LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Nuovo ospedale
2014-10-21
Italia Nostra Padova

Premesso che, per la localizzazione del nuovo ospedale in via Corradi proposta dallAmministrazione comunale, indispensabile preventivamente accertare che larea prescelta sia la pi adatta sotto tutti i punti di vista: idrogeologico, dimensionale, di accessibilit ecc., va rilevato che su di essa gravano vincoli archeologici per la presenza della pi grande necropoli paleoveneta della citt.
Nellarea adiacente, nel 1975, in occasione degli scavi per la realizzare gli impianti sportivi dellUniversit, sono state rinvenute 132 tombe a incinerazione, in sei delle quali, accanto al defunto, era stato sepolto anche il suo cavallo. Queste tombe sono databili fra il VI e il IV sec. a.C. Siamo in presenza quindi di unarea importantissima per la storia di Padova.
Da quanto pubblicato dai giornali, sembra che il sindaco consideri questo stato di fatto solo un inconveniente facilmente superabile mediante richiesta di deroga alla Soprintendenza archeologica.
Nonostante in campo archeologico non esista la possibilit di deroghe, e che i tempi previsti per realizzare lospedale non siano compatibili con quelli di uno scavo archeologico in unarea di cos ampia superficie, che necessita di tempi molto lunghi, la Soprintendenza potrebbe comunque dare lautorizzazione se, prima dellinizio dei lavori, si provvedesse ad asportare tutti i reperti archeologici mediante la tecnica detta cassonatura che consiste nel prelevare compatti blocchi di terreno al cui interno si trovano i reperti che si vogliono recuperare. Questi cassoni vengono successivamente trasportati in magazzini e quindi portati in laboratorio per lo scavo vero e proprio, cui dovrebbe seguire il restauro e, auspicabilmente, la fruizione pubblica. Questa soluzione di compromesso non il massimo, non solo da un punto di vista scientifico, in quanto asportando i soli reperti senza sottoporre tutta larea a scavo archeologico si perderanno certamente moltissimi dati e informazioni utili agli studiosi, ma anche perch questi nuovi cassoni, rischiano di andare a fare compagnia ai molti gi giacenti nei magazzini e pervenuti dai precedenti scavi, su cui non si ancora riusciti a intervenire per la cronica mancanza di fondi da parte della Soprintendenza.
In realt data la fragilit di molti dei materiali, si dovrebbe agire con grande celerit per evitare processi degenerativi non controllabili, con la perdita di dati preziosi a causa del profondo mutamento ambientale, del ricovero in magazzini non climatizzati, e quindi sottoposti agli sbalzi di temperatura stagionali, per non parlare della possibilit di eventuali incidenti e furti.
A nostro avviso, lintervento potrebbe essere accettabile solo se nel piano economico verr inserita una voce di spesa adeguata a sostenere gli oneri del recupero dei reperti, del loro restauro in laboratorio, della esposizione dei pezzi pi significatici in un luogo adeguato e la collocazione dei restanti materiali in magazzini accessibili agli studiosi.

Padova 21.10.2014





La presidente



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news