LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2013-05-25 - Ravenna dalle 10 alle 17.30, Casa Melandri via ponte Marino 2
SAVE THE DATE - La Rete Stop Orte Mestre invita al Convegno nazionale





"Nuova autostrada Orte-Mestre. Rompiamo il silenzio"
sabato 25 maggio a Ravenna dalle 10 alle 17.30, Casa Melandri via ponte Marino 2

Coster 10 miliardi di euro in project financing, sar lunga 396 chilometri, attraverser ben cinque regioni con un forte impatto sullambiente e consumo del suolo eppure nessuno ne parla. Per questo la "Rete Stop Orte-Mestre", la vasta rete di associazioni ambientaliste, comitati e movimenti che da anni cerca di contrastare la grande opera Autostrada E45-E55 Orte-Mestre ha organizzato il primo convegno nazionale per rompere il silenzio della politica e delle istituzioni e dare linformazione che ad oggi stata completamente omessa (Aderiscono alla Rete OR-ME: WWF Italia, Legambiente, Mountain Wilderness Italia onlus, Forum Salviamo il Paesaggio, Stop al Consumo di Territorio, Federazione Nazionale Pro Natura, Movimento 5 Stelle).
Relatori di primo livello nazionale descriveranno lopera affrontando gli aspetti trasportistici, economico-finanziari e degli impatti ambientali descrivendo i dieci motivi per non approvare la nuova autostrada. Il convegno si terr a Ravenna il 25 maggio dalle ore 10 alle 17.30 presso Casa Melandri, sala dAttorre, via Ponte Marino 2.
Il progetto preliminare dellautostrada Orte-Mestre, l'opera autostradale pi imponente, per costi ed impatti, tra quelle previste nel Primo Programma delle Infrastrutture Strategiche, ha gi ottenuto tutte le autorizzazioni previste per legge, manca solo lultimo atto di autorizzazione del CIPE.

Sono dieci i buoni motivi per non approvare il progetto della nuova autostrada Orte-Mestre:
1. Lopera ha un valore di 10 miliardi di euro e non economicamente sostenibile: si conta infatti di reperire le risorse necessarie attraverso strumenti di defiscalizzazione e di sostegno al Project Financing, che rischiano di essere estremamente pericolosi per i conti pubblici in quanto vengono in soccorso di piani economico-finanziari non positivi che generano debiti. Prova ne il fatto che il Ministero dellEconomia ha sollevato di recente numerose obiezioni rispetto alla redditivit e quindi alla fattibilit dellopera in questione;
2. Provocherebbe se realizzata gravi danni ambientali a importantissime zone di interesse paesistico, naturalistico e ambientale, tutelate da norme nazionali, internazionali e comunitarie quali il Delta del Po, le Valli di Comacchio e Mezzano, le propaggini meridionali della Laguna di Venezia, la Riviera del Brenta, il Parco delle Foresti Casentinesi, le valli dellAppennino centrale;
3. Comporta un elevato consumo di suolo, per la maggior parte libero da edificazioni;
4. Favorisce la cementificazione delle aree libere attraversate o adiacenti alle infrastrutture daccesso, connesse e complementari;
5. Determina un sensibile aumento dellinquinamento atmosferico e acustico, accentua il rischio idrogeologico e idraulico soprattutto nelle aree pi fragili;
6. Privilegia, in contrasto con i consolidati indirizzi comunicati in materia di trasporti, ancora una volta il trasporto su gomma a scapito di quelli ferroviario e marittimo, pi sostenibili;
7. Presenta un calcolo costi-benefici negativo perch i flussi di traffico attuali e futuri che interessano la SS 309 Romea e la E-45 non giustificano in alcun modo la costruzione di unaltra autostrada che sarebbe inutile perch costituirebbe di fatto un doppione della A-1 e della A-14/A-13;
8. Costituisce un enorme spreco di denaro pubblico che potrebbe essere meglio impiegato per la manutenzione delle strade gi esistenti e del territorio per realizzare, in funzione anticongiunturale, quelle piccole e medie opere pubbliche che la stessa A.N.C.E. crede siano prioritarie per il rilancio del Paese;
9. Ha tempi lunghi di realizzazione (si stimano 10-15 anni) e distoglie risorse per la necessaria e urgente messa in sicurezza di SS 309 e E-45;
10. Favorisce ancora una volta la corporazione, ipergarantita, dei concessionari autostradali e gli appetiti edili speculativi che accompagnano questo tipo di operazione.

