta che dal cielo piovano fondi a pioggia corre controcorrente.
Milano sta realizzando nuovi grattacieli, un nuovo polo fieristico, musei e parchi. Rispetto alla capitale gode di maggiore risorse. Un paradosso. Il dito stato rimesso nella piaga proprio ieri da un gruppo di senatori romani del centrosinistra che ha presentato una serie di emendamenti per pareggiare i conti o almeno per turare la falla del trasporto pubblico. Il problema sta a cuore anche al centrodestra che deve per fare i conti con i ricatti della Lega.
Posso assicurare che per Roma, come per tutti gli altri comuni d'Italia, quest'anno il bilancio sar particolarmente difficile - ha commentato liniziativa dei suoi alleati il sindaco di Roma, Walter Veltroni - Spero che Gianfranco Fini tenga fede allimpegno garantito alla Camera di sostenere un emendamento a favore del reintegro dei 100 milioni di euro tagliati.
Roma parte da una condizione di finanza locale particolarmente svantaggiosa - la tesi di Marco Causi, assessore al Bilancio - e deve fare i conti con una Finanziaria peggiore di quella gi indigesta che il ministro Siniscalco aveva mandato in Parlamento. In questi giorni Causi sta lavorando alacremente per far quadrare i conti (della spesa corrente). Non toccheremo le tariffe e cercheremo di limitare limpatto dei tagli sui servizi pubblici, promette Causi. Per stare nel patto di stabilit verr garantita attenzione per la manutenzione della citt e lattuazione degli articoli 11 per la riqualificazione delle periferie. Nota positiva: un miliardo di risorse in pi per gli investimenti del prossimo triennio.
Lelenco delle cose che avremmo voluto ma rischiamo di non fare lungo. Morassut ne elenca alcune: Avremmo voluto implementare i fondi per la trasformazione dellex Mattatoio; realizzare un nuovo Palazzo dello sport per volley e basket; aprire al traffico la via Gabina nellVIII Municipio.
Lassessore ai Lavori pubblici, Giancarlo DAlessandro ne aggiunge altre: Il Tunnel dellAppia, il sottopasso della Cristoforo Colombo, allaltezza di via Europa, che spezza in due lEur. Il primo avremmo voluto realizzarlo in project financing, ma occorrono almeno 200 milioni di capitale pubblico. Per il secondo non ci sono pi fondi.
Tocca quindi al presidente della Commissione Roma capitale, Luca Nitiffi, aggiornare lelenco delle opere a rischio se i fondi della 396/90 verranno meno, lallargamento della Laurentina e il raddoppio della Tiburtina.
I fondi basteranno a stento per lordinaria manutenzione: Avevo previsto - d unidea di quanto stringeremo la cinghia DAlessandro - per strade e scuole un piano da 190 milioni di euro cui accedere tramite un mutuo. Il tetto della Finanziaria ci obbligher a tagliarlo del 40 per cento.



news

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

03-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 DICEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news