LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2008-10-07 - Palermo
I linguaggi della citt. Colloqui sulla citt in movimento

Presentazione dei colloqui
(Palermo, Facolt di Lettere e Filosofia, 7-9 ottobre 2008)

I colloqui I linguaggi della citt nascono da un progetto di Francesca Noto, docente del Dipartimento di Studi Storici e Storico Artistici dellUniversit di Palermo. Lesigenza di una iniziativa che indaghi le trasformazioni della citt e la percezione comune della citt postmoderna emerge come tema scientifico fin dagli Settanta. A distanza di tempo, in unepoca caratterizzata dalla globalizzazione, inizia a farsi pressante la necessit di una verifica delle ragioni spaziali, artistiche, culturali e storiche, della percezione contraddittoria della citt che sembra caratterizzare i nostri giorni. Le citt non parlano pi il linguaggio della propria storia e della propria tradizione culturale, ma parlano tanti linguaggi che spesso rendono impossibile un rapporto sereno con lambiente della vita. Argan diceva che dalla nostra capacit di conservare, o reinterpretare i centri storici e i paesaggi senza abbandonarli o ignorarli, dipendono la sanit fisica, psichica e morale dei suoi abitanti. Recentemente, una voce autorevole dellarchitettura contemporanea, Massimaliano Fuksas, ha sottolineato che Il vero oggetto del contendere labitante, il cittadino. Il cittadino deve riacquistare il senso di appartenenza alla citt e la passione civile, in una parola quella che i Francesi chiamano "citoyenit". Il cittadino ha il dovere di sentirsi parte di un processo urbano. Larte e larchitettura delle citt, al contrario, sono sempre pi linguaggi autoreferenziali, che non svolgono prima di tutto la funzione per cui vengono realizzati, come sottolinea Franco La Cecla, ma si citano vicendevolmente tagliando fuori da questo dialogo la gente comune. In questo processo di riscritture post-moderne della citt, di sempre pi forte peso della virtualit come serbatoio (senza luogo) di memorie e di funzioni, la perdita di contatto dal reale e dalluomo si accentua fino a diventare rimozione della dimensione comunitaria, sociale, politica della citt. E tuttavia nelle citt si fanno strada i movimenti, le letture critiche del sistema dellabitare e della partecipazione negata. Il convegno, allora, vuole essere anche loccasione per riflettere su queste esperienze e per valutarne le ipotesi di intervento e le conseguenze che queste apportano anche nellambito della ricerca di ulteriori nuovi linguaggi che non incorrano negli errori della postmodernit.

Vito Chiaramonte


I linguaggi della citt. Colloqui sulla citt in movimento

Universit di Palermo, Facolt di Lettere e Filosofia
Palermo, Viale delle Scienze, Edificio 12, Aula Seminari
7-9 ottobre 2008


Marted 7 ottobre 2008, ore 09.30
Lo spazio urbano e le sue trasformazioni: linguaggi passati e silenzi della citt postmoderna

Introduzione ai colloqui

Vincenzo Guarrasi, Universit di Palermo
Preside della Facolt di Lettere e Filosofia
Gramsci e larchitettura: ritorno al reale
Francesca Noto, Universit di Palermo
Memoria e rimozione della citt
Vito Chiaramonte, Universit di Palermo
Arsenico e vecchi merletti.
Una esperienza Anti-
nella Sicilia degli anni 70
Sergio Pattavina, Universit di Palermo
Dalla monoglossia alla singlossia
Ignazio Apolloni
La ripresa dellantagonismo e
il linguaggio Anti dellAntigruppo
Antonio Contiliano

Mercoled 8 ottobre 2008, ore 09.30
Paesaggi. Il quarto spazio

Matteo Meschiari, Universit di Palermo
Tecniche di ascolto della citt
Franco La Cecla, Universit di Barcellona
Camminare camminando. Tra pratica estetica e vita delle strade
Valentina Rametta, Universit di Palermo
"Oasi" e "Riserve" acustiche come definizione qualitativa nell'esplorazione dello spazio urbano. Esempi dal paesaggio sonoro di Palermo e Catania
Stefano Zorzanello, Sicilian Soundscape Reseaech Group
Il suono e la parola come risonanze corporee
Valeria Cim, Universit di Palermo

Gioved 9 ottobre 2008, ore 09.30
Riflessioni sullarte pubblica. Larte pubblica veramente pubblica?

Daria Saccone, Universit di Palermo
Arte e/in citt. Esperienze e strategie
Eva di Stefano, Universit di Palermo
Esiste arte pubblica in Sicilia?
Marina Sajeva, Universit di Palermo
Public Art as Myth
Keith Tester, Department of Social Sciences, University of Hull, UK

Gioved 9 ottobre 2008, ore 15.30
Arte e movimenti. Dai laboratori alle masse. Linguaggi creativi e mezzi di comunicazione dallAvanguardia del 77 a oggi

Danilo Mariscalco, Universit di Palermo
Una proposta per un diverso modo di fare comunicazione nella metropoli: la trasformazione dei linguaggi o i linguaggi della trasformazione?
a cura di Radio Franca, Radio Resistor, Kom-pa, Cyberzone, Il Cantiere



news

23-05-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 maggio 2019

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

Archivio news