LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2013-05-25 - Ravenna dalle 10 alle 17.30, Casa Melandri via ponte Marino 2
SAVE THE DATE - La Rete Stop Orte Mestre invita al Convegno nazionale





"Nuova autostrada Orte-Mestre. Rompiamo il silenzio"
sabato 25 maggio a Ravenna dalle 10 alle 17.30, Casa Melandri via ponte Marino 2

Coster 10 miliardi di euro in project financing, sar lunga 396 chilometri, attraverser ben cinque regioni con un forte impatto sullambiente e consumo del suolo eppure nessuno ne parla. Per questo la "Rete Stop Orte-Mestre", la vasta rete di associazioni ambientaliste, comitati e movimenti che da anni cerca di contrastare la grande opera Autostrada E45-E55 Orte-Mestre ha organizzato il primo convegno nazionale per rompere il silenzio della politica e delle istituzioni e dare linformazione che ad oggi stata completamente omessa (Aderiscono alla Rete OR-ME: WWF Italia, Legambiente, Mountain Wilderness Italia onlus, Forum Salviamo il Paesaggio, Stop al Consumo di Territorio, Federazione Nazionale Pro Natura, Movimento 5 Stelle).
Relatori di primo livello nazionale descriveranno lopera affrontando gli aspetti trasportistici, economico-finanziari e degli impatti ambientali descrivendo i dieci motivi per non approvare la nuova autostrada. Il convegno si terr a Ravenna il 25 maggio dalle ore 10 alle 17.30 presso Casa Melandri, sala dAttorre, via Ponte Marino 2.
Il progetto preliminare dellautostrada Orte-Mestre, l'opera autostradale pi imponente, per costi ed impatti, tra quelle previste nel Primo Programma delle Infrastrutture Strategiche, ha gi ottenuto tutte le autorizzazioni previste per legge, manca solo lultimo atto di autorizzazione del CIPE.

Sono dieci i buoni motivi per non approvare il progetto della nuova autostrada Orte-Mestre:
1. Lopera ha un valore di 10 miliardi di euro e non economicamente sostenibile: si conta infatti di reperire le risorse necessarie attraverso strumenti di defiscalizzazione e di sostegno al Project Financing, che rischiano di essere estremamente pericolosi per i conti pubblici in quanto vengono in soccorso di piani economico-finanziari non positivi che generano debiti. Prova ne il fatto che il Ministero dellEconomia ha sollevato di recente numerose obiezioni rispetto alla redditivit e quindi alla fattibilit dellopera in questione;
2. Provocherebbe se realizzata gravi danni ambientali a importantissime zone di interesse paesistico, naturalistico e ambientale, tutelate da norme nazionali, internazionali e comunitarie quali il Delta del Po, le Valli di Comacchio e Mezzano, le propaggini meridionali della Laguna di Venezia, la Riviera del Brenta, il Parco delle Foresti Casentinesi, le valli dellAppennino centrale;
3. Comporta un elevato consumo di suolo, per la maggior parte libero da edificazioni;
4. Favorisce la cementificazione delle aree libere attraversate o adiacenti alle infrastrutture daccesso, connesse e complementari;
5. Determina un sensibile aumento dellinquinamento atmosferico e acustico, accentua il rischio idrogeologico e idraulico soprattutto nelle aree pi fragili;
6. Privilegia, in contrasto con i consolidati indirizzi comunicati in materia di trasporti, ancora una volta il trasporto su gomma a scapito di quelli ferroviario e marittimo, pi sostenibili;
7. Presenta un calcolo costi-benefici negativo perch i flussi di traffico attuali e futuri che interessano la SS 309 Romea e la E-45 non giustificano in alcun modo la costruzione di unaltra autostrada che sarebbe inutile perch costituirebbe di fatto un doppione della A-1 e della A-14/A-13;
8. Costituisce un enorme spreco di denaro pubblico che potrebbe essere meglio impiegato per la manutenzione delle strade gi esistenti e del territorio per realizzare, in funzione anticongiunturale, quelle piccole e medie opere pubbliche che la stessa A.N.C.E. crede siano prioritarie per il rilancio del Paese;
9. Ha tempi lunghi di realizzazione (si stimano 10-15 anni) e distoglie risorse per la necessaria e urgente messa in sicurezza di SS 309 e E-45;
10. Favorisce ancora una volta la corporazione, ipergarantita, dei concessionari autostradali e gli appetiti edili speculativi che accompagnano questo tipo di operazione.

PROGRAMMA

Ore 10.00 - 11.00 Apertura di Stop ORME a cura di Opzione Zero con Mattia Donadel,
Rebecca Rovoletto, Lisa Causin.
Presentazione della Rete e del convegno.
Introduzione allopera con proiezione del videoreportage di Luca Martinelli di Altreconomia (www.altreconomia.it), descrizione generale della Orte-Mestre (cronistoria, caratteristiche tecniche, ecc.). Descrizione delle proposte alternative.

Ore 11.00 - 12.00 ASSE ECONOMICO/FINANZIARIO e IMPATTI AMBIENTALI.
Ivan Cicconi, direttore dellassociazione nazionale ITACA: la filiera delle grandi opere e
gli strumenti tecnico-finanziari utilizzati.
Stefano Lenzi, responsabile Ufficio legislativo, responsabile nazionale trasporti e
infrastrutture dell'associazione di WWF Italia (aderente StopORME): Osservazioni al
progetto della Orte-Mestre e considerazioni sulle infrastrutture strategiche.

Ore 12.00 - 13.00. Dibattito. Modera e integra, per la mattina Elena Gerebizza
dellassociazione Re:Common (www.recommon.org)

Ore 13.00 - 14.30. Pausa pranzo.

Ore 14.30 - 15.30 ASSE PAESAGGIO/CONSUMO DI SUOLO e TRASPORTISTICO.
Prof.ssa Paola Bonora, ordinario di Geografia e di Comunicazione e territorio presso la
Facolt di Lettere e Filosofia dell'Universit di Bologna: paesaggio e consumo di suolo.
Gabriele Nanni, responsabile settore trasporti di Legambiente nazionale (aderente
StopORME) sugli aspetti trasportistici, di mobilit e Legge Obiettivo.
Mario Rocca di Societ Naturalisti Ferraresi e Gentedisinistra (aderenti StopORME)
Modera questa prima parte pomeridiana Massimo Cirri, Radio2 RAI

Ore 16.30 - 17.30. Dibattito a pi voci di carattere generale gestito dal Forum contro le
Grandi Opere Inutili e Imposte (www.presidioeuropa.net/blog) con la partecipazione di
rappresentanti delle associazioni pi grosse della Rete e/o personalit di spicco.
Conclusioni a cura di Rete StopORME.

Mostra fotografica a cura di Lipu Veneto sulle zone naturalistiche interferite dall'opera.
________________________________________
Reportage "Il casello incantato" realizzato da Luca Martinelli di Altraeconomia
________________________________________
Per informazioni www.stoporme.org info@stoporme.org
________________________________________
Ufficio stampa WWF Italia 0283133233 0684497215



news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news