LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Audiovisivi verso la salvezza e intanto rischiano gli archivi
Antonio Carioti
Carriere della Sera, marted 24 luglio 2012

La Discoteca di Stato ha buone possibilit di salvarsi, ma al suo posto rischia di finire sotto la mannaia dei tagli alla spesa pubblica l'Istituto centrale per gli archivi. Come dire che i Beni culturali sono giunti ormai a un punto che fa tornare d'attualit l'antico e spietato motto mors tua, vita mea. La denuncia viene dall'Associazione nazionale archivistica italiana (Anai), con un comunicato firmato dal presidente Marco Carassi. Tutto nasce, si legge nel testo, dalla norma del decreto legge sulla spending review che trasforma il Centro sperimentale di cinematografia, finora fondazione di diritto privato, in un istituto del ministero per i Beni e le attivit culturali. Per compensare la novit, che si annuncia piuttosto dispendiosa, il governo ha deciso di sopprimere l'Istituto centrale per i beni sonori ed audiovisivi, che gestiva la Discoteca di Stato. Una decisione che ha suscitato molte rimostranze e anche un'interrogazione urgente al ministro dei Beni culturali, Lorenzo Ornaghi, dell'ex segretario del Partito democratico, Walter Veltroni. Cos, di fronte alle proteste che si sono levate, alcuni senatori, tra cui il presidente della Commissione cultura di Palazzo Madama Guido Possa (nella foto), esponente del Popolo della libert, hanno presentato un emendamento al decreto legge per mantenere l'autonomia della Discoteca di Stato e sacrificare in cambio l'Istituto per gli archivi. Si messa dunque in moto una sorta di roulette russa che, sottolinea l'Anai, prefigura risparmi assai miseri rispetto ai costi che comporta l'introduzione della nuova struttura per la cinematografia. Tra l'altro la soppressione dell'Istituto per gli archivi metterebbe in scacco tutto il lavoro compiuto finora, compresa un'apposita convenzione con le autonomie lo- cali, per l'attuazione del Sistema archivistico nazionale, con cui si cerca di arrivare alla descrizione e comunicazione in rete degli archivi storici italiani e dei loro documenti. Il tutto suona come una guerra tra poveri, dalla quale rischia di uscire sconfitta la conservazione della memoria storica, cartacea o audiovisiva che sia.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news