LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2006-11-10 - Roma - Auditorium di Confindustria
La riscossa del Patrimonio. Beni Culturali, paesaggio e rilancio economico
FAI-Fondo per lAmbiente Italiano
Posta della redazione



Roma - Auditorium di Confindustria
Venerd 10 novembre 2006
Secondo Convegno Nazionale FAI-Fondo per lAmbiente Italiano


Il nostro Paese non sta vivendo un momento particolarmente felice; n di particolare benessere economico. Le prospettive di rilancio, ad oggi, non appaiono ancora sufficientemente incoraggianti per ridare agli italiani fiducia nel Paese e nel suo futuro economico.

Il Patrimonio culturale e paesaggistico italiano lo si dice da anni , grazie alla sua qualit e quantit, uno dei valori caratteristici e irripetibili del nostro Paese; esso pu, oggi pi di ieri, rappresentare una eccezionale opportunit di sviluppo economico non solo per le cosiddette citt darte, ma anche per comprensori oggi meno noti ma ugualmente ricchi di storia e di tradizione. La sua bellezza, inoltre, pu e deve avere un ruolo sempre pi importante nella vita dei cittadini e contribuire al loro benessere fisico e spirituale.


Lo sviluppo economico indotto in un contesto geografico dalla presenza di beni culturali e naturalistici di pregio deve per necessariamente basarsi sul contemporaneo sviluppo di unofferta molto diversificata in altri settori oggi fondamentali per un turismo di qualit, primi fra tutti ovviamente una ricettivit qualificata e servizi efficienti: e poi sport (golf, bicicletta, equitazione, vela, trekking, etc.), benessere (terme, fitness), enogastronomia tipica e di qualit, artigianato, senza dimenticare festival musicali, letterari e culturali in genere (Spoleto, Ravello, ecc). La compresenza di tutti questi fattori unita ad una ricettivit qualificata e a servizi efficienti pu generare, cos come per esempio recentemente avvenuto nel Salento, virtuosi meccanismi di autotutela e di autopromozione oltre che, per la popolazione residente, di aumento della consapevolezza del valore delle proprie tradizioni, del proprio paesaggio, delle proprie culture.



Per molte zone del nostro Paese questa opportunit di crescita ormai svanita a causa dei danni irreparabili causati al paesaggio e alla bellezza dalla cattiva gestione del territorio; per molti altri comprensori turistici si annuncia a meno che non si provveda ad una onerosa riqualificazione un fosco futuro a causa della inadeguatezza qualitativa dellofferta rispetto alle mutate esigenze del

pubblico italiano e straniero (si pensi a buona parte della Riviera Adriatica e della Riviera Ligure di Ponente); per molte altre zone ancora, invece, sussistono formidabili opportunit di sviluppo del turismo di qualit che vede nellorgoglio delle singole popolazioni residenti verso la propria storia, le proprie tradizioni, il proprio paesaggio, il principale elemento di crescita.

Ma perch i Beni Culturali e il Paesaggio possano davvero giocare il loro ruolo trainante per questo nuovo sviluppo turistico di qualit indispensabile che essi siano correttamente tutelati, valorizzati e gestiti; il che vuol dire maggiori finanziamenti ad un Ministero dei Beni Culturali pi agile e ringiovanito nella struttura operativa, Soprintendenze con pi mezzi e pi poteri, rapporti sempre pi stretti tra Ministero ed Enti locali e, non ultima, una pi efficace educazione dei cittadini alla conoscenza della propria storia, della propria cultura artistica ma anche letteraria e musicale.


Questi i temi che il Convegno affronter affidando lesame della situazione e delle prospettive di questo settore al Sindaco di Roma Veltroni*, a economisti (Francesco Giavazzi*, Marco Vitale*, rappresentanti del mondo politico e imprenditoriale (Francesco Rutelli * Ministro per i Beni e le Attivit Culturali, Luca Cordero di Montezemolo * Presidente di Confindustria ), uomini di cultura (Ermanno Olmi *, uno scrittore, un musicista), operatori della tutela (Salvatore Settis*), testimoni stranieri (Sindaco di Barcellona**).
Verr invitato il Presidente della Repubblica Giorgio Napoletano.
-----------------------------------------------------------------
La riscossa del Patrimonio
Beni Culturali, paesaggio e rilancio economico
(titolo provvisorio)


BOZZA di Programma (* confermati)



1 sessione


09.30 Apertura del Convegno

09.45 * Walter Veltroni Sindaco di Roma
20 Apertura del convegno a Roma citt dArte

10.05 * Giulia Maria Mozzoni Crespi Presidente del FAI
25

10.30 * Francesco Rutelli - Ministro per i Beni e le Attivit Culturali
30 Il Paese crede nei Beni Culturali e nel Paesaggio

11.00 Intervento di unalta carica istituzionale dello Stato
30



I Contenuti

2 sessione

11.30 (Ermanno Olmi)
25 Paesaggio italiano: una poesia attuale

11.55 * Salvatore Settis Storico dellArte
30 Regole e necessit per la tutela del Patrimonio Monumentale

12.25 * Roberto Cecchi Direttore Generale Beni Architettonici e Paesaggistici
25 Regole e necessit per la tutela del Paesaggio

12.55 (Hugue de Varine)
25 Le radici del futuro: il Patrimonio culturale al servizio
dello sviluppo locale

13.30
Lunch


Leconomia
3 sessione
15.00 * Luca Montezemolo Presidente di Confindustria
25 Imprenditori, Patrimonio e Turismo
Analisi di 15 anni trascorsi e nuovi volani.
15.25 * Francesco Giavazzi - Economista
25

15.50 * Marco Vitale - Economista
25 Gli ingredienti per una vivace economia turistica

16.15 Tavola Rotonda: Casi italiani e stranieri
40 * Renato Soru Presidente della Regione Sardegna
Nichi Vendola Presidente della Regione Puglia
Giuseppe Pericu Sindaco di Genova
Joan Clos Sindaco di Barcellona

18.00 Conclusioni e chiusura



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news