LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2006-01-27 - Bologna
Presentazione del libro: Percorsi della memoria 1940-1945: la storia, i luoghi

Sar presentato a Bologna nella Sala Stabat Mater della Biblioteca dell'Archiginnasio, il 27 gennaio alle ore 17,30 il volume Percorsi della memoria. 1940-1945: la storia i luoghi, pubblicato da Clueb nella collana "Immagini e documenti" della Soprintendenza per i beni librari e documentari dell'IBC Regione Emilia-Romagna; curatore del volume Vito Paticchia.
Parteciper alla presentazione il Presidente dell'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna Monica Donini, e interverranno Ezio Raimondi, Presidente dell'IBC, Angelo Varni, Presidente del Comitato scientifico per il Progetto europeo "Les chemins de la mmoire", Mario Isnenghi dell'Universit "C Foscari" di Venezia e Paolo Pombeni dell'Universit di Bologna.
Il volume il risultato di ricerche condotte nell'ambito del Progetto europeo "Les chemins de la mmoire", elaborato nella primavera del 2001 e inserito nel Programma comunitario "Cultura 2000", con l'obiettivo di costituire una banca dati e un sito web sui principali luoghi di memoria dei grandi conflitti che hanno coinvolto i paesi europei nel Ventesimo secolo: la Prima guerra mondiale (1914-1918), la Guerra civile spagnola (1936-1939) e la Seconda guerra mondiale (1939-1945).
Partecipavano al progetto le seguenti istituzioni culturali in rappresentanza dei propri paesi:
Le Mmorial de Caen, Caen, Francia (Capofila); Haus der Geschichte der Bundesrepublik Deutschland, Bonn, Germania; D-Day Museum, Portsmouth, Gran Bretagna; CEGES-Centre d'Etudes et de Documentation Guerre et Socits contemporaines, Bruxelles, Belgio; Museo de la Paz de Gernika, Guernica-Lumo, Spagna; Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna, Bologna, Italia.
Alla fine del 2002 sono state individuate e messe in rete (vedi "nella rete" a lato)oltre 700 localit di sei paesi europei, un primo elenco di quei luoghi "punti di condensazione" della memoria, necessari perch in ciascun paese si possa continuare a riflettere sulle contrapposizioni che hanno caratterizzato il secolo passato e costruire solide radici per una Unione europea democratica, tollerante e pacifica. Le linee-guida della ricerca venivano formulate dal Mmorial de Caen al momento della presentazione del progetto per ottenere dati omogenei da inserire nel web: una forzata standardizzazione per realt storiche diverse ma che avrebbe permesso un confronto dei risultati ed una lettura agevole per i destinatari principali del progetto, navigatori della rete e alunni dei vari gradi di istruzione.
Consapevole della complessit e della delicatezza dell'impegno assunto nei confronti dei partner europei, al fine di ottenere la pi ampia garanzia scientifica, l'IBC decideva di istituire una Commissione di storici composta da rappresentanti di qualificate istituzioni impegnate in Italia nel campo della ricerca storica. Sotto la presidenza di Angelo Varni, veniva insediato un Comitato nazionale composto da Vincenzo Cal (Istituto Nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia e direttore del Museo storico di Trento); Lutz Klinkhammer (Istituto storico germanico di Roma); Luigi Lotti (Giunta centrale per gli studi storici); Paolo Pezzino (Universit di Pisa); Paolo Pombeni (Universit di Bologna); Alberto Preti (Presidente dell'Istituto regionale "F. Parri") e Michele Sarfatti (Centro di documentazione ebraica contemporanea) col compito di indirizzare il lavoro dei ricercatori italiani.
Nel solco delle indicazioni emerse nel gruppo di lavoro europeo, venivano individuate le 4 principali aree tematiche (Operazioni militari-Fronte interno-Occupazione tedesca-Liberazione e Resistenza) ma venivano altres proposti ulteriori temi di approfondimenti per non disperdere le "novit" emerse nel corso della Seconda Guerra Mondiale, quali la persecuzione ebraica, i bombardamenti aerei delle citt, la Resistenza armata all'occupazione tedesca. Tale impostazione ha permesso di rappresentare al meglio lo svolgersi degli eventi e affrontare alcuni punti di svolta della nostra storia, quali il 25 luglio e l'8 settembre; la nascita della RSI; le operazioni degli anglo-americani (prima esercito nemico e occupante, poi cobelligerante e liberatore); dei tedeschi (prima alleati poi nemici e occupanti). Riguardo alla persecuzione degli ebrei e al piano di sterminio messo in atto dai nazisti, veniva chiesto di non ricordare solo gli episodi ascrivibili alle truppe di occupazione tedesca, ma di evidenziare le iniziative autonome e le responsabilit del fascismo italiano.
Infine, una attenzione particolare per quegli episodi di resistenza civile e militare avvenuti nel Sud d'Italia dopo l'8 settembre, perch i risultati del progetto in corso fossero in sintonia con le recenti indagini storiografiche e con il recupero di episodi a lungo dimenticati.
Preceduto da due saggi introduttivi a firma di Gustavo Corni, Le memorie della guerra in Europa e di Mario Isnenghi, Percorsi della memoria italiana nella Seconda Guerra Mondiale, il volume presenta 130 luoghi "memorabili" attraverso i quali si ripercorre la complessa storia italiana dell'ultimo conflitto mondiale e si offre uno strumento agile di consultazione e di studio per conoscere il nostro recente passato. Accanto alla narrazione storica, per ogni singola localit vengono segnalati i principali segni della memoria presenti nel territorio (musei, monumenti, lapidi, collezioni) e i siti web che contengono informazioni utili per un ulteriore approfondimento.
I testi introduttivi alle specifiche aree tematiche sono stati redatti da:
Valeria Galimi, Giulia Guazzaloca, Amedeo Osti Guerrazzi
Le schede storiche delle singole localit sono a firma di:
Daniele Azzaroni, Federica Barozzi, Federica Bertagna, Maurizio Fiorillo, Andrea Fontana, Gianluca Fulvetti, Valeria Galimi, Amedeo Osti Guerrazzi, Ilaria La Fata, Claudio Manfroni, Vito Paticchia, Francesca Pelini, Paolo Zurzolo
La ricerca iconografica stata curata da
Paolo Zurzolo
Il progetto grafico di
Gilberto Veronesi
In copertina
Foto di Isabella Balena, Monumento ai militari brasiliani, 2004
Gaggio Montano (BO)






news

15-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news