LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Salerno, bloccati i lavori del Crescent Trasformazione luoghi irreversibile
di Vincenzo Iurillo
6 giugno 2012




A decidere lo stop della costruzione del cosiddetto "mostro", il Consiglio di Stato che ha riconosciuto l'esistenza di una "situazione controversa" in cui i mutamenti dovuti alla realizzazione dell'edificio possono "determinare per la collettivit un pregiudizio grave e irreparabile"

Ritenuta lopportunit di evitare che la prosecuzione dei lavori per la realizzazione di un edificio di cospicue dimensioni, in una situazione controversa, produca una trasformazione dello stato dei luoghi difficilmente reversibile e tale da determinare per la collettivit un pregiudizio grave e irreparabile. E il passaggio chiave dellordinanza della quarta sezione del Consiglio di Stato che, ribaltando una serie di pronunce del Tar favorevoli allamministrazione comunale, ha deciso di fermare la costruzione del Crescent, ribattezzato dagli ambientalisti e dagli oppositori del sindaco Vincenzo De Luca il mostro di Salerno per via delle sue dimensioni faraoniche.

Accolto cos il ricorso cautelare di Italia Nostra che chiede lannullamento del permesso di costruire rilasciato dal Comune di Salerno. Il provvedimento non entra nel merito del contenzioso. Il collegio presieduto da Giorgio Giaccardi, giudice estensore Giuseppe Castiglia, non ha deciso se il permesso a costruire legittimo o meno. Ha per stabilito, in via cautelare, di sospendere lesecutivit della sentenza impugnata (quella del Tar, ndr) e di fermare il cantiere, rimettendone la riapertura alla pronuncia di una eventuale sentenza favorevole nel merito.

E che la situazione del Crescent sia controversa lo conferma lesistenza di uninchiesta della procura di Salerno, che appena due settimane fa culminata in una terza richiesta di proroga nei confronti di Vincenzo De Luca, dellex soprintendente per i Beni architettonici e paesaggistici per le province di Salerno e Avellino, Giuseppe Zampino, e del direttore del settore Lavori pubblici del Comune di Salerno, Lorenzo Criscuolo. Il reato ipotizzato concorso in abuso dufficio per fatti commessi in Salerno negli anni 2007 e 2008. Per fare chiarezza su una vicenda che gli inquirenti definiscono particolarmente complessa, i pm Rocco Alfano e Guglielmo Valenti il 12 aprile hanno nominato un consulente tecnico. Il gip Elisabetta Boccassini dovrebbe decidere sulla richiesta di proroga nei prossimi giorni.

Lindagine penale riguarda proprio le procedure tecnico-amministrative relative al rilascio delle licenze per la progettazione e realizzazione del Crescent, ledificio a mezzaluna che secondo il disegno dellarchistar Ricardo Bofill sar alto circa 28 metri e lungo 300 per circa 90mila metri cubi di volume, e sta sorgendo in piazza della Libert, sul fronte mare. Il cantiere stato aperto lanno scorso e i lavori sono andati avanti regolarmente fino a ieri.

Il procedimento penale nato con un esposto del 12 ottobre 2009 del comitato No Crescent, formato da un gruppo di cittadini di diversa estrazione professionale e politica, accomunati dallopposizione al progetto. Lesposto, accompagnato in seguito da numerose integrazioni e osservazioni, ha puntato lattenzione sulla vicenda del silenzio-assenso della Sovrintendenza sul progetto Crescent, formatosi anche a causa della pausa di agosto, e sulle problematiche idrogeologiche dellarea. Il comitato ritiene illegittima lintera procedura e in particolare lacquisizione dellarea demaniale, e avanza dubbi sulla regolarit delle fotografie del progetto presentate dal Comune alla Sovrintendenza (ingannevoli rispetto al reale impatto dellopera).

Lordinanza del Consiglio di Stato ferma ai box un cantiere sul quale il Comune ha investito circa 12 milioni di euro, di cui circa 2 milioni e mezzo per le spese di progettazione e circa 10 milioni per lacquisizione dellarea allAgenzia del Demanio. Spese che secondo il sindaco saranno recuperate assegnando i terreni alle imprese che costruiranno il Crescent e lo venderanno a pezzi, tra esercizi commerciali e appartamenti, per un valore complessivo delloperazione stimato in circa 100 milioni di euro.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/06/06/salerno-bloccati-i-lavori-del-crescent-trasformazione-luoghi-irreversibile/253658/


news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news