LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MIRANDOLA - Chiese, lallarme dei parroci "Non potremo ricostruirle"
FABRIZIO RAVELLI
GIOVED, 31 MAGGIO 2012 LA REPUBBLICA Cronaca

Crollata una su tre. "Insufficienti i fondi della Cei"


Danni da Modena a Mantova. "Il nostro Paese non riesce a tutelare i beni culturali"




Lecatombe delle chiese qualcosa a cui, per ora, si pensa poco. Ci sono uomini e donne da soccorrere e ricoverare, morti da piangere, case abbandonate, ferite psicologiche che si rimargineranno solo con gli anni. Ma prima o poi si dovr guardare a questaltra ferita, che di tutti: non solo dei fedeli, non solo dei preti. Le chiese e i campanili stanno nel panorama dellanima, in questa pianura padana sconvolta. Don Carlo Truzzi, parroco del Duomo di Mirandola, nemmeno ci pu tornare a guardarlo, il suo Duomo. Tutto il centro di Mirandola chiuso, svuotato, transennato, sorvegliato da vigili e polizia. Pi o meno una chiesa su tre, nellarea del terremoto, inagibile. Sono 45 solo nella diocesi di Modena. Don Carlo prova a prenderla cos: Non potevano non cadere.
Per dire: sono chiese che hanno pi di cinque secoli, e chi pensava mai che questa fosse zona dove un terremoto poteva far danni? E poi: Il Duomo, per esempio, del 1470, costruito dai prncipi Pico per la loro piccola capitale. Da allora ben due volte la navata laterale destra ha ceduto. I criteri costruttivi di allora non resistono. E San Francesco, una delle pi antiche chiese francescane dItalia, uguale. Del Duomo il 20 maggio era crollato il tetto, la volta della navata centrale - racconta don Alex Sessayya, indiano del Kerala, vicario della parrocchia - Pensavamo, col tempo, di poterla ricostruire. Ora, dopo le scosse di luned, difficile. Anche la campane, le pi grandi della zona, sono piovute gi allinterno del campanile. Sabato 26 scorso lui e don Carlo sono entrati coi vigili del fuoco nella chiesa inagibile, per salvare due statue, della Madonna e del Sacro Cuore, un dipinto quattrocentesco della Vergine, e altro. Potevano lasciarci la pelle, come don Ivan Martini a Rovereto.
Chi pagher i lavori di recupero delle chiese, se e quando mai si faranno? Di solito ci pensano la Cei, lo Stato, e i privati. Il centro diocesano si gi attivato - spiega don Carlo - Ma la Cei finanzia fino al 75 per cento per le opere nuove. Per lantico, in quanto bene artistico, il contributo non va al di l del 30-35 per cento. Dieci anni fa noi avevamo fatto lavori al campanile, e la Cei aveva dato il 30 per cento. poco, ma ci eravamo riusciti. Stavolta diverso. Troppe chiese danneggiate, o addirittura crollate, pochi soldi in circolazione. Solo qui a Mirandola, sono cinque: Duomo, San Francesco, Ges, Madonnina, e lex-chiesa del Sacramento.
Magari li si lasciati un po andare, questi luoghi di preghiera e di arte: Noi abbiamo la coscienza pulita - dice don Carlo - Abbiamo fatto un continuo lavoro di attenzione. Dopo il primo terremoto del 20 maggio, quelli della Soprintendenza sono venuti a vedere il campanile, ma il terremoto ha lavorato pi veloce di loro, che sono una struttura lentissima, e se anche avessi avuto i soldi per aggiustarlo, non potevo farlo perch avrei violato la legge. E comunque di soldi ce ne vorranno davvero una montagna. Di recente abbiamo fatto interventi sulla chiesa di San Biagio e sul Duomo - spiega Maria Pia Cavani, portavoce della Curia modenese - Abbiamo usato la fibra di carbonio, con costi imponenti a cui hanno contribuito il Comune, fondazioni bancarie, privati. Ma quando vedi quel che successo adesso, diventa inimmaginabile programmare tutto. Lei, laltroieri, ha visto venir gi di botto il frontone della chiesa di Camposanto.
E forse le chiese pagano anche la crisi della loro funzione, e della partecipazione dei fedeli, secondo Italo Scaietta, presidente e fondatore degli Amici di Palazzo Te a Mantova: E anche questo pu aver fatto scadere la manutenzione, ma resta il fatto che tutti i beni della Chiesa sono a rischio. Anche Mantova ha avuto danni preoccupanti: la torretta della chiesa di Santa Barbara, le crepe a Palazzo Te e alla torre del Salaro. Scaietta vede nero: I beni culturali del nostro Paese sono abbandonati, e non frega niente a nessuno, tanto meno ai nostri governanti.



news

11-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news