LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2005-03-14 - Pisa, Atrio Palazzo Vitelli
La mostra documentaria Blanda : storia archeologica di una citt ritrovata
Professoressa Lucia Faedo, Universit di Pisa

La mostra documentaria Blanda : storia archeologica di una citt ritrovata, che si inaugura luned 14 marzo alle ore 18 nellatrio di palazzo Vitelli, nellambito delle attivit del Dipartimento di Scienze Archeologiche e della Scuola di Specializzazione in Archeologia dell Universit di Pisa, presenta i risultati di 15 anni di lavori (scavi ricognizioni, studi, convegni ) condotti dalla Soprintendenza Archeologica della Calabria, diretta da Elena Lattanzi.

A Francesco La Torre, gi ispettore della Soprintendenza, e attualmente Prof. Associato di Archeologia romana all Universit di Messina si devono il progetto e la direzione di queste indagini che hanno portato a ricostruire le trasformazioni di un piccolo, ma significativo, territorio calabrese della costa tirrenica settentrionale tra VI a.C. e VI d.C., un territorio che fino agli anni 90 non era mai stato oggetto di ricerche sistematiche e le cui vicende archeologiche erano quasi completamente ignote. In occasione dellinaugurazione della mostra, alle ore 16 dello stesso 14 marzo, il Prof. La Torre terr una conferenza in Aula Magna Storica, presentando il mausoleo romano da lui individuato e scavato a Tortora, in contrada Pergolo, una scoperta ricca da molti punti di vista di interessanti implicazioni storiche.

La mostra sar successivamente a Tortora, per trasferirsi poi nella sede della Soprintendenza Archeologica della Calabria, a Reggio Calabria, quindi all Universit di Messina e infine a Cosenza, nella sede dellUniversit della Calabria.

Limpegno di ricerca della Soprintendenza nel territorio, affidato dal 2001 al dott. La Rocca, stato sostenuto in modo esemplare dalla continua e attenta collaborazione dellamministrazione comunale di Tortora (Cs) il cui sindaco Ing. Pasquale Pasquale Lamboglia ha fatto proprio il progetto di recupero e di valorizzazione delle testimonianze archeologiche nellarea da lui amministrata; sul colle del Palecastro, a breve distanza dal vecchio paese di Tortora, arroccato sulle colline, le ricognizioni e gli scavi hanno individuato linsediamento lucano di Blanda , successivamente romanizzato e divenuto verosimilmente prima municipium e poi colonia col nome di Blanda Julia, come mostrano ritrovamenti epigrafici recenti. Questa testimonianza di proficua sinergia tra Soprintendenza e Comune di Tortora, di unit di intenti e di interessi, largamente condivisa e sostenuta dalla popolazione locale, costituisce un momento esemplare di cooperazione tra istituzioni diverse, in cui non mancato in varia forma lapporto di numerose universit italiane ( Pisa e Messina, ma anche Cosenza, Viterbo, Palermo, Perugia e Salerno). Questo lavorare serenamente insieme per il recupero della storia di un lembo di Calabria appare tanto pi significativo in un momento che vede messa a rischio la gi difficoltosa tutela dei Beni Culturali in nome di una male intesa efficienza della pubblica amministrazione.

Una convenzione stipulata dal Dipartimento di Scienze Archeologiche dellUniversit di Pisa con il Comune di Tortora ha formalizzato, in accordo con la Soprintendenza della Calabria e con lUniversit di Messina, la collaborazione con linsegnamento di Archeologia romana, tenuto dalla prof. Faedo, e ha consentito a numerosi studenti, specializzandi e laureati pisani una preziosa esperienza sul campo, in un territorio le cui emergenze documentano una millenaria frequentazione.
Le indagini condotte dal 1990 al 2004 hanno fatto emergere nel territorio del Comune di Tortora la presenza degli Enotri, la popolazione italica giunta in questarea alla met del VI sec. dalla Campania meridionale e dalla Lucania, indigeni che ebbero stretti rapporti con il mondo greco coloniale, principalmente di ambiente sibarita. Gli scavi della ricca necropoli di S. Brancato hanno rivelato poi lo stanziarsi nella zona di popolazioni di stirpe sannitica, i Lucani, che occuparono agli inizi del IV secolo il colle detto del Palecastro; questo che divenne sede di un abitato difeso da un imponente cinta muraria. Almeno dal I a.C. linsediamento assunse laspetto di un centro romanizzato, dotandosi di un foro, e divenne verosimilmente prima municipium e quindi Colonia
Blanda Julia. Con una importante opera di recupero alla fruizione pubblica di spazi nel vecchio centro collinare di Tortora, che domina la pi recente Tortora Marina, la Soprintendenza e il Comune hanno anche collaborato allallestimento di un Museo territoriale di grande interesse, che racconta alla popolazione locale la storia dei predecessori e apre , speriamo, la strada a un pi consapevole utilizzo turistico del territorio.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news