LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Immobili stato valgono 300mld, toccasana per debito


Dati tesoro diffusi da Camera, oltre 500mila tra case e palazzi
29 luglio, 20:45


di Giovanni Innamorati

ROMA - Sembrano cadere a fagiolo i dati diffusi dalla commissione Finanze della Camera sul valore degli immobili statali: case e palazzi di proprieta' degli enti pubblici hanno un valore stimato di circa 300 miliardi di euro. I dati arrivano proprio due giorni dopo che il Tesoro ha ammesso che l'aumento dello spread tra Bpt e Bund tedesco costera' alla finanza pubblica, quest'anno, lo 0,2% del Pil, ''bruciando'' cosi' una parte della manovra sul 2011 e rendendo probabilmente necessario il ricorso a nuove misure per stabilizzare i conti pubblici.

La commissione Finanze di Montecitorio ha realizzato una indagine conoscitiva sugli immobili statali proprio per elaborare proposte che portino a sostanziosi risparmi della spesa corrente, la grande piovra che non si riesce a domare. I 300 miliardi del patrimonio immobiliare dello Stato, in questi tempi di crisi, sarebbero un toccasana per le finanze dello Stato. A settembre la Commissione avviera' la discussione di una legge per ottimizzare gli spazi di cui ha bisogno la Pubblica Amministrazione, anche in termini di metri quadrati per ogni impiegato. L'idea e' che, se si risparmia su questo versante, il deficit puo' diminuire senza dover ricorrere ai tagli lineari.

C'e' poi l'idea di mettere sul mercato alcuni immobili pubblici per abbassare lo stock del debito. Le cifre sul valore dell' immobiliare di Stato sono state fornite da un censimento realizzato dall'Agenzia del Demanio, e diffuse nel documento della commissione di Montecitorio. Si tratta di cifre eloquenti: sono ''oltre 543.000'' le unita' immobiliari di propriet dello Stato, per oltre 222 milioni di metri quadrati, per un valore che ''oscilla tra 239 e 319 miliardi di euro''; a questi vanno aggiunti 776.000 terreni, per ''oltre 13 miliardi di metri quadrati'', che valgono tra gli 11 e i 49 miliardi. Circa il 72% della superficie e' utilizzato per lo svolgimento delle attivit istituzionali e il 10% e' utilizzato a fini residenziali: prevalentemente si tratta degli immobili degli enti di previdenza o dei comuni che vengono dati in affitto. Dall'indagine conoscitiva, tuttavia, emerge la ''resistenza'' delle amministrazioni pubbliche ad un discorso di efficienza.

Basta vedere il numero delle risposte ai questionari: si va dall'85% dei ministeri, a solo il 30% degli organi di rilievo costituzionale e al 19% per le altre amministrazioni centrali. Alte percentuali di risposta anche anche per le Provincie (76%) e le Regioni (64%), piu' basse per i comuni (59%), gli enti del Servizio sanitario nazionale (43%), fino al 24% delle Comunita' montane. La verita' e' che le amministrazioni pubbliche non sono disposte a cedere i loro spazi: solo la Corte dei conti e il ministero dello sviluppo economico, denuncia la commissione della Camera, si sono dichiarate disponibili a ''restringersi', tutti gli altri hanno glissato. In attesa della legge che costringera' tutti a rivedere la collocazione degli uffici per liberare qualche immobile, arriva un suggerimento: sanzioni alle amministrazioni e ai dirigenti che fanno ''catenaccio'' e premi a quelli che collaborano, riassegnando una parte dei risparmi realizzati attraverso la riduzione degli spazi.


La pagina ufficiale sul sito della Camera relativa a questo tema:
http://www.camera.it/465?area=20&tema=455&Gli+immobili+pubblici

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2011/07/29/visualizza_new.html_760244687.html


news

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

05-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 5 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news