LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Resoconto Assemblea Roma 25 gennaio su riforma Mibact
2016-01-29
FP CGIL - Cisl FP - Uil PA

Roma 25 gennaio 2016

I lavoratori del MIBACT di Roma riuniti nellassemblea indetta da FP CGIL, CISL FP e UIL PA il 25 gennaio 2016 esprimono preoccupazione e contrariet per la ulteriore riforma firmata lo scorso 22 gennaio dal Ministro Franceschini.
Quella che emerge dalla bozza di Decreto rappresenta una destrutturazione del Ministero perch, frammentando la tutela del patrimonio, prospetta in un futuro molto prossimo la cessione della gestione da parte dello Stato a terzi, soprattutto in mancanza di una seria e sostanziosa politica di assunzioni sia nella terza che nella seconda area . Vendiamo i beni pubblici ai privati spingendo esclusivamente una logica di introito denominata valorizzazione.

Una riforma attuata in assenza di un confronto costruttivo propedeutico con le OO.SS. e con i Comitati tecnico-scientifici, che altera definitivamente la missione di tutela dettata dall'art. 9 della costituzione.
I lavoratori insieme a FP CGIL, CISL FP e UIL PA territoriali rappresentano che:
- la Soprintendenza Speciale Colosseo, come gi la Soprintendenza Speciale Archeologica di Roma, rappresenta un Istituto coerente autofinanziato e la separazione del tessuto di Musei, aree archeologiche e grandi monumenti interrompe lo scambio agevole e funzionale fra ricerca, tutela, conservazione e valorizzazione. Inoltre i costituendi parchi autonomi di Ostia e dell'Appia, finora sostenuti dagli introiti dellarea centrale, difficilmente potranno sostenersi autonomamente e andranno probabilmente in gestione a "investitori privati.

- La riforma avviata nel 2014 ha prodotto una paralisi funzionale delle strutture interessate, con la creazione del Polo museale regionale, delle soprintendenze accorpate Belle arti e paesaggio di Roma e del Lazio, della Archeologica Lazio ed Etruria, e dei primi musei autonomi: questa nuova riorganizzazione aumenter ulteriormente i disagi, poich sopravvenuta mentre ancora non era stata assimilata la prima fase e poich comporter spese (altro che costo zero!) in termini di tempo, sforzo e denaro per riadattare le strutture al nuovo assetto.

- le Soprintendenze miste Archeologia Belle arti e Paesaggio nascono adesso per parare, stando alla versione ufficiale del Ministro, gli effetti del DL Madia di agosto 2015 sul silenzio-assenso: ci equivarr a rimodulare le soprintendenze gi accorpate nel 2014, che per ad oggi non hanno ancora il personale tecnico scientifico per operare.

- Il personale interessato dalla prima fase della riforma subisce da oltre un anno una condizione di confusione gestionale dovuta agli assestamenti degli organici e alla divisione delle competenze fra tutela e valorizzazione.

- La mobilit volontaria del personale, contrattata e prevista da mesi, necessaria a riavviare la funzionalit delle strutture, adesso messa in discussione da un ulteriore riassetto dei posti di lavoro e appare rinviata sine die. Il decreto, oltretutto, non parla di mobilit volontaria ma solo di assegnazioni dufficio.

- La creazione del Polo museale dellEUR, sopprimendo la dirigenza scientifica dellIstituto Centrale Demoetnoantropologia, sembra preludere alla creazione di una Fondazione, alterando la missione eminentemente di ricerca, didattica e pubblica dei musei Pigorini, Arti e tradizioni popolari, Alto medioevo.

- La trasformazione delle Soprintendenze archivistiche in Soprintendenze archivistiche e bibliografiche si tradurr in un sostanziale peggioramento della tutela sia degli archivi che delle biblioteche non statali, a causa di competenze non assimilabili e della grave carenza di personale.

I lavoratori del MIBACT di Roma insieme a FP CGIL, CISL FP, e UIL PA proclamano lo stato di agitazione e chiedono al Ministro
o Di ritirare il decreto e aprire un confronto con le OO.SS. e le Associazioni del settore
o di non depotenziare la missione di tutela, frammentando il patrimonio archeologico romano
o di prevedere nelle prossime procedure assunzionali anche nuovo personale di seconda area e profili amministrativi in seconda e terza area, di cui gli organici del Ministero sono gravemente carenti
o di non procedere alla creazione di soprintendenze archivistiche e bibliografiche
I lavoratori e le rappresentanze sindacali si riservano di mettere in campo ulteriori iniziative di protesta



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news