LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Torre Cardin, siluro dei Ripa di Meana
Luna De Bartolo
Il Gazzettino - Venezia 16/9/2012

Carlo e Marina si scagliano contro il progetto dello stilista e denunciano Clini, Zaia e Orsoni
Amministratori accusati di pressioni sull'Enac per ottenere una deroga ai parametri per la sicurezza aerea

Daremo battaglia in ogni modo possibile e fino all'ultimo, le persone che abbiamo denunciato lo tengano bene a mente. Carlo e Marina Ripa di Meana danno una nuova, decisa sferzata alle polemiche che da mesi ruotano intorno al controverso progetto di costruzione del Palais Lumire di Pierre Cardin a Maghera, comune di Venezia. Venerd, i celebri coniugi hanno presentato una formale denuncia alla Procura della Repubblica di Roma nei confronti del ministro dell'Ambiente Corrado Clini, del presidente della Regione Veneto Luca Zaia e del sindaco di Venezia Giorgio Orsoni. Accusati, si legge nel documento, di esercitare una pervicace e costante pressione sull'Enac e sul suo Presidente per ottenere una deroga ai parametri previsti per la sicurezza aerea e per la pubblica incolumit. L'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile ha infatti, ad oggi, dato parere negativo al grattacielo concepito dal couturier parigino. Immaginato in un'area che dista 8 chilometri dall'aeroporto Marco Polo, secondo la normativa vigente non dovrebbe superare i 145 metri d'altezza, mentre il progetto ne prevede ben 110 in pi: 256 metri. Questo vincolo potrebbe per essere derogato nel momento in cui, mediante modello aeronautico, venga dimostrato un basso rischio. La denuncia presentata da Carlo e Marina Ripa di Meana prende in esame alcune dichiarazioni rilasciate dai tre rappresentanti politici in occasione della presentazione del progetto di Cardin alla Biennale d'Architettura di Venezia. Interventi che, si legge ancora nelle carte depositate alla Procura della Repubblica, costituiscono un'indebita intromissione e pressione sulle valutazioni che l'Enac dovrebbe liberamente effettuare. Secondo i Ripa di Meana che allegano alla denuncia sei articoli di giornale riportanti autorevoli pareri contrari al progetto del Palais Lumire, tra i quali uno apparso il 31 agosto sul Gazzettino a firma Franco Miracco (ministero dei Beni Culturali) il comportamento tenuto dagli uomini di governo potrebbe concretare l'ipotesi del reato di "abuso d'ufficio" previsto dall'art. 323 del codice penale.
E dalla sede di Italia Nostra, la coppia lancia la sfida: questa torre non s'ha da fare. Dopo il no dell'Enac si sono inventati questa mostra fotografica alla Biennale dicendo a tutti che non c' alcun problema, che la deroga arriver certamente, la torre si far accusa Carlo Ripa di Meana E una cosa di una gravit inaudita e per questo chiediamo alla Procura di indagare su quello che ipotizziamo essere un reato. Gli ingegneri dell'Enac si sentono addosso il morso del potere, noi non lo accettiamo. E ancora: E grave che si utilizzino le preoccupazioni di fondo della societ italiana, crisi e mancanza di lavoro, per far passare un progetto cos oneroso. E se i soldi dovessero venire a mancare in corso d'opera? A Caracas racconta l'ex-ministro e commissario europeo c' un grattacielo mai terminato occupato dagli squatter venezuelani in condizioni di degrado spaventoso, simbolo dell'impudenza affaristica e speculativa. Siamo pronti a tutto promette Marina Ripa di Meana Venezia il mondo, patrimonio dell'umanit tutta e non permetteremo che venga deturpata. Andremo fino in fondo.


LE REAZIONI
I "denunciati" non sembrano essere preoccupati e minimizzano la vicenda Simpatica coppia in cerca di notoriet
I coniugi Ripa di Meana insistono: per loro c' abuso d'ufficio nelle pressioni che il ministro Clini, il governatore Zaia e il sindaco Orsoni avrebbero esercitato, e continuerebbero ad esercitare, sull'Enac perch cambi il parere negativo sul Palais Lumire che Pierre Cardin vuole costruire. Lo hanno ribadito confermando anche le critiche di La Capria, Gregotti, Portoghesi e Settis. I tre denunciati non perderanno il sonno per questo, negano di aver fatto alcuna pressione, difendono la bont del progetto dello stilista italo-francese, e stemperano la questione con qualche battuta su Marina e Carlo Ripa di Meana che hanno presentato formale denuncia alla Procura della Repubblica di Roma. Sono personaggi in cerca d'autore, che non avendo pi nessuna missione, cercano in qualche modo di darsi un rinfresco di notoriet, su argomenti che probabilmente non conoscono neanche dice Giorgio Orsoni. E Luca Zaia lo segue a ruota giudicando i coniugi due simpaticoni assieme a tutti i loro compagni di viaggio. Le risorse che hanno potrebbero usarle per fare beneficenza e non per queste cose. Il ministro Clini, infine, si stupisce come due personaggi che conoscono Venezia da vari decenni (Carlo stato anche alla Biennale, ministro dell'Ambiente e commissario europeo), abbiano avuto sotto gli occhi il panorama di camini e fiaccole del petrolchimico ma disturbi l'ipotesi di un palazzo ecologico e con tecnologie nuove.
e.t.



news

13-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news