LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il piano delle attivit estrattive della Provincia di Livorno da rivedere profondamente
2014-03-16
Gruppo dIntervento Giuridico onlus
Mail alla Redazione del 10-3-2014

Lassociazione ecologista Gruppo dIntervento Giuridico onlus, a sostegno della preziosa attivit del Comitato per Campiglia, ha inoltrato (10 marzo 2014) un atto di intervento con osservazioni nel procedimento per lapprovazione del Piano delle attivit estrattive, di recupero delle aree escavate e di riutilizzo dei residui recuperabili (P.A.E.R.P.) della Provincia di Livorno.


Ai sensi della legge regionale n. 78/1998, la Regione Toscana ha approvato il Piano regionale delle attivit estrattive - P.R.A.E.R. (deliberazione Consiglio Regionale n. 27 del 27 febbraio 2007) e demandato alla Province la predisposizione del P.A.E.R.P., cio latto della pianificazione settoriale attraverso il quale la Provincia attua gli indirizzi e le prescrizioni dei due settori del P.R.A.E.R. (Piano regionale delle attivit estrattive, di recupero delle aree escavate e di riutilizzo dei residui recuperabili). Settori concernenti rispettivamente i materiali per usi industriali, per costruzioni e opere civili (Settore I) ed i materiali ornamentali (Settore II). Il P.A.E.R.P., inoltre, come piano di settore, elemento del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (art. 9 della legge regionale n. 78/1998) e, come qualsiasi atto di governo del territorio, assoggettato alla disciplina della procedura di valutazione ambientale strategica (V.A.S.).


Con deliberazione n. 54 del 17 aprile 2012 la Giunta provinciale ha dato avvio al procedimento per la redazione del P.A.E.R.P. e ha dato avvio inoltre alla procedura di V.A.S. (qui il Documento per la fase preliminare) e con la successiva deliberazione Consiglio provinciale n. 3 del 10 gennaio 2014 stato adottato il piano, il cui avviso stato pubblicato sul B.U.R.T. n. 4 (parte III) del 29 gennaio 2014.


Se vero che il piano adottato contiene obiettivi e indirizzi positivi, tuttavia appare oggettivamente da rivedere radicalmente perch risulta basato su rilevamenti ormai ampiamente superati (2000-2002) e su fabbisogni decisamente superati, non tenendo conto nemmeno delle riduzioni di materiali attualmente rilevabili (circa il 35% in meno dei volumi estratti in precedenza).


Non sono considerati nemmeno gli utilizzi dei materiali riciclati dallimpianto Tecnologie ambientali pulite - T.A.P. (piattaforma polifunzionale per la produzione di miscele idrauliche catalizzate) di Piombino per la realizzazione dellampliamento del porto di Piombino e dellAutostrada Tirrenica.


In base al piano adottato, il territorio di Campigliae la Val di Cornia sono definiti il distretto toscano delle attivit estrattive: viene estratto oltre l80% dei materiali di cava di tutta la Provincia e ben il 94% del calcare.


Dal 2001 al 2010 dalle cave di Monte Calvi, Monte Valerio e San Carlo sono stati scavati 13 milioni di metri di cubi di calcare e, secondo il piano, nei prossimi anni si potranno scavare altri 20,4 milioni di metri cubi, un volume che equivale a circa 68 mila abitazioni per una citt di 200 mila abitanti.


Previsioni veramente esagerate, assolutamente ben poco rispettose dei valori ambientali e storico-culturali di Campiglia Marittima e della Val di Cornia. Un piano, quindi, da rivedere profondamente.


p. Gruppo dIntervento Giuridico onlus




news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news