LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2008-12-05 - Termoli
LARCHEOLOGIA INDUSTRIALE IN ITALIA 1978-2008 RICERCA, DIDATTICA, FORMAZIONE

Convegno Nazionale di Studi
LARCHEOLOGIA INDUSTRIALE IN ITALIA 1978-2008
RICERCA, DIDATTICA, FORMAZIONE
Universit degli Studi del Molise
Dipartimento di Scienze Economiche Sociali e Gestionali
Termoli (Cb) 5-6 dicembre 2008
Facolt di Economia - via Duca degli Abruzzi
con il patrocinio di
Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale
Associazione Italiana di Storia Urbana

Promossa dallUniversit del Molise e dallUniversit di Pisa con il patrocinio dellAIPAI (Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale) e dellAISU (Associazione Italiana di Storia Urbana) e strutturata in due sessioni distinte, a Termoli (dicembre 2008) e a Pisa (gennaio 2009), questa iniziativa intende coinvolgere studiosi ed esperti di Archeologia Industriale per discutere e riflettere sullo stato dellarte di questo particolare campo di studi interdisciplinare, a distanza di trentanni dalla sua piena affermazione nellambiente culturale del nostro Paese e a circa due decenni dal suo ingresso, come specifico insegnamento, nelle Universit italiane.
Obiettivo principale delliniziativa di sollecitare un confronto dialettico tra ambiti disciplinari diversi (dalla storia dellarchitettura e dellarte alla storia economica, dallarcheologia post-classica alla storia urbana, dalla storia della tecnica e della tecnologia alla storia sociale e ambientale dellet moderna e contemporanea) e di verificare metodi e strumenti adottati nella ricerca scientifica e nella didattica universitaria, anche nellottica di individuare un profilo curricolare idoneo a garantire sul piano culturale la formazione di figure professionali consapevoli dellimportanza di conoscere e valorizzare con spirito critico la memoria della civilt industriale e del mondo del lavoro.
La scelta dei temi delle due giornate della sessione molisana (I. Larcheologia industriale in Italia. Un bilancio storiografico e II. lo spazio della produzione: architetture e citt) nasce proprio dalla necessit di controbilanciare una lunga stagione di eventi (convegni, seminari, mostre documentarie) in prevalenza centrati sulle questioni urgenti del recupero e del riuso, rischiando talvolta di assecondare interessi che con la conservazione consapevole e condivisa del patrimonio industriale non hanno alcun elemento in comune.
Sul piano della ricerca storica, infatti, ancora tutto da verificare non solo il contributo che autonome e consolidate metodologie hanno fatto convergere nellarcheologia industriale intesa come terreno di pratica multidisciplinare, ma anche, al contrario, il contributo che da questo specifico campo dosservazione critica pervenuto per osmotica contaminazione in altri ambiti disciplinari pi tradizionali.
Lidea di proporre una pausa di riflessione partendo dalle forme visibili del processo di industrializzazione della citt e del paesaggio, a cominciare proprio dallarchitettura, nellaccezione qui prevalente di prodotto edilizio e dunque anche di documento dinteresse storico-economico e sociale, deriva infine dalla consapevolezza che il modello di organizzazione territoriale fondato sulla centralit della fabbrica, nellimmaginario collettivo come nelle strategie e nelle pratiche duso della citt contemporanea, non sembra pi appartenere alla cultura del nostro paese. Proprio perch oggi appaiono maturi i tempi per trasmettere unidea condivisibile di citt post-industriale, molteplici sono dunque le ragioni che inducono a verificare su quale immagine storiografica si fondano i principi che regolano programmi e dispostivi di trasformazione della memoria storica dello spazio urbano-industriale.

Programma
I^ GIORNATA
VENERDI 5 DIC. 2008 ORE 15.00_19.30 Larcheologia industriale in Italia. Un bilancio storiografico.
14.00 Accoglienza e registrazioni
Saluti Autorit
Giovanni Cannata Rettore Universit del Molise
Luciana Frangioni Direttore Dipartimento SEGeS
Vincenzo Greco Sindaco Comune di Termoli
Andrea Casolino Assessore Cultura e Politiche Giovanili Comune di Termoli
Roberto Parisi Universit del Molise
Introduzione al convegno
Renato Covino Universit di Perugia - Presidente AIPAI
LArcheologia Industriale in Italia. Lo stato degli studi
Ivano Tognarini Universit di Siena
LArcheologia Industriale in Italia tra storia e storiografia
Diego Moreno Universit di Genova
LArcheologia Industriale e le altre archeologie
Aldo Castellano Politecnico di Milano
LArcheologia Industriale come disciplina di frontiera: bilanci e prospettive
Giovanni Luigi Fontana Universit di Padova
LArcheologia Industriale e la storia economica e sociale
Massimo Negri European Museum Forum
LArcheologia Industriale in Italia tra ricerca e divulgazione
Gregorio Rubino Universit di Napoli Federico II
LArcheologia Industriale e la Mondializzazione
Franco Mancuso Universit IUAV di Venezia
LArcheologia Industriale nella cultura urbanistica italiana

II^ GIORNATA
SABATO 6 DIC. 2008 ORE 9.20_19.30 Lo spazio della produzione: architetture e citt.

Guido Zucconi Universit IUAV di Venezia
Citt e industria. Sviluppi in parallelodi una sensibilit storica

Simone Neri Serneri Universit di Siena
Ambiente e industria nelle citt italiane. Questioni storiografiche

Patrizia Chierici Politecnico di Torino
Allorigine del sistema di fabbrica: percorsi di ricerca tra storia e memoria

Sergio Pace Politecnico di Torino
Larchitettura della grande industria in Italia

Carla Giovannini Universit di Bologna
Spazi del lavoro, spazi della modernit: le trasformazioni urbane delle citt igieniche

Valerio Varini Universit di Milano Bicocca
Company towns: esperienze italiane a confronto

Augusto Ciuffetti Universit Politecnica delle Marche
Abitare nella citt industriale. Luoghi e politiche per la casa tra welfare aziendale e Stato sociale

Roberto Parisi Universit del Molise
La fabbrica extra-moenia. Per una storia della periferia urbano-industriale in Italia

Massimiliano Savorra Universit del Molise
Limmagine dellindustria: larchitettura effimera come strumento di comunicazione

Rossano Astarita Universit di Napoli Federico II
Architettura, citt e organizzazione scientifica del lavoro in Italia

Ilaria Zilli Universit del Molise
Lo spazio dellindustria nella citt post-fordista

Egidio Dansero, Cristina Scarpocchi Politecnico di Torino - Universit della Valle dAosta
Citt ed aree industriali dismesse
TAVOLA ROTONDA
SABATO 6 DIC. 2008 ORE 17.30_19.30
Tutti i relatori con la partecipazione di Carlo Travaglini (Universit di RomaTre) e Paolo Frascani (Universit di Napoli LOrientale).
Comitato Scientifico
Patrizia Chierici
Augusto Ciuffetti
Renato Covino
Giovanni Luigi Fontana
Roberto Parisi
Ilaria Zilli
Segreteria Scientifica e Organizzativa
Roberto Parisi
Augusto Ciuffetti
Marinangela Bellomo
Maddalena Chimisso
Via Duca degli Abruzzi
86039 Termoli
roberto.parisi@unimol.it

con il contributo di:
Comune di Termoli
Assessorato alla Cultura e alle Politiche giovanili
SIAI Laterizi di Petacciato


Per scaricare il programma e altre informazioni: www.patrimonioindustriale.it




news

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

15-12-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 DICEMBRE 2017

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

Archivio news