LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Fortezza di S. Martino (XIX secolo, su fondamenta trecentesche)

La notizia pi antica riguardante un fortilizio a San Martino d'Albaro,
risale al 1322, quando i guelfi "battagliarono fortemente contro la torre del detto luogo ... e ... la debellarono con i suoi difensori devastandola a fuoco".
La costruzione del Forte attuale cominci verso il 1820 e termin verso
il 1832.
Il Forte si presenta come un grosso rettangolo terrapienato; la caserma vera e propria occupa per solo due terzi del lato ponente. Dagli ultimi anni '20 il Forte venne utilizzato come Batteria Contraerea.
Il 14 gennaio 1944 nel fossato sotto il ponte levatoio furono trucidati otto partigiani.
Dopo la Liberazione fu occupato da numerose famiglie di senza tetto, e abbandonato nel 1952.


Segnalazione di fortezzedellasuperba@libero.it:

Siamo un gruppo di imprenditori Genovesi che messa in comune la stessa passione ed esperienza hanno insieme sviluppato idee sulla valorizzazione delle nostre fortificazioni Genovesi e creato questa associazione.
Alcune strutture sono state oggetto di ristrutturazione da parte del comune con attenzione e grande meticolosit.
Altre, a seguito di implacabile insistenza, sono state assegnate a volenterose associazioni, le quali hanno contribuito alla pulizia e a bloccare il degrado.
Purtroppo, le restanti opere, vista la notevole quantit, sono sempre pi in abbandono e per tale motivo alla merc di vandali e/o inquilini abusivi.
Diverse costruzioni al momento sono abitate abusivamente, ma IL COLMO lo fa la fortezza di S.Martino, in pieno centro cittadino, dove linquilino sta smantellando con escavatori la struttura al suo interno per renderla confacente alle sue esigenze, per edificarsi una comoda abitazione in una struttura antistante, trascurando per la fortezza
stessa e non permettendo a nessuno neppure di avvicinarsi alla cancellata da lui eretta (anchessa abusiva).
Riteniamo che questo sia un REATO, non solo dal punto di vista amministrativo ma anche ambientale. (Violando lart 1, 2, 6, 7, 11, 13, della legge 1089 del 1 Giugno 1939)
Abbiamo pensato che vi sia persino qualche cosa di losco in questa faccenda, anche perch ci sembra che questa cosa venga addirittura oscurata.
In altre giunte Comunali, questioni similari sono state trattate con solerzia vista la gravit dellaccaduto.(Il Messaggero - 30 aprile 2004 pag. 35)
Abbiamo quindi provveduto ad avvisare gli enti preposti alla propriet e alla conservazione del bene in questione, (demanio e sopraintendenza) denunciando
laccadimento. Ad oggi nessuna risposta.
Ci siamo rivolti allora ai Carabinieri della Sopraintendenza(tpc);
risposta: "Mettetevi il cuore in pace, non se ne andranno mai!".
Avevamo ritenuto questa azione importante, visto che si trova inclusa nel piano di ristrutturazione della Giunta Comunale e che come dichiarato dalla stessa delibera n 0523/2001 , 072/2002 e 080/2002, si trova in pieno centro urbano e necessita di urgenti opere di recupero visto lo stato di totale abbandono.
Pare addirittura che il denaro sia gi stato elargito.
Ci chiediamo qundi:"Come mai non si fa nulla a questo proposito, visto che la citt di Genova vuole mutare il suo aspetto da Industriale a Turistico ed ha in suo possesso le carte per farlo ottimamente?"

Associazione
fortezzedellasuperba@libero.it

fortezzedellasuperba@libero.it



news

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

19-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 19 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

Archivio news