LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

0000-00-00 - Wunderkammern e MACRO - C.S. LIVING LAYERS - Patrimonio Immateriale
Wunderkammern
Mail alla Redazione del 10-5-2010

COMUNICATO STAMPA
Conferenza stampa - Domicili d'artista

LIVING LAYERS I
Auriema - Vetturi - Pietroiusti

12 maggio 2010 ore 11,00
presso la sede di

Wunderkammern
Via Gabrio Serbelloni, 124 Roma
ufficio stampa Afra Zucchi
Tel: +39-0645435662
Cell: +39-3498112973
www.wunderkammern.net


a cura di
Wunderkammern Associazione culturale

in collaborazione con
MACRO Museo dArte Contemporanea Roma

con il patrocinio
Municipio 6 Comune di Roma

I Domicilio dartista: 3 - 19 maggio 2010
Mostra: 19 maggio - 25 giugno 2010

Nellambito del progetto Living Layers, Wunderkammern in collaborazione con il MACRO Museo dArte Contemporanea Roma Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione Sovraintendenza ai Beni Culturali del Comune di Roma, presentano il primo ciclo di Domicilio dartista che vede la presenza di due giovani artisti, Alexander Hamilton Auriema e Valentina Vetturi, con la partecipazione di Cesare Pietroiusti.

Il progetto Living Layers intende attivare letture trasversali e diversificate del patrimonio immateriale del territorio, attraverso tre cicli di Domicili dartista, che si svolgeranno presso la sede dellAssociazione culturale Wunderkammern, nel Municipio Roma 6 nel corso del 2010.
Da maggio a novembre 2010 si susseguiranno artisti che svilupperanno ricerche molto diverse tra loro - dalle pratiche relazionali alla urban art - ma tutte accomunate dal rapporto con il pubblico, inteso come spazio o come destinatario dellazione.
Il primo ciclo vede coinvolti due giovani artisti, Alexander Hamilton Auriema e Valentina Vetturi, con la partecipazione di Cesare Pietroiusti. Durante le due settimane di Domicilio presso Wunderkammern, Alex e Valentina realizzeranno un progetto condiviso, con azioni di dialogo con il territorio e con il suo Living Heritage. Lapproccio relazionale e coinvolgente, lattenzione alle pratiche del quotidiano, ai dispositivi e alle abitudini strettamente legati allesperienza esistenziale del singolo individuo - che accomunano il lavoro di tutti e tre gli artisti - permetteranno di attivare letture significative del patrimonio immateriale in formazione, rendendo il quartiere Tor Pignattara oggetto di interpretazione consapevole e creativa da parte della cittadinanza.
Il Progetto Living Layers
Un innovativo progetto di Public Art nel territorio della periferia storica romana. Obiettivo: la produzione di interventi di arte contemporanea che interpretino il Living Heritage attraverso lo strumento del Domicilio d'artista. Il vasto programma prevede una Piattaforma critica sulle tematiche della Public Art, che si svolger presso il MACRO, nella sede di via Reggio Emilia 54 e tre Domicili dartista presso l'Associazione culturale Wunderkammern, via Gabrio Serbelloni 124, per realizzare progetti culturali specifici, seguiti da una mostra finale. Living Layers sar documentato da un catalogo alla conclusione del progetto.

Gli artisti del primo ciclo di Living Layers:
Alexander Hamilton Auriema (New York 1984). Si la laurea in architettura nel 2007 presso la Rhode Island School of Design. La sua ricerca poliedrica e multimediale si caratterizza per l'interesse sullo spazio non solo in senso fisico, ma anche sociale, politico e culturale e include installazione, scultura e performance. Scambio e dialogo, in genere con gruppi di persone e network, sono integrati a forme narrative. La sua opera si caratterizza per una forte attenzione allaltro, alle interrelazioni umane, al contesto sociale e alle sue motivazioni e individuazione di pratiche di creativit collettiva e partecipativa.
Valentina Vetturi (Reggio Calabria 1979). Dopo la laurea in giurisprudenza, consegue il Master Paesaggi Straordinari. Arte Paesaggio Architettura promosso dal Politecnico di Milano. La ricerca di Valentina Vetturi indaga i rapporti sociali e politici della contemporaneit. I suoi interventi forzano la percezione ordinaria del quotidiano, tramite linserimento di elementi mimetizzati nel flusso della normalit che ne scardinano per la percezione abituale. Lartista mette in atto dispositivi di interazione diretta con il pubblico, interrogandolo e coinvolgendolo negli interventi.
Cesare Pietroiusti (Roma 1955). La sua formazione in psichiatria influenza notevolmente la sua ricerca artistica, concentrata sulla possibilit di produrre unesperienza, mettere in relazione le persone e creare delle dinamiche di gruppo. La sua opera trasforma lesperienza quotidiana di vita in arte, indagando i microeventi, le situazioni paradossali o le problematiche nascoste nelle pratiche pi semplici e in ambiti non visibili dellesistenza di ognuno. Proprio nelle dinamiche relazionali, quando emergono le difficolt, si trovano intrecciate secondo lartista la sofferenza e la follia, e insieme la creativit, la genialit e l'invenzione.



