LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2007-01-27 - Milano
MANIFESTAZIONE PER IL PARCO DELLE CAVE
2007-01-27

27 gennaio 2007 ore 15 Largo Cairoli

MANIFESTAZIONE PER IL PARCO DELLE CAVE
UNITI PER UN PARCO UNITO

La Manifestazione promossa dal Comitato delle Associazioni per la Salvaguardia del Parco delle Cave. Aderiscono inoltre: Legambente Lombardia, WWF Lombardia, Ciclobby, Rete Comitati Milanesi, Gruppo archeologico milanese, Diciannoverde, Associazione La Risorgiva


UNITI PER UN PARCO UNITO lo slogan che porter in piazza i cittadini per chiedere al Sindaco di Milano di confermare gli ingredienti di unesperienza che in soli nove anni ha portato natura in citt e partecipazione di migliaia di persone alla realizzazione del verde pubblico milanese


Il PARCO DELLE CAVE si trova nellovest della citt tra Baggio, Quarto Cagnino e Quinto Romano. Oggi uno dei pi bei e grandi parchi milanesi (121 ettari), dopo anni di discariche e occupazioni abusive: il risultato un territorio verde con oasi naturali e aree agricole nel quale possibile vivere unesperienza diversa allinterno della metropoli. Oltre a una normale fruizione ricreativa, allinterno del Parco delle Cave possibile osservare numerose specie animali anche di notevole valore conservazionistico visibili solamente nelle riserve naturali. Il lavoro sinergico di Amministrazione Comunale e Italia Nostra con il contributo del volontariato cittadino (Associazioni insediate nel Parco e non insediate, singoli Cittadini, gruppi spontanei) ha permesso di valorizzare la storia, la cultura e lagricoltura del territorio milanese ormai compromesse da un forte sviluppo urbano, restituendo ai milanesi un parco urbano unico nel suo genere.

LAMMINISTRAZIONE COMUNALE proprietaria dellarea del Parco dunque ha diritto di scegliere le modalit di realizzarlo, anche cambiandone i presupposti che i questi nove anni sono stati - anche a suo parere - uno scommessa vincente per linteresse della collettivit. LAmministrazione pu scegliere strategia, ma ha il dovere di ascoltare la voce dei cittadini

Dichiarano gli organizzatori: in autunno abbiamo organizzato la PETIZIONE POPOLARE: SQUADRA CHE VINCE NON SI CAMBIA per chiedere al Sindaco di Milano:
- di confermare il modello di gestione che ha prodotto risultati di qualit evidenti a tutti, rinnovando la fiducia a Italia Nostra con le stesse modalit del decennio trascorso
- di garantire dunque la prosecuzione del modello che ha consentito la partecipazione dei cittadini e di numerose Associazioni, non solo zonali, nella costruzione del Parco
- di confermare la presenza e il ruolo delle Associazioni insediate nel Parco, nel quadro unitario dello sviluppo dei servizi forniti ai cittadini
- di presentare pubblicamente i progetti di rilancio del Parco che giacciono da diverso tempo nei cassetti dellAmministrazione comunale

La Petizione non ha avuto risposta. I termini di legge sono scaduti da oltre un mese.
La Petizione indirizzata al Sindaco ha raccolto oltre 16.000 firme in soli 15 giorni. Ai sensi dello Statuto e del Regolamento per lattuazione dei diritti di partecipazione popolare del Comune di Milano, alle petizioni sottoscritte da almeno 1000 cittadini viene data risposta, scritta e motivata, a cura dellorgano competente entro 45 giorni.

Con la MANIFESTAZIONE del 27 gennaio 2007, gli organizzatori:
- chiedono al Sindaco di Milano di dare una risposta alla Petizione, dando per prima lesempio del rispetto delle regole che sottendono al funzionamento dellIstituzione
- confermano la volont di ricercare il dialogo costruttivo con le Istituzioni affinch non sia vanificato il grande lavoro di questi anni, ma anzi - con il rinnovo della concessione a Italia Nostra - sia completata l'esperienza originale e innovativa del Parco delle Cave che divenuta un modello per tanti (in Italia e in Europa)
- chiedono di non essere trattati come stranieri, ma come cittadini del Parco delle Cave: Siamo il popolo che nei venti anni trascorsi ha seguito da vicino la vita del Parco delle Cave: da discarica abusiva a cielo aperto al pi bel parco cittadino. Siamo quel popolo civile che in questi anni ha:
- vissuto il Parco e partecipato alla sua realizzazione con campagne di pulizia, piantagioni
- organizzato la sua promozione con la festa di inaugurazione del 2 giugno 2002, mappa illustrate per i frequentatori, mostre fotografiche sulla storia del parco, dibattiti in area

Il Comitato di Salvaguardia del Parco delle Cave
Cell.340 2754575 oppure 328 8475855

comitato.cave@yahoo.it
www.emergenzeparcodellecave.it





news

25-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

Archivio news