LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2013-12-03 - Senato della Repubblica, Sala Capitolare presso il Chiostro del Convento di Santa Maria sopra Minerva, piazza della Minerva 38
LItalia dei beni culturali: i nodi del cambiamento. Ricordando limpegno e le proposte di Giuseppe Chiarante
ASSOCIAZIONE BIANCHI BANDINELLI

CONVEGNO


Roma, 3 dicembre 2013


LAssociazione Bianchi Bandinelli promuove per marted 3 dicembre 2013 un convegno dal titolo LItalia dei beni culturali: i nodi del cambiamento. Ricordando limpegno e le proposte di Giuseppe Chiarante.

Scopo delliniziativa di ricordare, a un anno dalla scomparsa, le idee e lazione di Chiarante in difesa dei beni culturali attraverso le sue battaglie in Senato, come voce critica della sinistra, come vice-presidente del Consiglio Nazionale dei Beni Culturali e come presidente dellAssociazione Bianchi Bandinelli, fondata con Giulio Carlo Argan nel 1991.

Oltre a rievocare la sua figura, gli interventi verteranno sulla situazione attuale del patrimonio culturale e delle sue istituzioni, particolarmente grave per i tagli indiscriminati alle risorse e la colpevole disattenzione della politica. Verranno ripresi i temi delle storiche battaglie per i beni archeologici, storico-artistici e per il paesaggio, per gli archivi e per le biblioteche e in particolare verranno rilanciate proposte per questioni irrisolte come la tutela dei beni musicali o dei beni demoetnoantrolpologici.

Coerentemente con il lungo impegno di Chiarante per la scuola e luniversit, si parler del rapporto tra formazione e professioni per la tutela e la valorizzazione, delle carenze di personale e dellemergenza del lavoro precario, ma anche di educazione al patrimonio, che tuttora tra i diritti di cittadinanza disattesi. Proprio al tema Cultura bene comune saranno affidate le conclusioni di Salvatore Settis.

PROGRAMMA

Ore 9.30 SEZIONE I. Giuseppe Chiarante: politica e cultura

Presiede e introduce Aldo Tortorella

Giuseppe Vacca, Un politico fine e discreto

Guido Melis, Un progetto di riforma per il Ministero dei Beni culturali e ambientali

Vittorio Emiliani, Quando Chiarante fu epurato dal Consiglio Superiore

Irene Berling, La filosofia della tutela di Chiarante e lazione dellAssociazione Bianchi Bandinelli

Ore 11.30 SEZIONE II. Allora e oggi: soluzioni innovative per antichi problemi

Presiede Marisa Dalai Emiliani

Marisa Dalai Emiliani, Un progetto di formazione per i professionisti del Patrimonio

Marisa Bonfatti, Le proposte per la tutela del Paesaggio

Giorgio Sanguinetti, Una strategia per la salvaguardia dei Beni musicali

Paola Elisabetta Simeoni, Quale Patrimonio demoetnoantropologico?

Stefano Vitali, Per un sistema archivistico nazionale

Stefano Parise, Per un sistema bibliotecario nazionale: quarantanni dopo

Claudio Gamba, Sara Parca, La tutela a[l] tempo del precariato

Lida Branchesi, Un diritto di cittadinanza disatteso: leducazione al Patrimonio culturale

Ore 17.30 CONCLUSIONI

Salvatore Settis, Cultura bene comune

stato invitato il Ministro dei beni e delle attivit culturali e del turismo, Massimo Bray




Laccesso alla sala consentito fino al raggiungimento della capienza massima e presentando un documento didentit. Dalle ore 13.30 alle 14.30 prevista una pausa dei lavori.











news

20-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news