LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - RAGUSA. Il piano approvato
michele barbagallo
LA SICILIA - RAGUSA Domenica 29 Luglio 2012



Parla il funzionario del Comune: dal lavoro della sua squadra, 8.600 abitazioni censite, si deve il progetto appena approvato






Non solo limiti e divieti ma anche e soprattutto linee guida. Il Piano Particolareggiato Esecutivo dei Centri Storici di Ragusa sar lo strumento che, almeno questo l'auspicio, andr a rivoluzionare la vivibilit nel cuore della citt, sia nella parte antica che in quella nuova.

Lo conferma Giorgio Colosi, dirigente del settore Centri Storici del Comune. Nei suoi uffici, con il lavoro incessante dei tecnici che ne fanno parte, nato il piano particolareggiato che adesso consentir interventi meno restrittivi rispetto alla legge speciale, e dunque pi utili al vero obiettivo, il recupero abitativo.

"Il piano - spiega Colosi - consente gli accorpamenti, il restauro, il risanamento conservativo, ma sicuramente la cosa pi importante che stata attribuita una tipologia per ciascuna delle unit abitative censite, circa 8600. Si parte, in base alla tipologia, dall'edilizia di base, dove sono previsti interventi pi larghi, salendo via via la scala che porta poi ai palazzi nobiliari e di grande valenza storica su cui possibile solo intervenire per il restauro. Insomma vero che si potr procedere agli accorpamenti e in alcuni casi anche alle demolizioni, ma non dobbiamo certo immaginarci un centro storico, nella parte pi di pregio, con ruspe e gru. Insomma il piano offre tante possibilit ma non certo quella di cancellare il centro storico per ricostruirlo nuovamente. Ad esempio la ristrutturazione totale nei palazzi, nelle chiese e nei palazzetti vietata ma va piuttosto calibrata in base alla tipologia edilizia di appartenenza".

Naturalmente anche per l'edilizia di base, dove possibile anche arrivare alla demolizione, vi sono caratteristiche che vengono prese in debita considerazione. Non si pu, ad esempio, demolire un palazzo composto da pianoterra e primo piano, per costruirne al suo posto un altro di due piani. L'idea di fondo quella di mantenere le stesse dimensioni o cubature e naturalmente anche le stesse caratteristiche. C' in verit un caso in cui il Ppe prevede l'innalzamento di un livello. E' quello delle case che sono esclusivamente a pianoterra. Potranno essere elevate di un piano. Il piano norma anche le vicine aree di rispetto al quartiere barocco.

"Volevano che si evitassero scempi tipo la costruzione di capannoni nelle aree verdi attorno a Ibla. Per questo abbiamo pensato una fascia di verde di rispetto ambientale per lasciare il paesaggio immutato".

In generale il piano non si occupa solo delle singole case ma anche di un progetto complessivo di citt: "Non si prevedono solo gli interventi edilizi di ogni singola casa - spiega Colosi - ma il piano stende anche un progetto di natura urbanistica con attrezzature al servizio della residenza, dell'accessibilit. previsto un sistema radiale di accesso al centro storico, creando un anello attorno alla collina di Ibla e collegando ascensori e strutture di risalita, oltre a garantire la via di fuga".
E proprio per la sicurezza prevista anche la realizzazione di una elisuperficie all'ex distretto militare.

"Il piano prevede ben 79 interventi specifici che hanno tutti attinenza con le attrezzature per favorire l'utilizzazione di questi immobili del centro storico, evitando di restarne al tempo stesso bloccati - dice ancora Colosi - Adesso poter contare sulla legge speciale su Ibla, la 61/81, diventa praticamente fondamentale. Abbiamo finalmente lo strumento, necessitiamo delle risorse economiche. Abbiamo tutte le credenziali per chiedere, col pugno di ferro, i fondi che servono per rilanciare il centro storico".


29/07/2012



news

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

03-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 DICEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news