LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

IL COLOSSEO UN AFFARE PER GLI ALTRI UNA SCONFITTA DELLO STATO
2011-04-04
UIL BENI E ATTIVITA CULTURALI
Mail alla Redazione del 3-4-2011

COMUNICATO STAMPA

DELLA SEGRETERIA NAZIONALE UIL BENI E ATTIVITA CULTURALI


La Segreteria Nazionale della Uil Beni e Attivit Culturali ha presentato un esposto denuncia alla Procura della Repubblica di Roma e alla Procura della Corte dei Conti affinch faccia luce sulle eventuali responsabilit penali ed erariali dellaccordo segreto concernente il c.d. restauro del Colosseo.

Infatti a giudizio della Segreteria Nazionale laccordo del 21 gennaio 2011( clicca sul link per leggere la denuncia e laccordo ) nonch lattivit posta in essere dal Commissario Delegato ed in parte dalla stessa Soprintendenza , presenta profili di dubbia legittimit , in particolare :

Limpossibilit da parte del Mibac di poter ancora disporre del Colosseo dopo lepisodio che nelle scorse settimane ha visto la Wolkswagen avanzare la proposta di pagare 500.000,00 lautorizzazione a poter svolgere una campagna promozionale dei propri prodotti.

Il Mibac non ha potuto accettare la proposta della Wolkswagen poich in base allaccordo stipulato il 21 gennaio tra il Commissario arch Roberto Cecchi, la Soprintendenza e la Tods di fatto i diritti circa lutilizzo del Colosseo sono stati ceduti.

Lesempio della Wolkswagen dimostra come laccordo realizzato costituisca legittimamente per la Tods un affare a fronte dellimpegno a versare la sponsorizzazione di 25 milioni di euro.

Il problema sta nella errata grave sottovalutazione fatta dal Commissario Delegato ed eventualmente dalla Soprintendenza Archeologia di Roma nella valutazione economica di un accordo che qualsiasi economista valuta superiore ad oltre 200 milioni di euro considerando lesclusivit concessa e la durata superiore ai 15 anni con un piano di comunicazione e di commercializzazione utilizzabile in tutto il mondo.

Laccordo siglato di fatto una dismissione del Colosseo e su questo non c mai stato un qualsiasi parere del Comitato Tecnico scientifico dei Beni Archeologici di cui allart. 14 del Dpr 233/2007 per lapprovazione del piano degli interventi e sui singoli progetti presentati dal Commissario.

Tra laltro il parere del Comitato Tecnico Scientifico di fatto richiamato dall art.120, comma 1 del Codice dei Beni Culturali che in tema di sponsorizzazioni stabilisce che il Ministero ad effettuare la verifica della compatibilit di dette iniziative con le esigenze di tutela in conformit alle disposizioni del Codice.

Mentre il comma 2 rafforza le precauzioni che il Ministero deve assumere rispetto agli interventi di sponsorizzazione e promozione devono essere compatibili con il carattere artistico e storico e questo un aspetto che ad esempio riguarda la realizzazione della struttura temporanea o permanente di accoglienza.


Inoltre singolare che il Commissario delegato ( Soggetto Promotore ) prima ancora della firma dellaccordo ha impegnato il Mibac o meglio la Soprintendenza per i Beni Archeologici per un periodo oltremodo lungo che supera il proprio mandato.

In pi in virt di quali poteri il Soggetto promotore ( Cecchi) ha affidato allo sponsor la diffusione all'estero dell'immagine del Colosseo e delle iniziative ad esso legate tenuto conto che il Commissario Delegato doveva operare in condizioni di amministrazione ordinaria e quindi laccordo doveva essere sottoposto alla registrazione e validazione della Corte dei Conti.

Per questi motivi la Uil chiede al neo Ministro Galan di rivedere , rinegoziare laccordo visto che si ha la netta sensazione che dentro il Mibac operi una doppia amministrazione quella che fa capo al Segretario Generale Cecchi peraltro pluri - commissario e lamministrazione corrente che viene spogliata di qualunque competenza con uno Stato che di fatto ha VENDUTO IL COLOSSEO!!!

(Cliccando sul link possibile leggere la denuncia della Uil, laccordo tenuto segreto e altro ancora)
http://www.uilbac.it/Amministrazione2011/Documenti/esposto23.03.11.doc

Roma 3 aprile 2011



LA SEGRETERIA NAZIONALE





news

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

17-11-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 17 NOVEMBRE 2017

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini domani in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini: Musei italiani verso il record di 50 milioni di ingressi

Archivio news