LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Martusciello: Berlusconi non dimentica la Campania
Paolo Mainiero
Il Mattino 31/12/2004

Altro che incompatibilit. Antonio Martusciello non solo mantiene il doppio incarico (resta coordinatore regionale di Forza Italia) ma ottiene anche una promozione: dallaltro ieri non pi sottosegretario allAmbiente ma vice ministro per i Beni culturali. Onorevole Martusciello, la sua nomina a vice ministro, insieme a quella del socialista Stefano Caldoro, il segno di una maggiore attenzione del governo verso la Campania e il Mezzogiorno? Sicuramente una nuovo segnale di attenzione da parte del governo Berlusconi per il Mezzogiorno che, comunque, stato sempre un tema prioritario nellagenda dellesecutivo, al di l delle strumentalizzazioni che ha voluto fare la sinistra. In questi tre anni e mezzo di legislatura sono state previste misure decisive per il Sud a partire dalla razionalizzazione degli incentivi, allavvio di grandi opere infrastrutturali, alla riforma stessa del mercato del lavoro che ha portato per la prima volta a una diminuzione del tasso di disoccupazione, fino al varo del federalismo che sancisce unautonomia autopropulsiva del Sud. Una ulteriore conferma di questo impegno sta nellannuncio del presidente del consiglio dellapertura a gennaio di un tavolo per il Meridione aperto a sindacati e Confindustria. In Campania, oltre a Forza Italia, anche il Nuovo Psi ottiene un riconoscimento nel governo. Nel recente passato con i socialisti, basti pensare al caso delle suppletive dello scorso ottobre quando il Nuovo Psi scelse di correre da solo, ci sono stati problemi. Tutto risolto? Rispetto alla nomina di Stefano Caldoro, verso il quale esistono da sempre amicizia e una forte solidariet politica, ribadisco di averlo considerato dal 94 un valore aggiunto per la Casa delle libert, avendolo candidato alla presidenza della provincia nel 1999 e avendo poi sostenuto presso il presidente Berlusconi nel 2001 la sua nomina a sottosegretario. La promozione di Caldoro a viceministro la coerente conseguenza di questo percorso. Lei diventa viceministro per i Beni culturali mentre in Campania continuano nei suoi confronti le critiche di un gruppo di parlamentari verso la gestione del partito. La nomina una risposta che rafforza la sua leadership? Innanzitutto non c nessun gruppo ma voci isolate, sporadiche e quindi flebili. La nomina un riconoscimento al Sud e a tutto il partito in Campania, cosa che mi inorgoglisce molto. Devo dire di aver trovato, tra i miei colleghi di partito, grande sostegno ed affetto che mi hanno fatto accettare con maggiore entusiasmo questo incarico ministeriale. Tra le fila di Forza Italia in Campania ci sono deputati e senatori che avevano tutte le carte in regola per aspirare a divenire componenti di questo governo. Limpegno che il presidente Berlusconi ha assunto nei miei confronti che presto ci sar a tutti i livelli unulteriore valorizzazione degli esponenti campani di Forza Italia. Ci che contano sono i risultati i quali mettono a tacere corvi e disfattisti. Alle porte ci sono le regionali ma la Casa delle libert non ha ancora scelto il candidato. possibile un ricorso alle primarie? La Casa delle libert in Campania si sta confrontando con grande serenit per giungere allindicazione di un candidato che sia innanzitutto il frutto di una scelta condivisa tra tutte le forze della coalzione. Va da s che ogni decisione in questo senso ha i suoi tempi e deve tener conto dellevoluzione del quadro politico. Lei passa dallAmbiente ai Beni culturali. Il settore importante quanto delicato. Le sovrintendenze, per esempio, lamentano da mesi un taglio delle risorse: Spinosa, a Napoli, ripete che spesso non ha neppure i soldi per pagare le bollette. Non crede invece che nei beni culturali si debba investire di pi? Il ministro Urbani si gi attivato per ottenere altre risorse. auspicabile, compatibilmente con la situazione economica generale, prevedere maggiori investimenti per il futuro in questo settore, cos da non compromettere leccezionale programma di ristrutturazione e rilancio messo a punto dal ministro. Nel 2001 fu firmato un accordo di programma per il trasferimento alle Regioni di alcuni siti culturali. Per la Campania i siti interessati sono la certosa di Padula, larea archeologica di Paestum e quella dei Campi Flegrei. Laccordo sar attuato? Sar attuato ma naturalmente nellambito delle indicazioni contenute nel nuovo codice dei beni culturali.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news