LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Archeologia preventiva: Un sospiro di sollievo e un dibattito da costruire
2016-03-08
Archeologi del Pubblico Impiego - MiBACT

Lapprovazione in via preliminare del nuovo "Codice degli Appalti Pubblici e dei Contratti di Concessione", avvenuta lo scorso gioved 3 marzo da parte del Consiglio dei Ministri, ha segnato una importante vittoria nella politica di difesa della tutela del patrimonio archeologico condotta da API - MiBACT sin dalla sua fondazione. Il sostanziale mantenimento nel nuovo art. 25 delle norme gi presenti negli art. 95 e 96 del precedente D.Lgs. 163/2006 conferma la necessit di uno strumento normativo che, pur perfettibile, pi di tutti negli ultimi dieci anni ha rappresentato un cardine operativo dellattivit di tutela nel settore delle opere pubbliche.
Le criticit e le potenziali contraddizioni derivanti dal concreto rischio di uno stralcio di tali norme dal nuovo decreto sono state poste da API MiBACT allattenzione dellopinione pubblica e dei diversi operatori del settore sin dal 23 gennaio, attraverso una petizione on line su Change.org lanciata in collaborazione con Assotecnici, che ha raccolto fino ad oggi pi di 13.000 adesioni da parte di tantissimi studiosi, professionisti e cittadini, italiani e stranieri. Il dibattito che seguito all'iniziativa ha contribuito certamente a portare sotto i riflettori la questione, che avrebbe rischiato altrimenti di passare sotto silenzio.
Appare tuttavia paradossale che l'attenta attivit di monitoraggio e di pressione condotta da API in questi mesi sia stata necessariamente volta a evitare la cancellazione dal nostro ordinamento giuridico, se non il forte ridimensionamento di quelle norme nate per contemperare le esigenze della tutela del patrimonio archeologico nazionale con quelle della realizzazione di infrastrutture importanti per lo sviluppo del paese. E' stata negata invece la possibilit di avviare un dibattito serio e approfondito con gli operatori del settore, che consentisse una semplificazione delle procedure rispettosa dei diversi e delicati interessi in campo, anche sulla base delle esperienze condotte in questultimo decennio.
API MiBACT ritiene dunque che la soddisfazione per questo primo risultato non possa e non debba tradursi in un eccessivo entusiasmo nei confronti del nuovo impianto normativo. Questo a prima vista non risolve le criticit operative riscontrate in anni di applicazione, non proponendo reali semplificazioni della procedura nel suo complesso, ma semplici contrazioni di tempi dei procedimenti in capo allesercizio della tutela.
API MiBACT - che si riserva di approfondire le tematiche relative al nuovo articolo di legge in un pi specifico documento - auspica pertanto che, in occasione dei futuri passaggi del testo di legge, si possa avviare un immediato e proficuo tavolo di dibattito tecnico che porti al perfezionamento di uno strumento normativo condiviso fra i vari attori coinvolti nella tutela archeologica pubblica.


Area degli allegati



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news