LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

APPELLO PER L'ABBAZIA DI S. MARIA DELLA FERRARA IN VAIRANO PATENORA (Caserta)
2015-05-25
Italia Nostra sez. Caserta

L'Abbazia di S. Maria della Ferrara (Comune di Vairano Patenora, CE) filiazione di Fossanova, fondata nel 1171 o poco pi tardi, la prima abbazia cistercense costruita nel Regno di Napoli e precede tutte le case degli Ordini Benedettini riformati, ospedalieri e militari del Regno (Gerosolimitani, Teutonici, Templari, Altopascio, Trinitari etc).

E il primo ed unico impianto sicuramente databile di Gotico Severo nel Regno di Napoli e precede di quasi un secolo lavvento del Gotico angioino.

Beneficata dai Re Normanni lAbbazia fu fucina di monaci-architetti, portatori di nuove ardite concezioni, alla quale attinse l'Imperatore Federico II, che ne trasse "costruttori di castelli" e Maestri di greggi come narra la Cronaca dellAbbazia.

LAbbazia legata allo Stupor Mundi visto che l'Imperatore Federico II vi dimor due volte con la sua corte, una delle quali col Re di Gerusalemme Gualtieri di Brienne, ne trasse e fece suo falconiere Malgerio Sorel, Signore Normanno, che poi qui prese i voti.

L'Abbazia fu visitata da Gioacchino da Fiore nel suo viaggio dalla Calabria a Casamari e certo ne accolse la sua dottrina sulla Spirito Santo che ispir poi Pietro di Angelerio degli Angeleri che alla Ferrara comp il noviziato e prese i voti, conosciuto poi come Pietro del Morrone divenne Papa Celestino V, rinunci al Soglio per poi salire alla gloria degli altari come S. Pietro Celestino.

La Cronaca dell'Abbazia la prima che menziona in Europa la leggenda dell'Ebreo Errante e narra molte vicende medievali del Sud sicch l'Abbazia un sito unico per la cultura del Medioevo Europeo, del Regno dei Napoli e del Gotico.

Caduta prima in commenda e poi espropriata, ai primi dellOttocento fu concessa a livello dal Comune di Vairano, divenuto proprietario dopo la confisca, poi ridotta ad azienda agricola ed abbandonata oggi in progressiva gravissima rovina.

Il pericolo di crollo minaccia anche la Cappella dello Spirito Santo, o di Malgerio Sorel.
Questa ha conservato sino ad oggi un affresco di fine 1200 della Madonna tra i Santi Pietro e Paolo, scene con l'ascesa dell'anima del defunto Malgerio Sorel, nobile normanno che si fece monaco e lasci all'Abbazia i suoi feudi come narra un rarissimo scritto in caratteri gotici ed in prosa ritmica, sottostante il dipinto, che ha tramandato la genesi del monumento.
Sotto lo stesso la scena del funerale di Malgerio che lo rappresenta sul catafalco durante la benedizione e laffido agli Angeli, attorniato dai confratelli cistercensi ed anche da monaci celestini, tra i quali Pietro del Morrone il futuro Celestino V.

Solo il puntellamento, eseguito prudenzialmente dal Comune di Vairano Patenora nel 2011 per consentire alla Banca Capasso Spa, di restaurare laffresco, ha consentito alla cappella di Malgerio Sorel di sopravvivere allo scuotimento dei recenti terremoti matesini che ha danneggiato persino edifici illesi.

Il sisma del 29 dicembre 2013 il cui epicentro poco distante, (circa 21 km) ha gravemente peggiorato le lesioni di pareti e volte, al punto che le pareti sud e nord, ormai staccate da quelle est ed ovest, sono oggi a rischio di collasso.
lesionata la volta che regge il pavimento della cappella ed al limite del collasso la volta a vele che la sovrasta e la cui chiave ormai visibilmente scollegata dai costoloni, assai precariamente sorretta da puntelli, ed in precario equilibrio.
Anche labside, unica parte integralmente superstite della chiesa abbadiale, in caso di crollo coinvolgerebbe nel disastro la Cappella.
Per tali motivi la cappella-mmoria di Malgerio Sorel, monumento pressoch unico in Italia prossima allo sgretolamento.

Nonostante prestigiosi studi Ottocenteschi del Federici, del Canonico Jannelli, seguiti nel 900 da quelli 900 dello Scandone e recenti convegni e pubblicazioni curate dal Centro Studi a partire dal 2005 e nonostante il vincolo ministeriale il pericolo della distruzione della cappella di Malgerio Sorel e labbandono alla totale rovina della Abbazia sono ad oggi da nessuno contrastati e si tradurrebbero in un immane disastro per la storia dellarchitettura, della religiosit, dellarte e della cultura italiana ed europea.

Tanto premesso

il Centro Studi sul Medioevo di Terra di Lavoro e Italia Nostra sezione di Caserta
Verificato
che lallarme lanciato da Studiosi riuniti a Convegno nel 2005 per la tutela dell Abbazia di S. Maria della Ferrara (www.isanniti.org) rimasto inascoltato, che ad oggi numerose sollecitazioni del C.S.M.T.L. a far data dal 28 gennaio 2014 perch si rimedi ai danni del recente sisma non hanno avuto riscontri salvo la convocazione da parte del Comune di Vairano di una conferenza di servizi per il 27 marzo 2014,

constatata
pertanto ad oggi la perdurante e preoccupante mancanza di ogni altra iniziativa per la messa in sicurezza, restauro, valorizzazione dell Abbazia di Santa Maria della Ferrara,

ribadita
limportanza storica, monumentale, artistica, filologica, per la cultura italiana ed europea e per lidentit culturale e lo sviluppo del territorio, dellabbazia e della Cappella di Malgerio Sorel,

ritenuto
che vi imminente pericolo che nuovi eventi sismici e meteorici disgreghino la cappella di Malgerio Sorel ed i suoi tesori storico-artistici,


FANNO APPELLO
al Ministro dei Beni Culturali,
al Direttore Regionale per la Campania dei Beni Culturali,
alla Soprintendente ai Monumenti di Caserta
alla Prefettura di Caserta, unit di crisi per il terremoto del Matese
al Presidente della Regione Campania
agli Assessori alla Cultura, alla Protezione Civile, al Turismo della Regione Campania
ai Deputati e Senatori ed On.li Consiglieri Regionali del Territorio
al Comune di Vairano Patenora
alla stampa e mass media
allImprenditoria sensibile al valore cultura

in una, ad ogni Istituzione e Persona cui la legge affida la tutela la cura e la valorizzazione dei siti di interesse storico archeologico, monumentale, artistico, la Rappresentanza, la cura e promozione del Territorio
nonch agli Studiosi, Enti ed Associazioni cui caro il patrimonio storico artistico
perch, avvertiite dal presente appello, aderiscano allo stesso e uniscano forze ed intenti e siano quindi avviate e compiute con assoluta urgenza e col necessario concerto le indispensabili indifferibili concrete azioni di salvaguardia intese ad evitare lincombente pericolo di totale distruzione della Cappella di Malgerio Sorel, dei suoi affreschi, di quelli dello scriptorium, nonch delle superstiti vestigia della chiesa e dell Abbazia di S. Maria della Ferrara.

Pietramelara-Caserta 18 marzo 2014

Centro Studi Italia Nostra
sul Medioevo di Terra di Lavoro Sezione di Caserta

Avv. Domenico Caiazza Arch. Maria Carmela Caiola



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news