LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROSSI, MONTANARI E LA PURGA DI RENZI IN REGIONE
2014-02-20
CITTADINI AREA FIORENTINA COMITATI DEI CITTADINI - FIRENZE


Lincarico affidato dal Quirinale a Renzi per la formazione di un nuovo Governo ha avuto conseguenze non solo a Firenze ma anche in Regione dove la maggioranza in Consiglio ora a rischio.
Secondo logiche tutte interne al Partito Democratico, il vice sindaco e assessore del Comune di Firenze Stefania Saccardi viene dirottata in Regione per lasciare il posto a Dario Nardella futuro candidato Sindaco, mentre, in seguito al terremoto politico vengono ridefinite le deleghe in Giunta regionale. Entra leconomista Emmanuele Bobbio e tre assessori vengono licenziati con metodo brezneviano: Targetti (Vicepresidente con delega allistruzione), Allocca (Welfare) e Scaletti(Cultura e turismo). Poi Rossi pasticcia e dopo aver individuato come nuovo assessore lo storico dellarte Tomaso Montanari, costretto a ripiegare velocemente perlinterdizione di Renzi, degli organi dirigenti del suo partito e persino della Federazione della Sinistra (appoggiata da SEL) come ritorsione per la perdita dellassessore di riferimento Allocca.
La vicenda del rimpasto della Giunta regionale a cui stiamo assistendo in questi giorni un esempio drammaticamente calzante delloccupazione delle istituzioni da parte dei partiti.

La vicenda ci spinge a due riflessioni:

1. Questo riordino non dovuto a dimissioni di assessori o a vicende legate al Consiglio e alla Giunta regionali, ma a manovre condotte da nuovi dirigenti delPD che se ne infischiano del voto di quattro anni fa. Lepisodio oltre ad inquietare per il modo avventuristico con cui i rappresentanti di enti pubblici gestiscono le istituzioni a loro affidate, dimostra quanto sia forte lingerenza degli apparati di partito rispetto al mandato elettorale, anche nei confronti di un Presidente regionale scelto direttamente e largamente dai cittadini. Che Rossi non abbia potuto nominare Assessore alla Cultura la persona da lui prescelta infatti un episodio gravissimo e inquietante.

2. Nella sua risposta alle precisazioni di Montanari, coinvolto mediaticamente suo malgrado, il portavoce del PD Nicola Danti, esponente politico di cui fino ad oggi ignoravamo lesistenza, accusa lo storico di essere un radical scic, denigratore del PD e del suo attuale segretario. A ci Danti contrappone il faticoso lavoro nei circoli e la prassi democratica delle primarie. Ma noi abbiamo conosciuto Tomaso Montanari non in club elitari e lobbistici, ma in assemblee pubbliche, accanto a personaggi di primo piano della cultura italiana come Salvatore Settis, nelle quali ha spiegato con largo consenso il suo punto di vista di cittadino e di intellettuale impegnato democraticamente.

Lo abbiamo conosciuto in una grande manifestazione di popolo da lui organizzata il 5 maggio scorso a lAquila per porre il problema drammatico della salvezza e del recupero di uno dei centri storici pi importanti del nostro paese, abbandonato alla rovina dopo il terremoto.

Labbiamo conosciuto a Ravenna in occasione di una lectio magistralis sul significato della storia dellarte e sullimportanza civile del patrimonio culturale del nostro paese alla quale hanno partecipato con passione centinaia di studenti.

In un paese normale dove ad amministrare non ci fossero i vandali gi descritti da Antonio Cederna nel 1956, il portavoce del partito di maggioranza che governa non dovrebbe insultare e tentare di delegittimare un prezioso esponente della cultura nazionale.

DOVREBBE CHIEDERSI PIUTTOSTO QUANTA STRADA HA FATTO QUEL PARTITO PER CONFRONTARSI CON LE ISTANZE DEL CORPO SOCIALE, PER SUPERARE LAUTOREFERENZIALITA, PER ACCRESCERE LINDIPENDENZA E LAUTONOMIA DEGLI ATTORI IN CAMPO

SEMBRA DAVVERO BEN POCA A GIUDICARE DA QUESTA INDECOROSA VICENDA.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news