LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Cultura, da optional polveroso a motore di sviluppo
ERNESTO FERRERO
IL SOLE 24ore 15 marzo 2012

Siamo dovuti arrivare a un passo dal baratro per misurare il tempo perduto e le occasioni sprecate, le carenze progettuali, la desolata e desolante assenza di un'idea di societ civile. I governi, nessuno escluso e opposizioni incluse, hanno sempre considerato la cultura come optional polveroso, obsoleto e noioso, gestito da intellettuali queruli, vittimisti e fumosi, dotati di scarso senso della realt, ma afflitti da inspiegabili complessi di superiorit. Ritratto, beninteso, che ha qualche fondamento, ma come dice un vecchio proverbio piemontese, chi ha pi cognizione la usi. Grazie all'iniziativa del Sole 24 Ore, la prima volta che tre ministri sottoscrivono congiuntamente un testo che riconosce la centralit della questione, rilanciando su tre punti cardine: investire nella formazione, promuovere inventivit e innovazione, programmare interventi organici. Altri interventi di eletti dal popolo (o meglio, dai "caminetti") non risultano. Pare che il tavolo debba limitarsi al lavoro, come se la cultura non fosse, da quella pi alta al pi modesto gesto artigianale, dal bosone di Higgs all'arte della potatura, lavoro fatto amorevolmente, al meglio delle umane possibilit. Il valore aggiunto del Manifesto sta proprio nella consapevolezza che ogni intervento non deve rientrare nella limitata competenza di questo o quel ministero, ognuno impegnato a tirare dalla propria parte una coperta troppo corta a danno di altri, ma va pensato come un tutto unico, al pari della gestione dei beni fondamentali, l'aria, l'acqua, la terra, l'energia, la sanit, la giustizia. Una priorit assoluta, perch il futuro discende da l, dalla capacit di elaborare strumenti migliori di comprensione e di analisi, quelli che poi consentono di operare con cognizione di causa. La vera Tav una Tac, trasmissione rapida di valori che si chiamano conoscenza, competenza, capacit, creativit, contenuti, condivisione, coesione, comunicazione. Le energie, le disponibilit, la voglia di fare esistono. Da anni le possiamo osservare benissimo dal vivo nei cinque giorni del Salone del libro di Torino al Lingotto, dove accorre un pubblico competente, selettivo, appassionato, lo stesso che si ritrova a Parigi o a Francoforte. In certi incontri e dibattiti si pu cogliere una richiesta forte di politica vera, una passione civile degna d'un Giuramento della Pallacorda. Quello che manca sono i condotti in cui incanalare questa disponibilit molto pi diffusa di quello che siamo soliti rappresentarci. Nel suo intervento sul Sole di domenica 11 marzo Giovanni Puglisi chiede giustamente una cabina di rega. Quello da costruire un sistema integrato e traversale, una rete in cui tutto si tiene e interagisce: famiglia (letture ad alta voce ai bambini in et prescolare), scuola (per dire: le grandi letterature straniere no? Si pu crescere senza Tolstoj, Shakespeare, Goethe e Flaubert?), universit, nuove tecnologie e linguaggi plurimediali, biblioteche, editoria, eventi, musei, valorizzazione del patrimonio artistico, start-up, turismo, infrastrutture, trasporti, comunicazione, ecc. Badando a ricucire vecchie e mai risolte fratture (cultura umanistica vs. scientifica), a ridare ad arte e musica il posto centrale che spetta loro nei processi formativi invece di essere trattate come abbellimenti facoltativi; a restituire dignit al lavoro manuale, tanto pi importante quanto pi corriamo verso una smaterializzazione e una virtualit che fanno presto a sconfinare nell'insussistenza, nell'evanescenza, nella labilit. Credo sia giunto il momento di mettersi a pensare cosa e come fare concretamente, di tentare una road map. Rolando Picchioni e chi scrive saranno lieti di mettere a disposizione la Sala Rossa del Lingotto gioved 10 maggio alle ore 18, per un grande dibattito sulle tematiche del Manifesto della cultura.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news