LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Precari: la situazione
2003-11-28
Rappresentanze Sindacali di Base - Coordinamento Nazionale Beni culturali/ Confederazione unitaria di base Pubblico Impiego

PRECARI: LA SITUAZIONE.

Si concluso il presidio di tre giorni (25-26-27 novembre) organizzato dalla RdB P.I. sotto Montecitorio a sostegno della vertenza precari e degli emendamenti presentati dalla nostra O.S..
In particolare segnaliamo lincontro del 26 novembre con la delegazione D.S. guidata dallOn. Violante al quale abbiamo illustrato la situazione riguardante il personale atipico e precario presente nella Pubblica Amministrazione, chiedendo lappoggio agli emendamenti della RdB P.I. alla Legge Finanziaria attualmente in discussione finalizzati alla trasformazione dei vari contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato.
Il 27 novembre stata la volta del Capo Gabinetto del Ministero beni e attivit culturali il quale ha definitivamente passato la palla alla Funzione Pubblica, confermando quello che il percorso che la RdB P.I. sta portando avanti da tempo e che ci ha visto mobilitati in pi occasioni a Palazzo Vidoni.
La RdB P.I. infatti dal marzo scorso ha aperto un tavolo con la Funzione Pubblica sul tema precariato nella Pubblica Amministrazione nella convinzione che il problema sia unico e come tale deve essere affrontato: per questo si costituito il coordinamento dei precari della Pubblica Amministrazione, per unire le rivendicazioni di tutti i lavoratori precari e quindi essere anche pi forti ed incisivi.
Apprendiamo che finalmente anche altre sigle sindacali stanno convergendo su questa posizione dopo che per anni, a differenza della RdB, hanno sostenuto la separazione delle vertenze in unottica corporativa.
Nei prossimi giorni (data da definire) previsto lincontro con il Ministro della Funzione Pubblica On. Mazzella che si impegnato ad incontrare la RdB ed una delegazione di lavoratori precari. Alla Funzione Pubblica la RdB ha chiesto, inoltre, di aprire un confronto per la sollecita risoluzione delle tutele e prerogative sindacali riguardanti i precari con particolare riferimento alla loro partecipazione alle elezioni delle RSU sui luoghi di lavoro.
Il passaggio della vertenza precari dalle singole specificit alla Funzione Pubblica cosa ormai avviata tanto che lo stesso Ministro Urbani lo scorso 20 novembre ha scritto una lettera al presidente del Consiglio Berlusconi di cui riportiamo alcuni brani.
Caro Presidente,
come sai, il Consiglio dei ministri dello scorso 13 novembre ha autorizzato il Ministero dell'istruzione dell'universit e della ricerca ad assumere con contratto a tempo indeterminato fino a 15.000 lavoratori precari del mondo della scuola. Da allora si aperta la questione del "diverso trattamento" che il nostro Governo sta cos riservando al precariato di altri Ministeri (segnatamente i beni culturali e la giustizia, fra gli altri). ()
Ti pregherei pertanto di valutare l'opportunit, ora che il disegno di legge finanziaria per il 2004 al vaglio della Camera dei Deputati, di un Tuo autorevole intervento con i Colleghi Tremonti e Mazzella per una definitiva soluzione di tale questione, che, oltretutto, concerne lavoratori il cui trattamento economico , ormai da anni, a carico di questa Amministrazione.
In particolare sarebbe estremamente importante dar vita da subito a un piccolo gruppo di lavoro presso la Funzione Pubblica, con la diretta presidenza del Collega Mazzella e la partecipazione di tutti i colleghi interessati, allo scopo di mettere fin d'ora allo studio le possibili soluzioni praticabili nel breve e nel medio periodo.
Questa la situazione al momento: il pi che decennale blocco delle assunzioni ha costretto le amministrazioni a far fronte ai paurosi vuoti in organico attraverso lutilizzo di LSU, lavoratori a tempo determinato, giubilari per poi passare a forme di lavoro ancora pi creative quali i co.co.co., lavori in affitto, formazione e lavoro etc
La precariet sta diventando una caratteristica di vita per decine di migliaia di lavoratori. Lavoratori che da 5, 10 e anche pi prestano servizio nei beni culturali come altrove, e che hanno raggiunto un grado di professionalit tale che in tutte le situazioni la loro presenza indispensabile.
Il Coordinamento RdB dei precari della P.A. dopo il successo delle ultime iniziative lancia per il 2004 la campagna nazionale contro la precariet e le privatizzazioni per la riqualificazione dellamministrazione pubblica per giungere alla definitiva soluzione della vertenza in atto.



news

14-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 14 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news