LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

A TUTELA DEL MONTE CATRIA, PARCO NATURALE
2017-02-18
Alleanza delle Associazioni Ambientaliste Marchigiane

Il progetto di spendere oltre tre milioni di euro della Regione Marche per realizzare un disboscamento di 2,6 ettari di bosco sul massiccio del Monte Catria per realizzare nuove piste da sci, rappresenta un catastrofico errore di prospettiva per lo sviluppo degli Appennini. Il progetto comprende due nuove seggiovie, un nuovo skilift, lampliamento delle piste, un impianto di innevamento artificiale, un impianto di illuminazione delle piste, la trasformazione della bidonvia in ovovia.
Le modifiche climatiche e la storia nivologica del Monte Catria non forniscono alcuna garanzia di avere linnevamento necessario per giustificare il potenziamento delle attivit sciistiche. I progetti in questione si vanno ad inserire in un contesto sensibile sia per la sua valenza naturalistica, sia per gli equilibri biologici e le norme vincolistiche che caratterizzano larea: vincolo idrogeologico, area floristica, area di eccezionale valore vegetazionale paesistico-ambientale, area S.I.C. e Z.P.S., aree con dichiarazione di notevole interesse pubblico. Allinterno di un sistema territoriale cos delicato necessario valorizzare lambiente in quanto elemento distintivo del territorio, garantendo al contempo la tutela e il rinnovamento delle risorse naturali e del patrimonio.
Il futuro dellarea del Catria lo sviluppo dell ecoturismo leggero, sostenibile, legato alla realizzazione del Parco Naturale, previsto da oltre venti anni dalla Regione Marche.
Gli obiettivi di sostenibilit turistica riguardanti lambiente naturale sono la salvaguardia del paesaggio e la tutela degli ecosistemi pi fragili, la diversificazione di unofferta turistica che valorizzi le altre risorse territoriali quali il patrimonio artistico, culturale e gastronomico, in modo da distribuire i flussi turistici sulle stagioni. Che valutazione stata fatta della Capacit di Carico Turistica?
Il potenziamento degli impianti, oltre alla distruzione del bosco, comporterebbe un aumento dellimpatto antropico ed atmosferico nelle piccole frazioni storiche di Foce e Caprile nel comune di Frontone, gi parzialmente colpite negli anni passati dalla tentata speculazione edilizia.

Spendere soldi pubblici per una prospettiva improbabile costituisce un danno allerario di cui qualcuno dovr rispondere, a maggior ragione in presenza dicon cittadini - sempre sugli Appennini -senza casa, senza scuole, senza stalle, con una economia da ricreare! Con quale faccia sprechiamo soldi che sarebbero pi utili per soddisfare queste esigenze primarie?
Pertanto, a fronte di tale previsto sfascio ambientale, non giustificato da interesse pubblico ma con spreco di denaro pubblico, le Associazioni Ambientaliste Marchigiane chiedono che la Provincia di Pesaro Urbino asseveri lintero progetto in tutte le sue parti alla preventiva Valutazione di Impatto Ambientale. In quella sede ci si confronter!
LAlleanza di: Forum Paesaggio Marche, Italia Nostra Marche, Legambiente Marche, Lupus in Fabula, Pro Natura Marche, Terra Mater, WWF Marche



news

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

19-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 19 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

Archivio news