LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Giornata di studi: Biblioteche d’arte. Laboratorio, patrimonio e bene comune
2015-06-01
Gli studenti di Storia dell’Arte di Torino

Gli studenti di Storia dell’Arte dell’Università di Torino hanno il piacere di presentare la giornata di studi Biblioteche d’arte. Laboratorio, patrimonio e bene comune. Dalla Biblioteca d’Arte della Fondazione Torino Musei al panorama delle biblioteche d’arte a Torino.
La necessità di organizzare un dibattito pubblico e allargato sulle biblioteche d’arte si inserisce nell’ambito della mobilitazione contro la scelta del Consiglio Direttivo della
Fondazione Torino Musei di ridurre drasticamente l’orario di apertura della propria biblioteca d’arte. La biblioteca, ospitata all’interno del complesso architettonico della Galleria d’Arte Moderna di Torino (GAM), da aprile scorso è accessibile solamente 11 ore settimanali (venerdì h. 10.00-17.00, sabato h. 10.00-14.00), contro le 35 del precedente orario e le 42 prescritte dal suo regolamento (lunedì–sabato h. 10.00- 17.00).
Il 3 aprile noi studenti di Storia dell’Arte abbiamo deciso di rimanere in biblioteca oltre l’orario di apertura, prolungandolo simbolicamente di tre ore, in segno di protesta e per segnalare alla Fondazione Torino Musei, alla comunità scientifica, alla stampa e alla cittadinanza il nostro profondo disaccordo per questo provvedimento che limita fortemente il diritto allo studio e alla ricerca.
La scelta del Consiglio Direttivo della Fondazione in merito alla riduzione di orario non è stata né annunciata con il dovuto preavviso, né motivata se non da spiegazioni vaghe e non esaustive: riteniamo che questo sia non accettabile, considerando che tale Fondazione gestisce un patrimonio civico e quindi pubblico.
Questa giornata di studi nasce per essere il versante più propositivo e riflessivo di una protesta consapevole e costruttiva: partendo –come dichiara il sottotitolo– dalla difficile situazione della Biblioteca della Fondazione Torino Musei, vorremmo allargare lo sguardo al panorama delle biblioteche d’arte di Torino e ragionare sulla loro identità, sulle criticità e sui punti di forza, considerandole sia come laboratori in cui portare avanti la ricerca, sia come patrimonio comune da valorizzare e rendere accessibile.
L'organizzazione del convegno sarà articolata in due sessioni. In quella mattutina sono previsti interventi di studiosi, docenti e tecnici su tematiche relative alle connessioni tra musei, biblioteche e archivi, al diritto allo studio, ai beni comuni e al patrimonio, all’applicazione di culture e tecnologie digitali e infine al valore civico della ricerca e al suo ruolo nella società. La sessione pomeridiana sarà invece focalizzata su Torino, con una tavola rotonda alla quale parteciperanno i direttori e i rappresentanti delle biblioteche d'arte della città, che condivideranno tra loro e con il pubblico le condizioni
delle istituzioni che guidano, così come le criticità e le linee di sviluppo per futuro.
L’intento è quello di creare un primo confronto tra i responsabili di questi patrimoni librari, con l'augurio di dar vita a un tavolo duraturo di confronto e lavoro condiviso e programmato. Rimandiamo alla locandina in allegato [vedi sezione EVENTI, n.d.r.] per il programma con il dettaglio degli oratori e i titoli dei singoli interventi. La giornata dell’8 giugno vuole essere un momento di viva discussione, con ampi spazi per il confronto e il dibattito. Siamo quindi lieti di invitarvi a prendere parte al convegno come pubblico attivo, nella convinzione che solamente in questo modo si possa discutere sullo stato delle biblioteche specialistiche e conciliare il ruolo di tempio del sapere, che connota tradizionalmente queste istituzioni, con la necessità di garantire
l’accesso alle fonti e ai testi a studenti e ricercatori e con le nuove strade aperte dalla tecnologia.
Ringraziamo per il costante supporto e per i preziosi consigli i nostri docenti torinesi e quanti da fuori hanno manifestato il proprio sostegno; il Dipartimento di Studi Storici, il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Torino e AIB Piemonte per aver finanziato la giornata di studi; l’Università degli Studi di Torino e ICOM Italia per la vicinanza, la stima e la solidarietà sempre dimostrate.
Gli studenti di Storia dell’Arte di Torino



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news