LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2008-07-02 -
RESTAURO DEL CONTEMPORANEO: CONTINUITA DI UN METODO

Istituto Superiore per la conservazione e il restauro

Giornata di studio
(in collaborazione con: GNAM, PARC, Fondazione Burri, MACRO, RAI)

Roma, Aula Magna ISCR ( via di S. Michele 23), 2 luglio 2008, ore 9-18

LIstituto centrale per il restauro (ora Istituto superiore per la conservazione e il restauro) si interessa da pi di un decennio di restauro del contemporaneo e da diversi anni ha attivato, allinterno della propria scuola, una nuova area didattica per la formazione di restauratori di arte contemporanea.
La possibilit di affrontare problematiche completamente nuove e, almeno in apparenza, incompatibili con quelle tipiche del restauro di opere precontemporanee, senza doversi inventare metodologie e tecniche senza precedenti e, in quanto tali, rischiose al momento in cui le si voglia trasmettere agli studenti, dovuta alla eccezionale funzionalit della Teoria e della prassi del restauro di Cesare Brandi alle quali, in quanto fondatore e primo direttore, tutta lattivit dellIstituto si sempre richiamata: come riconosciuto dai pi noti restauratori di arte contemporanea, a cominciare da quello che viene considerato il patriarca, Heinz Althoefer e in maniera analoga a quanto avvenuto quando lIstituto intervenuto su opere di culture lontanissime dalla nostra, sia per ideologia del restauro che per materiali e tecniche impiegate ( Cina, India, Giappone, Afghanistan, Egitto, Iraq, etc.).
Tre sono i principi brandiani cui ci si pu richiamare quando si debba intervenire sulle opere darte contemporanea :
1. lassoluta individualit di ogni opera darte, sia sotto laspetto materico e conservativo che sotto laspetto formale
2. la necessit di un approccio interdisciplinare, inderogabile quando si ha a che fare con materiali e tecniche senza precedenti (optical, New Media, etc.), come accade generalmente nelle espressioni artistiche contemporanee
3. il restauro preventivo (e non la mera prevenzione materica) come unica soluzione in presenza di realt artistiche prive di consistenza fisica

Allo scopo di dimostrare nei fatti la validit di tale impostazione globale (teorico-metodologica, operativa, didattica), nel corso della Giornata riservata agli addetti ai lavori ed agli specialisti del settore - saranno illustrati alcuni esempi di interventi fatti dallIstituto, tra cui la Maternit di Pino Pascali, il Cavallo morente RAI di Francesco Messina e, in particolare, il Progetto Burri, cio lo studio conservativo delle opere della Collezione Burri a Citt di Castello, nonch le ricerche scientifiche ed il restauro di due di esse, Tutto nero (1957) e Bianco e nero (1971), che saranno esposte per loccasione. A conclusione ci sar una tavola rotonda, alla quale parteciperanno Nunzio, Maurizio Calvesi, Oscar Chiantore, Massimo Carboni, Antonio Rava, Antonio Sgamellotti, Maria Vittoria Marini Clarelli, Anna Mattirolo.

E possibile prenotarsi per visitare i laboratori di restauro dellISCR dove sono conservate le due opere di Burri Tutto nero (1957) e Bianco e nero (1971) appena restaurate.
Le visite si svolgeranno dalle ore 13.00 alle ore 15.00.
Per informazioni e prenotazioni: tel. 06-48896300, dal luned al venerd dalle ore 10.00 alle ore 13.00.



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news