LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sicilia. Contraddizioni insostenibili
2014-01-26
Italia Nostra Sicilia
Mail alla Redazione del 24-1-2014

COMUNICATO STAMPA

Caltanissetta, 24 gennaio 2014

Sicilia, gennaio 2014. Il Commissario dello Stato ha bloccato l'art. 5 comma 2 della Legge Finanziaria. Ovvero, l’articolo relativo alla riduzione delle royalties per l’estrazione degli idrocarburi in Sicilia, perch “si ritiene essere in contrasto con l'art. 81 della Costituzione”. Cos si esprime il Commissario dello Stato: “Si rileva che il legislatore dispone che l'aliquota di prodotto dovuta dal titolare di concessione di coltivazione di giacimenti di idrocarburi liquidi e gassosi e di gas diversi dagli idrocarburi sia ridotta dal 20% al 13%, ma non si preoccupa di quantificare le evidenti minori entrate e la conseguente copertura dell'onere derivante". Si evidenzia che negli altri paesi europei le royalties sono del 50/60%.
Che dire? Pessima figura dell’Assemblea Regionale Siciliana, pessima figura del Governo Crocetta. Governo e maggioranza appaiono succubi dei poteri industriali. Inesorabilmente. E ancora una volta dovuto intervenire il Commissario dello Stato. Certo, se ci fosse una politica energetica vincolante, questo non sarebbe potuto accadere. Se i fondi derivanti dalle royalties fossero destinati ad incrementare l'efficienza energetica degli immobili pubblici e fornirli, ad esempio, di pannelli solari, e ancor di pi se tali fondi fossero utilizzati per finanziare impianti per la produzione di energie rinnovabili da parte dei privati cittadini, la reazione sarebbe stata eclatante ed immediata. La realt delle cose ci dice che i pochi fondi attualmente derivanti dalle royalties non vengono affatto destinati per la bonifica dei territori siciliani inquinati, cos come previsto dalla legge.

Noi riteniamo che sia venuto il momento, dopo pi di cinquant’anni di abusi e scriteriate devastazioni del territorio, di immaginare, progettare e porre in essere un'alternativa al modello di sviluppo economico - sbagliato, obsoleto - fondato sulla raffinazione e sul petrolio, per riscoprire, pienamente, l'anima verde ed eterna della nostra Isola. Un’alternativa, una Sicilia “altra” basata sullo sviluppo equo e sostenibile, sul potenziamento della biodiversit, sulla bioagricoltura, sul potenziamento dell’agroalimentare di qualit, sulla razionalizzazione, riqualificazione e potenziamento dell’offerta turistica, sulla tutela e valorizzazione dello straordinario patrimonio storico, artistico e ambientale della Sicilia. E chi ha inquinato e avvelenato paghi e bonifichi. Basta con le trivellazioni nel Val di Noto, basta con le trivellazioni nel Canale di Sicilia, nel Mediterraneo! I cittadini di Milazzo, Gela, Priolo, Augusta meritano un altro destino, meritano di vivere in un a terra bella e sana! Lo abbiamo detto tante, tantissime volte in questi anni, e lo ripetiamo adesso.

Di certo, in Sicilia, le contraddizioni tra proclamate politiche di valorizzazione dei territori e del patrimonio storico, artistico e naturale da un lato, e realt dei fatti, degli atti politici e amministrativi dall'altro, sono veramente insostenibili. Tragica, oggettiva, evidente l’inadeguatezza – culturale, politica e morale – di una classe dirigente, a governare l’attuale complessit.

Leandro Janni – Presidente regionale di Italia Nostra Sicilia





Italia Nostra – Onlus Consiglio Regionale Siciliano

Presidente Leandro Janni

Uffici - via Leonida Bissolati, 29 93100 Caltanissetta, Italia

tel. 333.2822538 sicilia@italianostra.org www.italianostra.or



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news