LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Partnership pubblico-privato per valorizzare i beni confiscati: parte l'esperimento di Altamura
2011-03-03
Ministero dell'Interno
Mail alla Redazione del 3-3-2011

Inaugurata in presenza del sottosegretario Mantovano e del direttore dell'Agenzia beni sequestrati alla criminalit Morcone la nuova gestione del complesso alberghiero 'Parco dei Templari', in provincia di Bari, affidata allo chef Vissani.

Altamura (Bari)- Non solo repressione, ma compartecipazione di privato e pubblico, di istituzioni e imprese. questa la nuova frontiera nella gestione dei beni confiscati alla criminalit secondo il sottosegretario all'Interno Alfredo Mantovano che ha partecipato questa mattina ad Altamura (Bari) alla presentazione della nuova gestione del complesso alberghiero 'Parco dei Templari', affidata dall'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalit organizzata (Anbsc) allo chef Gianfranco Vissani.

La grande novit nell'approccio ai beni confiscati sottolineata da Mantovano - presente all'inaugurazione insieme al direttore dell'Anbsc Mario Morcone, a Vissani e al sindaco di Altamura Mario Stacca - dovuta all'ottimo lavoro dell'Agenzia. Che punta, ha proseguito, a preservare i posti di lavoro, a garantire fonti di ricchezza e di sviluppo del territorio e, addirittura, a fare in modo che avvenga meglio di prima, coinvolgendo in questo recupero del territorio gli imprenditori pi capaci e noti che, come Vissani, accettano di giocare questa scommessa.

Il sequestro dei beni - ha confermato il direttore Anbsc Morcone - deve essere una occasione di ricchezza del territorio. Altamura (Bari)- La sala ristorante del 'Parco dei Templari' con l'avvio di partnership con privati intende valorizzare e rilanciare questo bene, tutelando e se possibile incrementando posti di lavoro. Del resto, ha sottolineato Mantovano ricordando la sottrazione di una catena di supermercati nel trapanese del boss mafioso Matteo Messina Denaro, le istituzioni non possono permettere che passi l'assioma la mafia d lavoro e lo Stato no.

Non a caso nell'agenda di oggi del famoso chef umbro al quale affidata la rinascita gastronomica del complesso c'era l'incontro con i dipendenti della struttura, nel segno della volont, espressa dallo stesso Vissani di puntare sulla valorizzazione delle produzioni tipiche locali per dare continuit alle attivit del Parco dei Templari e assicurare continuit alla struttura. Che il 25 aprile ospiter 2 matrimoni ed ha all'attivo per il 2011 gi 90 prenotazioni.
I DATI SUI BENI CONFISCATI (FONTE ANBSC)

Al 2010 sono 9857 i beni immobili confiscati. Di questi, 820 sono in Puglia, 143 dei quali in gestione. Le aziende confiscate sul territorio nazionale sono state 1377, delle quali 102 in Puglia: 60 quelle in gestione.

IL 'PARCO DEI TEMPLARI': LA STRUTTURA

Il Parco dei templari di Altamura una struttura alberghiera di lusso confiscata ad un boss locale. Situata in localit Graviscella, sulla strada provinciale 'Tarantina' a meta' strada tra Altamura e Gravina, specializzata in banchetti e ristorazione. costituita da 2 fabbricati di circa 8.500 metri quadrati, circondati da un parco di oltre 66.500. entrata definitivamente nella disponibilit dell'Agenzia nazionale, dopo una lunga vicenda giudiziaria, il 4 febbraio scorso.



news

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

20-02-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 20 febbraio 2018

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

Archivio news