LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2012-01-20 - Roma, Palazzo Cipolla (via Montecatini 17)
Al via la seconda edizione del master universitario in "Management delle risorse artistiche e culturali"
IULM e Fondazione Roma
Mail alla Redazione del 28-12-2011

Il master che apre le porte di un settore motore di sviluppo economico

Scadenza iscrizioni: 20 gennaio 2012

Si rinnova la collaborazione tra due prestigiose istituzioni italiane, la Libera Universit di Lingue e Comunicazione IULM e la Fondazione Roma, con l'apertura delle iscrizioni alla seconda edizione del master universitario in "Management delle risorse artistiche e culturali" (MaRAC), che si svolger nella Capitale nella prestigiosa sede di Palazzo Cipolla (via Montecatini 17) dal 31 gennaio al 30 giugno 2012.

Il MaRAC nato per colmare un vuoto di competenze gestionali qualificate in grado di intervenire nella valorizzazione del patrimonio artistico e culturale del nostro Paese, considerato uno dei principali asset nazionali. Una risorsa che poggia su basi solide, come solido il numero di visitatori che ogni anno si reca ai Musei civici di Venezia (2 milioni), agli Uffizi (1,5 milioni), a Pompei (2,5 milioni), al Colosseo (oltre 5 milioni): persone che viaggiano sui nostri treni e sui nostri aerei, che mangiano nei nostri ristoranti, che acquistano prodotti del nostro artigianato e della nostra industria manifatturiera. Basi imponenti, come imponenti sono le cifre del contributo alla cultura e dello spettacolo al PIL (pari nel 2010 a 39,7 miliardi di euro, cui bisogna aggiungere altri 167 miliardi di euro prodotti da attivit legate al comparto della cultura, le quali da sole assorbono oltre 3,8 milioni di occupati, ovvero oltre il 15% dell'occupazione nazionale).

"Rispetto agli altri Paesi europei l'Italia, la storia ce lo dice, arrivata tardi alla sua Unit. Fino a soli 150 anni fa, lo Stivale aveva non una capitale ma tante quante erano i regni e i ducati che lo caratterizzavano e lo frammentavano. Questo tardivo processo unificatore ha portato con s uno straordinario sviluppo del nostro patrimonio artistico/culturale, proprio perch non uno ma tanti sono stati i poli e i centri di riferimento geografico, politico, sociale. Oggi noi abbiamo il dovere di tutelare e valorizzare questo patrimonio che pu davvero rappresentare una leva strategica di sviluppo economico. Sta tutto qui- dichiara il professor Giovanni Puglisi, Rettore dell'Universit IULM e Direttore del MaRAC - il senso di questo Master nato, grazie all'impegno congiunto di un Ateneo e di una Fondazione ex-bancaria, proprio per promuovere in Italia il sistema dell'arte e della cultura."

Il MaRAC intende quindi formare manager in grado di collegare il mondo dell'impresa con quello della cultura e dell'arte, professionisti capaci di progettare e coordinare eventi ed attivit culturali, offrendo a 30 studenti una preparazione di ampio respiro. In un'ottica multidisciplinare, verranno affrontate discipline giuridiche, dalla legislazione dei beni culturali alla sua organizzazione amministrativa fino ai suoi aspetti contrattualistici. Lo sviluppo delle competenze manageriali verr affrontato attraverso materie quali la gestione degli eventi culturali e dei servizi museali, l'ideazione e realizzazione di mostre d'arte, la direzione di uno spazio espositivo, l'organizzazione delle risorse umane, l'analisi sulla fattibilit degli eventi artistici con relativa valutazione di costi e benefici.

E siccome un buon manager deve essere anche un abile comunicatore, molta attenzione verr posta su aspetti del marketing, dell'economia del simbolo, della comunicazione pubblicitaria, dei rapporti con i media, oltre che delle relazioni istituzionali, delle attivit lobbistiche, delle partnership con la finanza, della raccolta fondi, del networking. Un manager deve essere poi in grado di sviluppare una rete di relazioni che vada al di l dei confini nazionali. Per questo motivo, nel piano didattico stato inserito un insegnamento tenuto in lingua inglese.

A formare i futuri manager saranno professori universitari italiani, visiting professor provenienti dall'estero, manager di istituzioni artistiche e culturali, sia nazionali che internazionali, direttori di musei, professionisti del mondo della cultura e dell'impresa.

Al MaRAC possono iscriversi giovani che siano in possesso di una laurea vecchio ordinamento didattico o di una laurea triennale nuovo ordinamento, conseguite presso Universit italiane o europee, nonch a laureati presso Universit di paesi extraeuropei purch in possesso di un titolo equiparato a quello italiano, interessati ad acquisire specifiche competenze in materia relativa ai beni culturali.

Per accedere al MaRAC prevista una preselezione in base ai titoli posseduti. La conoscenza della lingua inglese o spagnola costituir titolo preferenziale.

Il MaRAC ha una durata di 1500 ore, suddivise tra lezioni teoriche, specialistiche e lo stage finale. La frequenza (per non meno dell'80% delle attivit complessive) e il superamento della prova finale consentono l'acquisizione di 60 crediti formativi (CFU).

Per il buon esito del MaRAC, la Fondazione Roma eroga un contributo annuo per le spese di gestionee per la concessione di 30 borse di studio, di cui 20 a copertura totale della quota di iscrizione (3500 euro ciascuna) e 10 a copertura parziale (2500 euro).

Scadenza iscrizioni: 20 gennaio 2012.

Per informazioni:

Milano 02.891412371 - Roma 06.44292970 - master.marac@iulm.it- www.iulm.it

Ufficio stampa per IULM:

Laura Falcinelli - 339.2230305 -mail@laurafalcinelli.it



news

15-10-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 OTTOBRE 2017

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini domani in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini: Musei italiani verso il record di 50 milioni di ingressi

25-07-2017
COLOSSEO, oggi conferenza stampa di Franceschini

20-07-2017
Questa legge contro i parchi e le aree protette, fermatela: appello di Italia Nostra alla Commissione Ambiente del Senato

18-07-2017
CAMERA DEI DEPUTATI - COMMISSIONE PERIFERIE - Audizione esperti (Bovini e Settis)

15-07-2017
Ricordo di Giovanni Pieraccini, di Vittorio Emiliani

12-07-2017
Comunicato di API-MIBACT sui Responsbili d'Area nelle Soprintendenze Archeologia, Belle Arti, Paesaggio

11-07-2017
Rassegna Stampa di TERRITORIALMENTE sul patrimonio territoriale della Toscana

10-07-2017
Il tradimento della Regione Toscana nella politica sui fiumi

06-07-2017
Per aderire all'appello sul Parco delle Alpi Apuane

05-07-2017
Appello al Presidente Enrico Rossi per la nomina del Presidente Parco regionale delle Alpi Apuane

04-07-2017
A proposito della differenza fra povert e scelta. Intervento di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news