LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lazio. S al Piano casa delle polemiche
Francesco Di Frischia
Corriere della sera - Roma 28/7/2012

Corsa contro il tempo per modificare il testo del 2011 ed evitare il giudizio della Consulta
Scontro Polverini-Ornaghi sui cambi. L'opposizione: denunceremo

Via libera dal Consiglio regionale del Lazio ad alcune modifiche del Piano Casa. Le nuove norme permettono di evitare il giudizio della Corte Costituzionale al testo varato un anno fa dalla Pisana, dopo il ricorso fatto dal Governo Berlusconi a ottobre 2011. Dure critiche dall'opposizione che uscita dall'aula al momento della votazione: i Radicali annunciano una denuncia penale. Ma scontro tra il ministro dei Beni culturali, Lorenzo Ornaghi, e i vertici della Regione. Mai alcun atto o documento stato sottoposto alla valutazione del ministero dicono al Mibac e nessuna intesa mai intercorsa sulle modifiche da approvare. L'assessore Ciochetti replica: Le modifiche sono state discusse e concordate non con i ministri, ma con il competente Dipartimento del ministero degli Affari regionali.
Francesco Di Frischia

Via libera dal Consiglio regionale del Lazio nella notte tra gioved e venerd ad alcune modifiche del Piano Casa. Le nuove norme permettono di evitare il giudizio della Corte Costituzionale al testo varato un anno fa dalla Pisana, dopo il ricorso per incostituzionalit fatto dal governo Berlusconi a ottobre 2011. Dopo tre giorni di dibattito il documento ha ottenuto 37 voti a favore e i contrario. L'opposizione uscita dall'aula al momento della votazione perch, mentre si stavano votando gli emendamenti, la giunta Polverini ne ha presentato uno sostitutivo dell'intero testo, facendo decadere tutti gli emendamenti depositati. Pd, Sel, Idv, Verdi e Lista Civica hanno duramente protestato parlando di delegittimazione del consiglio e di sospensione della democrazia. E Giuseppe Rossodivita e Rocco Berardo (Radicali - Lista Bonino Pannella) hanno annunciato una denuncia penale. Replica Luciano Ciocchetti, assessore all'Urbanistica: Questo provvedimento andava approvato con urgenza. Avevamo un impegno assunto con il ministero degli Affari regionali, di votare entro la fine di luglio, per evitare il giudizio della Corte costituzionale. Di fronte a oltre 445 emendamenti presentati complessivamente, abbiamo scelto di seguire questa strada, per rispettare gli impegni presi. Tra le modifiche portate l'intervento nelle aree naturali protette aggiunge Ciocchetti la modifica dei piani integrati, la correzione di errori di perimetrazione delle zone vincolate e la questione del silenzio-assenso della legge nazionale sul condono edilizio. Il provvedimento risponde in primo luogo all'emergenza abitativa e d una boccata d'ossigeno al settore dell'edilizia particolarmente colpito dalla grave crisi economica ricorda Renata Polverini, presidente della Regione . Inoltre da oggi 1.600 famiglie romane saranno molto pi tranquille di quanto non fossero fino a ieri, riferendosi alle nuove regole per l'assegnazione delle case popolari che favoriscono l'esaurimento delle vecchie graduatorie anche in presenza di nuovi bandi. Nel testo sono anche stati recepiti alcuni emendamenti dell'opposizione che, secondo Ciocchetti, hanno contribuito a migliorare il Piano Casa.

Le modifiche
La sanatoria non sar automatica. Viene eliminata la parte relativa alle concessioni in sanatoria ottenute tramite la norma del silenzio-assenso
In aree protette no a campi di calcio
Viene eliminata la parte relativa alla possibilit di realizzare impianti sportivi all'interno di aree naturali protette
Per costruire serve il nulla osta
Viene specificata la necessit del nulla osta preventivo dell'ente gestore nel caso di interventi che ricadono in aree protette
Cambi d'uso, esclusi cinema e teatri
Vengono modificate le norme sui cambi di destinazione d'uso (possibili ma anche per parti dell'edificio): sono esclusi teatri e cinema
Alloggi popolari: come assegnarli
Nuove norme per assegnare le case popolari a Roma: favorito l'esaurimento di vecchie graduatorie pur in presenza di nuove
Nuove strutture per gli enti religiosi
Gli enti religiosi possono realizzare edifici di culto con la costruzione di strutture residenziali e commerciali fino a 3 mila metri quadrati
C' il mutuo sociale per famiglie disagiate
Famiglie a basso reddito possono accedere a mutui sociali agevolati (rate mensili non superiori al 20% del reddito del familiare)

La vicenda
Agosto 2011
Il Consiglio regionale del Lazio vara il Piano Casa: previste tra l'altro nuove piste da sci sul Terminillo, 60 porti lungo le coste del Lazio e il silenzio assenso alle concessioni ottenute su aree verdi, interventi nei parchi e nelle aree protette con deroghe ai piani paesaggistici
Ottobre 2011
Le norme sono duramente criticate dagli allora ministri dei Beni culturali, Giancarlo Galan, e dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, che minacciano di dimettersi. Non permetter mai certi abusi, tuona Galan. Il Governo Berlusconi impugna il documento di fronte alla Consulta
Luglio 2012
Nella Giunta Polverini per protestare contro il ricorso alla Consulta, il 25 ottobre 10 assessori si dimettono
Premio
la cubatura (fino a 60 metri quadrati) prevista come premio per ampliare le abitazioni unifamiliari esistenti



news

13-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news