LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Istituito un comitato per la raccolta dei fondi. La Chiesa del Rosario a Falerna: un gioiello di spiritualità da restituire al culto
2016-06-14
Comitato per la Chiesa del Rosario di Falerna

L’Italia è il paese delle “cento città”, dei cento campanili. Tra questi campanili, ve n’è uno che, ormai da decenni, non rintocca più nelle ore di giubilo: è quello del Santissimo Rosario di Falerna, centro collinare affacciato sul Tirreno calabrese. Un tempio, che conta elementi architettonici di pregio e che necessita di interventi conservativi e di consolidamento strutturale. Molteplici e pesanti sono, infatti, le lesioni murarie, sia nella parte absidale che sulla facciata. Nel tempo, l’edificio è stato ripetutamente riattato e rimaneggiato, soprattutto a causa di calamità: tra le ultime, una saetta che danneggiò il campanile nell’immediato dopoguerra.
Ogni nucleo abitato, ogni contrada del Belpaese custodisce piccoli tesori d’arte, segni della creatività, dell’inventiva, del genio umano ma, soprattutto, della devozione popolare. Vestigia che meritano di essere vissute e tutelate, costituendo il patrimonio culturale e la memoria stessa del territorio. Ecco: la chiesa falernese, dedicata alla Vergine del Rosario, già sede di congrega, rappresenta un simbolo identitario, oltre che un’importante traccia di spiritualità.
Benché la comunità di Falerna Centro conti appena un migliaio di residenti, rivendica il valore profondo, intrinseco di questo luogo di culto. Un culto, quello mariano, che annualmente richiama in paese schiere di emigrati, in occasione delle celebrazioni sacre della prima domenica d’ottobre. Emigrati che hanno esportato il culto oltreoceano, nelle comunità statunitensi ed australiane di adozione. È la dimostrazione del radicamento, di un culto strettamente connesso alle origini, di una fede congiunta al sentimento di appartenenza. Nonostante la fede viva, nonostante i festeggiamenti in pompa magna che accompagnano la ricorrenza, l’edificio continua a versa in condizioni di inagibilità, al punto che lo stesso simulacro di Maria Santissima è trasferito sotto il tetto della chiesa parrocchiale, ben più solido ed ospitale.
Negli anni, non sono mancati gli appelli di uomini di cultura, lanciati sulla carta stampata e nei libri. Tuttavia, da qualche tempo, è emersa con vigore l’azione di un comitato, presieduto dal parroco don Michele Palmeri, intenzionato a «riportare la Madonna nella “sua” casa». Il gruppo, interpretando il sentimento della collettività, si è fatto carico di rilanciare il problema in modo costruttivo. Per tali ragioni, ha indetto un incontro pubblico allo scopo di sensibilizzare la popolazione e le istituzioni locali, oltre che gli operatori culturali ed i media. Nell’occasione, è stato presentato un filmato, dai contenuti profondi e toccanti, che illustra lo stato attuale della chiesa: le immagini, visibili sulla piattaforma di video sharing YouTube (“Falerna–Restauro Chiesa Madonna del SS Rosario 2016/2017”), concludono con un accorato appello, rivolto a credenti ed a semplici amanti dell’arte e del bello, affinché contribuiscano al restauro «in forma libera e volontaria». Il comitato, infatti, ha proposto delle progettualità volte al recupero, ottenendo l’interessamento della C.E.I., la Conferenza episcopale italiana, che dovrebbe garantire un finanziamento in compartecipazione al 50%. Le spese stimate ammontano, in totale, a 193mila euro, la cui metà sarebbe a carico della locale Parrocchia di San Tommaso d’Aquino, le cui risorse sono oggettivamente limitate. Per tali ragioni, è stata avviata la raccolta di offerte porta a porta ed è stato predisposto un conto corrente. L’obiettivo è di riportare allo splendore e di restituire alla fede uno scrigno di spiritualità.

IBAN: IT94H 01030 42660 000003781153
BIC: PASCITM1C94
Intestato a Parrocchia San Tommaso d’Aquino – via Roma – 88042 Falerna (CZ)
Causale: Offerta per il restauro

Contatti:
Tel. 3922583228

Pagina Facebook:
Restauro Chiesa Madonna del SS Rosario Falerna



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news