LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2007-06-02 - "Querce d'Orlando" - