LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TRASFIGURAZIONE E CONTINUO DEPAUPERAMENTO DEL GIARDINO BELLINI - MONUMENTO VIVENTE
2015-12-28
FREE GREEN SICILIA

DOPO IL TARDIVO SOPRALLUOGO DELLA COMMISSIONE P.U. IL CONSIGLIO COMUNALE ISTITUISCA LA COMMISSIONE D’INDAGINE PER DIRE BASTA AL ‘SEGRETO DI STATO’

Giardino Bellini: Istituzioni se ci siete fatevi vedere! Da anni il Comitato SOS Giardino Bellini (che per protesta contro le sorde Istituzioni ha deciso di sospendere l’attività ed in cui Free Green era rappresentata) ha denunciato costantemente e in tutti i modi democratici e civili possibili lo scempio, costato peraltro diversi milioni di euro all’Europa e allo stesso Comune, di quello che era considerato nel secolo scorso e alla fine dell’ottocento uno dei più belli Giardini architettonici-botanici d’Europa . Stiamo parlando proprio del nostro Giardino Bellini che fin dalla sua nascita si è trasformato nel simbolo di orgoglio e di bellezza della città. Ma da anni le istituzioni competenti, come il Comune e la Sovrintendenza in primis, hanno fatto orecchio da mercante girando forse volontariamente gli occhi da un’altra parte e autorizzando manifestazioni incompatibili con la delicatezza dei luoghi e, ovviamente, della normativa sui beni culturali, accelerandone il depauperamento complice l’ inadeguata manutenzione ordinaria e la scarsa sorveglianza diurna e, l’inesistente, notturna (aspetti che avrebbero evitato l’ennesimo scempio chiamato ‘riqualificazione’ma che in parte non hanno smesso di esistere!).

Dall’insediamento dell’attuale Amministrazione comunale e del Consiglio comunale, e cioè dal giugno del 2013, - sostiene Alfio Lisi portavoce di Free Green Sicilia -è stato chiesto, sia pubblicamente che formalmente, prima al Sindaco ed in seguito al Consiglio comunale l’istituzione di una Commissione d’indagine amministrativa per far luce su quelli che consideriamo reali e visibili misfatti , in quanto doveva, così come nel progetto andato in appalto trattarsi della riqualificazione di un ‘monumento vivente’, quale Il Giardino storico Bellini, che dei relativi e lievitati costi (senza che i lavori, per quanto è stato possibile sapere, siano stati completati tanto è vero che sarebbero stati chiesti alla Regione altri cinque milioni di euro ovviamente da addebbitare ad un altro fondo europeo).

Giardino storico, protetto dalla normativa sui beni culturali, di cui si è persa la memoria trasformato di fatto in una trasfigurazione di quella che era la sua antica peculiare bellezza grazie , purtroppo, ad una sorta di complicità di chi avrebbe dovuto per legge sovrintendere al buon fine di tale riqualificazione (anzi a la stessa avrebbe autorizzato una variante a tempo scaduto, rispetto alla rendicontazione imposta dall’Europa, che ha stravolto la collina sud aprendo un cratere e costruendovi un ponte-galleria in cemento armato di cui si vedono oggi gli ulteriori danni e di cui si è chiesto da tempo il ripristino dei luoghi pena lo disfacimento del luogo).

Adesso, ma meglio tardi che mai, una Commissione consiliare dà finalmente un segnale di vitalità che speriamo non si fermi qui ricadendo nel solito atavico letargo istituzionale che tanto danno ha fatto nel tempo (dagli anni 50 in poi con la infinita speculazione edilizia e la cancellazione del quartiere del vecchio S.Berillo, neanche la seconda guerra aveva osato tanto) e continua a fare nei confronti della nostra città e dei suoi beni culturali e paesaggistici continuando nel suo impegno a favore della ‘Villa’ e chiedendo al Consiglio comunale l’istituzione della Commissione d’indagine amministrativa, così come prevista dallo Statuto del Comune, per portare la verità su una delle tante storie tristi della città a cui si è voluto imporre una sorta di ‘segreto di Stato’.

Alfio Lisi

Portavoce

Free Green Sicilia



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news