LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ecomostro a Roma: previsto megaparcheggio per i dipendenti dell'Universit 'La Sapienza" un ecomostro
2015-01-23
Eletti del M5S

COMUNICATO STAMPA

Gli eletti del M5S si sono attivati presso le istituzioni di relativa competenza:

-Raffaele Schettino al 2 Muncipio di Roma Capitale;

-Virginia Raggi al Comune di Roma Capitale;

-Gianluca Perilli e Silvana Denicolò alla Regione Lazio;

-Alessandro Di Battista alla Camera;

-Michela Montevecchi al Senato;

per impedire la realizzazione di un ecomostro a San Lorenzo nell'area via Cesare De Lollis-via dei Dalmati di proprietà dell'Università Roma-1 "La Sapienza" (quartiere del 2 Municipio di Roma), sopra una villa romana ed altri reperti risalenti ad un arco cronologico che va dall' età repubblicana al medioevo. L'appalto è stato affidato ad un RTI del quale è capogruppo la società "CCC-Consorzio Cooperative Costruzioni", nota alla recente cronaca per il crollo, a po- chi giorni dalla sua inaugurazione, del viadotto tra Palermo-Agrigento.

I portavoce consiglieri municipali, comunali e regionali ed i deputati e senatori del M5S, col supporto degli attivisti del M5S e dei cittadini sensibili alla salvaguardia ed alla tutela del patrimonio ambientale e culturale della città di Roma, si sono attivati presso le istituzioni di relativa competenza perché si desista dalla realizzazione del previsto progetto di costruzione di un parcheggio nel quartiere San Lorenzo di Roma, nell'area via Cesare De Lollis-via dei Dalmati, acquisita dall'Università "La Sapienza" per lesecuzione di detto parcheggio.

Il progetto prevede la realizzazione di un parcheggio costituito da 3 piani fuori-terra sorretti da pilastri, a soli 2,70 dal piano di calpestìo, che contrasterebbe con ogni possibile valorizzazione e fruizione del patrimonio storico e artistico scoperto in loco, in favore di interessi individuali e minoritari (quelli di circa 200 dipendenti dell'Università 'La Sapienza'), sottraendo così all'interesse pubblico e collettivo un'area che potrebbe e dovrebbe viceversa svolgere un ruolo fondamentale per la valorizzazione di un quartiere che ha già subito danni patrimoniali ed ambientali rilevanti.
Il previsto parcheggio, infatti, scrivono i consiglieri regionali Gianluca Perilli e Silvana Denicolò, è un ecomostro in cemento che, anche secondo l'ultima variante, "oltre a danneggiare irrimediabil- mente il sito archeologico, avrebbe comunque un impatto negativo nell'ambito dell'edilizia del quar- tiere e rappresenterebbe un ennesimo capitolo della speculazione edilizia che lo ha interessato (il 'sacco' di San Lorenzo)", e che ha già provocato, tra l'altro, la distruzione delle ex-Fonderie Bastianelli e del "più importante giacimento del Pleistocene del territorio romano, fossili animali databili 650mila anni fa, strutture che testimoniano un insediamento dal V secolo a.C, all'età repubblicana e imperiale fino al Medioveo e Rinascimento" rinvenuti durante i lavori di realizzazione del residence Città del Sole.

Anche il progettato parcheggio dell'area via Cesare De Lollis-via dei Dalmati va ad interessare consistenti reperti scoperti nell'area, la cui importanza storica e artistica è stata espressamente riconosciuta dal MIBAC-Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici. Per quanto riguarda il solo

periodo archeologico essi constano, infatti, dei resti di una grande villa romana con impianto termale a pavimentazioni marmoree e a mosaico, e ambienti relativi alla pars rustica; di un tratto considerevole di strada basolata fornita di crepidini e marciapiedi laterali (verosimilmente un tracciato della via Tiburtina); e di un articolato sistema fognario per lo smaltimento ed il deflusso delle acque piovane. E le ricerche sono ancora da ultimare.

A fronte delle trasformazioni urbanistiche incontrollate di cui il quartiere San Lorenzo è stato per decenni vittima, i cittadini del quartiere hanno richiesto con un documento di sintesi votato dal Consiglio Municipale nel 2010 servizi pubblici, spazi verdi, luoghi per il tempo libero e per la cultura, linee di indirizzo con cui la costruzione del parcheggio risulta nettamente in contrasto, così come contrasta gli indirizzi comunali sulla mobilità e gli indirizzi di contenimento della spesa pubblica.

Gli attivisti del M5S, i loro portavoce di tutti i livelli istituzionali, i residenti di San Lorenzo ed i cittadini romani sensibili alla salvaguardia ed alla rivalutazione del patrimonio ambientale, patrimoniale ed identitario, chiedono pertanto la sospensione del progetto di realizzazione del parcheggio di via Cesare De Lollis - via dei Dalmati, in favore della realizzazione, nella stessa area, di un luogo di incontro e di socializzazione, in cui ai pregevoli reperti sia restituita la funzione che la nostra Costituzione assegna loro, di palestra di vita pubblica e strumento di costruzione della democrazia.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news