LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Spending e tagli, la cultura non uno yogurt. Salvi discoteca di stato e cinema
Gianfranco Capitta
Il Manifesto 28/7/2012

La torrida stagione che stiamo attraversando, guidata da nomi mitologici minacciosi o ammalianti, non cambier solo il paesaggio del pianeta, ma anche le nostre orbite culturali. Se andassero in porto le decisioni di governo e di certe amministrazioni, lo scenario sar non solo pi povero come neanche sotto il flagello biblico della carestia, ma anche corrotto e contraddittorio da risultare del tutto impraticabile. I provvedimenti del governo professorale (che rivelano grande cecit, se non crassa ignoranza, con tutto il contributo prezioso del tagliatore Parmalat, per cui la cultura dev'essere come uno yogurt, entrambi pullulanti di fermenti e parassiti) rischiano di combinarsi con le scelte scellerate, per quanto elettorali, di un sindaco come Alemanno. La ferita pi grave inferta alla cultura sembrava la chiusura della Discoteca di stato, che invece rientrata, ma che stata trattata come fosse una disco night di maniaci strafatti e nostalgici. E evidente che nelle conoscenze dei professori, non rientrano le parole memoria culturale, radici, strumenti per conoscere. Monti come Fornero come Ornaghi, sanno solo del proprio orto, e comunque in astratto, come semplice campo di applicazione teorica. Ma il peggio doveva venire con gli altri insensati articoli della rewiew dell'austera ignoranza. Finiscono fuori legge, e quindi condannati a morte come ha denunciato Federculture, tutti quegli enti che a questo paese assicurano ancora un minimo di informazione e scambio culturale: da Santa Cecilia al Palaexpo, da molti musei agli enti lirici. Non c'era bisogno di tanti cervelloni, consulenti e potatori di sprechi, bastava riesumare Attila o Nerone o qualche altro personaggio similare di pi recente memoria; qualche campione di strafalcioni che sfregandosi le mani si gloriasse del li faccio fori tutti. Forse Monti e i suoi eleganti colleghi sono soliti andare ai concerti a Londra, e non si curano che altri li vogliano pi alla portata. Ma a questo pensa Alemanno, un sindaco che con Nerone qualche affinit di scelte politiche potrebbe averla. Tutto quello che non gli piace, annuncia di volerlo distruggere, come ha detto per l'Ara Pacis e per Torbellamonaca. E ora annuncia trionfale che cambier destinazione d'uso a cinema e luoghi di spettacolo che potessero trasformarsi in case, cos da favorire la crescita. Di cosa? Solo di corruzione e di illegalit. Possibile che non abbia uno straccio di consigliere che gli eviti uscite tanto improvvide quanto fuori dai suoi poteri? Forse, non dichiarato, un pensierino potrebbe averlo fatto al Teatro Valle: un'area tra l'Argentina e il Pantheon, di pregio e valore incommensurabile, che potrebbe diventare un alveare di miniappartamenti, magari per quegli stessi parlamentari che mentre tutto crolla (seguendo Nerone o forse Maria Antonietta)) si applicano a votare l'elezione diretta di uno solo al comando, e non c' bisogno di indovinarne il nome. Del resto proprio quei ragazzacci del Valle si mettono a far sul serio, e presentato una programmazione piuttosto seria di attivit, spettacoli e laboratori per la prossima stagione, che dovrebbero essere davvero di competenza pubblica. Ma Alemanno no, lui ha preparato con i suoi ineffabili assessori un progettino dedicato ai teatri di cintura che la giunta di sinistra illuse, moltiplicandone incarichi, direzioni e funzionariato, tutto discrezionale. Gli sar sembrata in linea con la Spending rewiew?



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news