LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2009-06-23 - Bressanone
Conservare e restaurare il legno
http://www.scienzaebeniculturali.it/

Conservare e Restaurare il Legno. Con questo tema il convegno di Bressanone vuole costituire un momento di ampia e approfondita riflessione sullimpiego di un materiale costruttivo di straordinaria importanza storica, architettonica, strutturale, decorativa e artistica, troppo frequentemente poco considerato.

E singolare infatti come, proprio per un elemento cos diffuso nelle pratiche del costruire, da un lato gli studi siano assai poco sviluppati ed approfonditi nonch spesso volutamente costretti entro i limiti di un singolo intervento e, dallaltro, le rilevanti conoscenze conseguite sia nel settore diagnostico che in quello operativo, non abbiano dato luogo ad una letteratura altrettanto ricca.

Daltra parte tuttora diffuso latteggiamento che considera gli elementi costruttivi in legno come parte accessoria di un edificio, quasi secondaria e, pertanto tranquillamente sostituibili.

Non raro inoltre che tale atteggiamento sia legittimato da una visione acritica del problema, che assume quale unico parametro valido quello di unefficienza di tipo strutturale o pi in generale prestazionale; efficienza stabilita esclusivamente su criteri pensati per strutture realizzate con materiale nuovo (ad esempio per quel che riguarda solai in legno, serramenti, piani pavimentali e quantaltro) Il tema si complica, poi, quando gli interventi interessano elementi lignei aventi anche valore storico artistico; in generale tutte quelle componenti di rilevanza formale che in un edificio costituiscono il cosiddetto arredo fisso (dalle soffittature, alle balaustre, agli altari nelle chiese, ecc.) per i quali sono richieste competenze, sia in fase diagnostica che dintervento, ancora maggiori.

Obiettivo principale del convegno, pertanto, e innanzitutto di registrare lo stato dellarte muovendo dal quadro delle conoscenze che si sono acquisite e dei metodi e strumenti di cui dispongono gli operatori e, al contempo, individuare quali siano le conoscenze, i metodi e gli strumenti che si offrono oggi agli operatori per mantenere questo grande giacimento culturale.

E tuttavia evidente che lincontro vuole rappresentare anche unoccasione per stimolare la ricerca verso nuovi temi e per valutare limpatto che limpiego di materiali moderni e nuove tecnologie (dal legno lamellare, al calcestruzzo, allacciaio, alle resine, sino ai pi recenti materiali compositi) hanno avuto sulle pratiche di conservazione dellesistente.

E necessario, quindi, che il convegno affronti specifici temi attinenti allarchitettura ma, per la particolarit del tema affrontato, non si escludono eventuali utili esplorazioni anche in altri campi disciplinari (come, per esempio, larcheologia subacquea laddove si pongano in evidenza problematiche quali la conservazione del materiale bagnato; tema, come e noto, di grande importanza per la salvaguardia dei sistemi fondali su palificate) a condizione che cio rappresenti uneffettiva apertura verso la sperimentazione di pratiche virtuose improntate al riconoscimento dei materiali, alla valutazione attenta dei meccanismi di degrado, al recupero di saperi costruttivi e riparativi dimessi, sino alladozione di procedure di minimo intervento che possano essere adottate anche in campo architettonico.

Conservare e restaurare il legno vuole essere un grande campo di esperienze a confronto dove, per, lorizzonte i limiti del campo - tenderanno ad essere proficuamente superati, dove probabilmente sar pi utile smentire prassi e luoghi comuni per innovare molti atteggiamenti che considerano gli elementi lignei come il risultato di una cultura costruttiva semplice e schematica invece che lesito di una grande sapienza operativa che oggi ancora non sappiamo ri-conoscere.

Al fine di approfondire queste tematiche si invitano gli operatori del settore a sviluppare specifici contributi che affrontino i seguenti aspetti:

*

Scelte ed indirizzi
*

Conoscenza delle pratiche esecutive storiche
*

Esperienze di interventi significativi
*

Riflessioni sui rapporti normativi fra sistemi antichi e nuovi
*

Sviluppo di specifiche metodiche diagnostiche
*

Studi sul comportamento dei materiali e delle tecniche di intervento
*

Materiali e metodologie
*

Compatibilit e reversibilit
*

Durabilit e manutenzione

Proprio per la vastit del tema si raccomanda agli autori di inviare un riassunto di circa una pagina che sia per chiaramente esplicativo dei contenuti e della articolazione dei contributi, pertanto non verranno presi in considerazione testi puramente descrittivi o che non portino effettivi contributi innovativi.

Leggi il programma su www.scienzaebeniculturali.it



news

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

21-07-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 21 luglio 2018

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

Archivio news