LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MILANO - Sondrio capitale delle Alpi col museo di Castel Masegra
LUIGI BOLOGNINI
MARTED, 06 MARZO 2012 LA REPUBBLICA - Milano




Domani a Milano la firma dellaccordo (il primo in Lombardia) per il passaggio delledificio dal Demanio al Comune

Un progetto da quasi 4 milioni il Cai trasferir il patrimonio e i minerali

Oltre alle sale espositive, concerti, mostre darte e incontri gastronomici


Capitale delle Alpi Sondrio lo gi stata nel 2007, anche se il titolo - che va a turno alle citt di montagna europee - stato pi onorifico che altro. Adesso il capoluogo della Valtellina vuole diventarlo con i fatti. E domani il suo sindaco, Alcide Molteni, firmer a Milano un accordo con il Demanio grazie al quale il suo Comune acquisir il Masegra, il trecentesco castello che domina labitato, e lo trasformer in un centro culturale tutto dedicato alla montagna, con mostre, musei, centri di documentazione.
il primo accordo in Lombardia del cosiddetto federalismo demaniale - spiega Caterina Bon Valsassina, direttore regionale dei Beni culturali e paesaggistici - con il quale si cedono agli enti locali immobili e monumenti da valorizzare. E il progetto di Sondrio ci ha convinto immediatamente perch sostenibile economicamente, molto ben studiato e si cala perfettamente nel territorio della provincia. Quanto ai soldi, non ne serviranno moltissimi: lintero progetto prevede una spesa di 3 milioni e 710mila euro, un terzo da ottenere dalla Regione e dalla Fondazione Cariplo, il resto da un accordo con privati, e siamo abbastanza fiduciosi di farcela - dice Molteni - anche perch il progetto ha il pieno appoggio del Cai locale, che ci trasferir tutti i propri patrimoni: una ricca raccolta fotografica dellalpinismo eroico tra l800 e il 900, un archivio di manifesti storici e cartoline e molti campioni di minerali, che integreranno unaltra raccolta di rocce, la pi ricca delle Alpi, la "Grazioli". Oltre 12mila esemplari, che ospiteremo qui dentro.
Non finisce qui. Perch la citt da un quarto di secolo organizza il Sondrio festival, tra i pi importanti appuntamenti del mondo per i documentari naturalistici. Larchivio comprende ormai oltre mille titoli, una cineteca che sar ospitata e resa visibile a turisti e appassionati proprio a Castel Masegra. E ancora: Per tre secoli, fino al 1797 - spiega lassessore alla Cultura, Marina Cotelli, figlia dellex Ct delle valanga azzurra di sci, Mario - la Valtellina stata sotto il dominio della Svizzera, in particolare dei Grigioni, che sono tuttora i nostri vicini di casa. Per questo amplieremo il museo e centro di documentazione dei rapporti tra noi e loro che gi ospitato l. Parlando del passato, con rievocazioni storiche, ma anche del presente, con convegni sui problemi comuni dellarea Alpina. Infine uno spazio racconter con immagini, plastici e video le fortificazioni militari delle Alpi. Partiremo con quelle locali, come il Forte di Fuentes e le torri di Fraele, per poi allargarci.
Il programma di valorizzazione prevede anche iniziative temporanee come manifestazioni gastronomiche, concerti, mercatini, mostre darte montana. E in un futuro pi lontano un accordo con privati porter anche uno spazio ristorazione e uno alberghiero.
Le idee che stanno alla base del tutto sono due. La prima rivitalizzare un monumento molto interessante (contiene ad esempio la Camera Picta, un salone con LOrlando furioso raccontato in affreschi), ma poco considerato dai sondriesi stessi: Il castello non mai entrato nelle nostre scarpe - ammette Cotelli - raggiungibile facilmente a piedi, ma sembra lontanissimo, la gente ci va poco. La seconda scappare dallappiattimento fisico e morale del fondovalle. La provincia di Sondrio in sostanza una lunga striscia pianeggiante circondata dalle montagne, zeppa anche di capannoni e altre brutture architettoniche. Dobbiamo guardare in alto - conclude Molteni - sia in senso letterale che metaforico, valorizzare la bellezza delle nostre montagne e di quello che ci sta sopra. Non solo per attirare turisti, ma anche per migliorare la qualit della nostra vita.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news