LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Progetto economie del turismo: Devastazione del territorio col via libera del Consiglio
LA SICILIA Gioved 31 Maggio 2012


Si svolta ieri in piazza Duomo, organizzata da Sinistra Ecologia Libert, la conferenza stampa per denunciare l'approvazione da parte del consiglio comunale del progetto Le "economie del turismo" che, secondo quanto denunciato dagli esponenti di Sel, prevede 588 ettari di edificazioni, un mega porto turistico di 1.200 posti barca e 1.000.000 mc di cemento nella riserva naturale orientata "Oasi del Simeto".

Sulla vicenda Sel ha presentato un esposto alla Procura. Alla conferenza stampa hanno partecipato Marcello Failla, responsabile Territorio, e Massimo Blandini, responsabile Ambiente, del circolo cittadino "Rinascita".

Sinistra Ecologia Libert - hanno detto - ritiene scandaloso che il consiglio comunale e la giunta municipale di Catania, senza alcun voto contrario, abbiano approvato un progetto come "Le economie del turismo", ricadente in zona pre-riserva dell'Oasi del Simeto e in totale contrasto con la legislazione vigente in materia di tutela del territorio. Il consiglio comunale non ha tenuto conto dei vincoli determinati dalla legge Galasso, che tutela i corsi d'acqua, vietando l'edificabilit a meno di 300 metri dai fiumi e dei divieti previsti dal regolamento sull'Oasi del Simeto. La decisione assunta con tale leggerezza dal consiglio comunale e dalla giunta Stancanelli ancor pi grave se si considera il grave impatto ambientale delle nuove edificazioni. Il progetto "Le economie del turismo" prevede infatti l'urbanizzazione di 588,30 ettari di territorio: il 90% dell'area di protezione della riserva (pre-riserva) sarebbe quindi compromessa. Inoltre si propone un'incredibile e distruttiva cementificazione della zona B. Verrebbero cos edificate nuove costruzioni per circa 300.000 mq, per oltre 1.000.000 di metri cubi: una previsione che non tiene in alcun conto la necessit di garantire una armonica integrazione del territorio dell'area di pre-riserva nel sistema di tutela ambientale della riserva.

L'ondata di cemento - hanno aggiunto Failla e Blandini - non risparmierebbe nemmeno la costa, con l'escavazione di un'area di oltre 56 ettari per la creazione di uno specchio d'acqua interno, da adibire a porto canale per 1.200 posti barca, mentre viene prevista la realizzazione in campo da golf (area risorsa n.2) di 182 ettari, trasformati con inevitabili costruzioni di servizio e di fruizione e catastrofici fabbisogni di acque di irrigazione, a danno del malridotto fiume Simeto. Tutta la nuova area sarebbe servita da una rete di viabilit interna ampia da 8 a 14 metri per un totale di almeno 20 ettari di territorio asfaltato.

E' evidente - hanno concluso - anche il contrasto con le indicazioni del Piano per l'Assetto Idrogeologico. Infatti, le aree interessate ricadono in aree a rischio idrogeologico, con livelli di rischio e pericolosit tali da rendere irrazionale la previsione di qualunque edificazione sotto gli aspetti ambientale, urbanistico e di tutela idrogeologica. Di tale programma costruttivo allo stato non esiste n la Valutazione Ambientale Strategica (Vas) e n la Valutazione d'Incidenza (VI), rese obbligatorie dal Dlgs 3 aprile 2006 n. 152. Sinistra Ecologia Libert invita tutti gli enti che tra pochi giorni parteciperanno alla conferenza dei servizi indetta dal sindaco Stancanelli, ad esprimere parere negativo, nel pieno rispetto delle norme vigenti, affinch anche a Catania possa affermarsi un modello di sviluppo turistico compatibile con la salvaguardia del territorio, unica ricchezza della nostra decadente economia.


31/05/2012



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news