PROGRAMMA

Ore 10.00 - 11.00 Apertura di Stop ORME a cura di Opzione Zero con Mattia Donadel,
Rebecca Rovoletto, Lisa Causin.
Presentazione della Rete e del convegno.
Introduzione allopera con proiezione del videoreportage di Luca Martinelli di Altreconomia (www.altreconomia.it), descrizione generale della Orte-Mestre (cronistoria, caratteristiche tecniche, ecc.). Descrizione delle proposte alternative.

Ore 11.00 - 12.00 ASSE ECONOMICO/FINANZIARIO e IMPATTI AMBIENTALI.
Ivan Cicconi, direttore dellassociazione nazionale ITACA: la filiera delle grandi opere e
gli strumenti tecnico-finanziari utilizzati.
Stefano Lenzi, responsabile Ufficio legislativo, responsabile nazionale trasporti e
infrastrutture dell'associazione di WWF Italia (aderente StopORME): Osservazioni al
progetto della Orte-Mestre e considerazioni sulle infrastrutture strategiche.

Ore 12.00 - 13.00. Dibattito. Modera e integra, per la mattina Elena Gerebizza
dellassociazione Re:Common (www.recommon.org)

Ore 13.00 - 14.30. Pausa pranzo.

Ore 14.30 - 15.30 ASSE PAESAGGIO/CONSUMO DI SUOLO e TRASPORTISTICO.
Prof.ssa Paola Bonora, ordinario di Geografia e di Comunicazione e territorio presso la
Facolt di Lettere e Filosofia dell'Universit di Bologna: paesaggio e consumo di suolo.
Gabriele Nanni, responsabile settore trasporti di Legambiente nazionale (aderente
StopORME) sugli aspetti trasportistici, di mobilit e Legge Obiettivo.
Mario Rocca di Societ Naturalisti Ferraresi e Gentedisinistra (aderenti StopORME)
Modera questa prima parte pomeridiana Massimo Cirri, Radio2 RAI

Ore 16.30 - 17.30. Dibattito a pi voci di carattere generale gestito dal Forum contro le
Grandi Opere Inutili e Imposte (www.presidioeuropa.net/blog) con la partecipazione di
rappresentanti delle associazioni pi grosse della Rete e/o personalit di spicco.
Conclusioni a cura di Rete StopORME.

Mostra fotografica a cura di Lipu Veneto sulle zone naturalistiche interferite dall'opera.
________________________________________
Reportage "Il casello incantato" realizzato da Luca Martinelli di Altraeconomia
________________________________________
Per informazioni www.stoporme.org info@stoporme.org
________________________________________
Ufficio stampa WWF Italia 0283133233 0684497215



news

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

15-10-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 OTTOBRE 2017

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini domani in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini: Musei italiani verso il record di 50 milioni di ingressi

25-07-2017
COLOSSEO, oggi conferenza stampa di Franceschini

20-07-2017
Questa legge contro i parchi e le aree protette, fermatela: appello di Italia Nostra alla Commissione Ambiente del Senato

18-07-2017
CAMERA DEI DEPUTATI - COMMISSIONE PERIFERIE - Audizione esperti (Bovini e Settis)

15-07-2017
Ricordo di Giovanni Pieraccini, di Vittorio Emiliani

12-07-2017
Comunicato di API-MIBACT sui Responsbili d'Area nelle Soprintendenze Archeologia, Belle Arti, Paesaggio

11-07-2017
Rassegna Stampa di TERRITORIALMENTE sul patrimonio territoriale della Toscana

10-07-2017
Il tradimento della Regione Toscana nella politica sui fiumi

06-07-2017
Per aderire all'appello sul Parco delle Alpi Apuane

05-07-2017
Appello al Presidente Enrico Rossi per la nomina del Presidente Parco regionale delle Alpi Apuane

Archivio news