WUNDERKAMMERN
via Gabrio Serbelloni, 124 00176 Roma
Ufficio Stampa
Afra Zucchi
Tel: +39-0645435662
Cell: +39-3498112973
email: wunderkammern@wunderkammern.net
web: www.wunderkammern.net

Orari apertura mostra:
dal 19 maggio al 20 giugno
dal luned al gioved ore 17.00-20.00 e su appuntamento


MACRO
Ufficio Comunicazione
Massimiliano Moschetta
Nicol Scialanga
stampa.macro@comune.roma.it
T +39 06 671070443



Sponsor tecnico: Desatech

Con il patrocinio di: Regione Lazio Provincia di Roma - Comune di Roma - Municipio Roma 6

Living Heritage, laltra faccia del bene (culturale)
Il Patrimonio immateriale protagonista di interventi di Arte Pubblica nel Municipio Roma 6

La visione "relazionale" della storia che passa attraverso corpi e pensieri di una comunit, di un territorio, e di un singolo individuo proposta da Michel Foucault nelle sue lezioni al Collge de France e la riflessione di un altro noto Michel, il gesuita De Certeau, sul modo in cui gli individui attraversano creativamente la quotidianit , sono punti di riferimento per lo sviluppo del progetto Living Layers, curato dallAssociazione Wunderkamern in collaborazione con il MACRO Museo dArte contemporanea Roma e il Municipio Roma 6.
Sar proprio il Living Heritage, il Patrimonio Immateriale insieme di pratiche, rappresentazioni, espressioni, conoscenze e saperi secondo la definizione della Conferenza Generale dell'UNESCO del 2003 il protagonista degli interventi di artisti nazionali e internazionali che si susseguiranno tra maggio e novembre nei suggestivi spazi di Wunderkammern, unex-frutteria nel cuore della popolare Tor Pignattara a Roma. Durante le tre settimane di Domicilio nel bel quartiere storico, gli artisti invitati dovranno programmare interventi capaci di interpretare il patrimonio di pratiche, tattiche, habitus, modi di vivere propri del quartiere e dei suoi abitanti. Una mostra, al termine di ognuno dei tre cicli di Domicilio dartista previsti per il 2010, permetter di presentare gli interventi realizzati. Il progetto aprir infine un confronto nazionale e internazionale grazie alla Piattaforma critica che si svolger al MACRO di via Reggio Emilia 54.
Living Layers nasce dallesigenza di rendere il territorio protagonista di interventi creativi e produrre nel cosiddetto non-pubblico una consapevolezza rispetto alle possibilit di crescita culturale attraverso larte contemporanea.
La scelta di artisti provenienti da contesti di ricerca anche molto diversa, dalle pratiche relazionali alla urban art, strumento strategico per la produzione di letture trasversali del territorio nellambito del comune rapporto con il pubblico, inteso ora come spazio della collettivit, ora come destinatario dellazione artistica. Coinvolgimento della cittadinanza e dialogo con lo spazio urbano sono dunque caratteristiche pregnanti degli interventi proposti, per un progetto che si inscrive naturalmente e in modo sperimentale nel filone pi innovativo dellArte pubblica, che negli ultimi anni si sviluppata come zona di interazione multidisciplinare al confine tra arte, architettura, creativit e design urbano .
Primo appuntamento per conoscere il progetto mercoled 12 maggio alle ore 11.00 per la conferenza stampa di presentazione presso Wunderkammern. Il 19 alle 19.00, invece, la prima lettura del territorio, con linaugurazione della mostra relativa al Domicilio che si svolge dal 3 al 19 maggio. In questa occasione saranno esposti gli interventi di Alexander Hamilton Auriema e Valentina Vetturi i quali, con la partecipazione di Cesare Pietroiusti, stanno producendo strategie interattive e pratiche partecipative, con interventi nello spazio pubblico che ricordano le modalit operative definite relazionali da Nicolas Bourriad, privilegiando la costruzione di modi di esistenza e modelli dazione allinterno del reale, piuttosto che la fabbricazione di mondi immaginari.
Per cogliere una nuova possibilit dellarte, quella di apprendere ad abitare meglio il mondo .


Simona Antonacci




news

16-11-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 16 NOVEMBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news