LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bando del MiBACT per 29 volontari del Servizio Civile. Reti ed associazioni del settore chiedono il ritiro: senza lavoro non c' cultura!
2016-01-18
Associazione Nazionale Archeologi

Roma, 18 gennaio 2016- Il Ministero dei Beni e delle Attivit Culturali e del Turismo ha pubblicato lo scorso 29 dicembre il bando per lassunzione di 29 volontari del Servizio Civile Nazionale per il progetto Archeologia in Cammino, in occasione del Giubileo straordinario della Misericordia.

Le associazioni del Coordinamento Confassociazioni Beni e Professioni Culturali, la Rete della Conoscenza, gli animatori della campagna Mi Riconosci? Sono un professionista dei Beni Culturali e la Cia denunciano la gravit e la pericolosit del bando in un settore nel quale si gi colpevolmente diffuso limpiego del volontariato in sostituzione di professionisti retribuiti.


Il progetto Archeologia in Cammino, volto ad implementare ed ampliare la conoscenza e la fruizione dei beni culturali, artistici e architettonici nel Municipio Roma I, prevede limpiego di volontari del Servizio Civile Nazionale in mansioni che dovrebbero essere affidate ad archeologi, archivisti e storici dellarte, ovvero a professionisti retribuiti, come denunciato dalla campagna Mi Riconosci? Sono un professionista dei beni culturali.

"Non avranno solo il compito di vigilare il patrimonio museale e archeologico e di svolgere funzioni di accoglienza" - dichiara Leonardo Bison, portavoce della campagna - ma saranno chiamati a collaborare nella "raccolta delle documentazione e delle informazioni sui beni presenti su territorio", nel "reperimento di fotografie attuali e storiche", nonch alla "creazione delle schede scientifiche con foto sulle caratteristiche storico-artistico-culturali dei beni presenti sul territorio", attivit espressamente legate alla ricerca e ai servizi professionali".


"Dopo aver esaminato il bando confermiamo la nostra pi ferma contrariet. Siamo di fronte all'ennesimo e inaccettabile caso di utilizzo improprio del volontariato nei Beni Culturali" spiega Andrea Cipriani, presidente della Ragione del Restauro.

"Non si tratta di volontari in senso stretto, ma di "Servizio Civile Volontario" di cui non vogliamo negare la funzione di condivisione di valori comuni e fondanti l'ordinamento democratico - afferma Angelo Restaino, presidente di Archim".

"Ma in un paese con il 45% di disoccupazione giovanile - aggiunge Salvo Barrano, presidente di Confassociazioni Beni e Professioni Culturali - il volontariato rischia di entrare a gamba tesa sulle competenze, innescando una pericolosa concorrenza al ribasso sulla pelle del patrimonio culturale e degli esperti del settore".


Prima il Ministero ricerca alte competenze professionali, dicendo di voler premiare le persone pi qualificate, poi ne mortifica la professionalit e la dignit: chi sar selezionato ricever solo lindennit prevista di 433.80 mensili, senza garanzie per vitto e alloggio ma richiedendo flessibilit negli orari e disponibilit per i giorni festivi - aggiungono Beatrice Mastrorilli, presidente di SAU e Stefania Ventra presidente di Startim- Riteniamo il bando grave per i suoi contenuti e molto pericoloso, in quanto rischia di sdoganare definitivamente, essendo un progetto del Ministero stesso, il lavoro gratuito o semi-gratuito di volontari in sostituzione di professionisti esperti e retribuiti, in un settore dove luso improprio del volontariato gi troppo diffuso a livello di enti locali e singole istituzioni - incalza Nadia Di Bella, responsabile di GBeA - "Il tutto mentre 150 istruttori culturali e decine di archeologi, bibliotecari e storici dell'arte, vincitori del concorso bandito nel 2010 dal Comune di Roma, sono ancora in attesa di essere assunti, senza alcune garanzia sul loro futuro" - dichiara Alessandro Pintucci, presidente di CIA.


Per questi motivi chiediamo al MiBACT il ritiro del bando: necessario un impegno per scongiurare l'utilizzo improprio del Servizio Civile Nazionale come escamotage a buon mercato per far fronte alla disoccupazione giovanile nel settore dei Beni Culturali - concludono le associazioni nella nota - Siamo fermamente convinti che nel settore dei beni culturali sia possibile creare reali opportuni per la buona occupazione, con compensi adeguati e diritti pieni, senza lavoro non c' cultura, c' solo fuffa - chiosa Salvo Barrano".
Per evitare in futuro continue situazioni di conflitto e contenzioso - conclude Guido Cioni della Rete della Conoscenza - chiediamo inoltre al Ministro Franceschini un tavolo di confronto tra MiBACT, associazioni professionali e Presidenza del Consiglio tramite il Dipartimento della Giovent per rivedere l'impostazione stessa dellistituto del Servizio Civile che, pur rispondendo ad una missione fondamentale, non pi rispondente alla situazione attuale e rischia quindi di diventare un ostacolo piuttosto che un incentivo al lavoro. Se il Ministero non dovesse compiere passi indietro, nei prossimi giorni valuteremo collettivamente ulteriori iniziative comuni di protesta.

ANA - Associazione Nazionale Archeologi
Archim - Archivisti in Movimento
CIA - Confederazione Italiana Archeologi
GBeA- Giovani Bibliotecari e Aspiranti
Mi Riconosci? Sono un professionista dei Beni Culturali
ARR- Associazione La Ragione del Restauro
Rete della Conoscenza
SAU - Storici dell'Arte Unitari
Startim - Storici dell'Arte in Movimento



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news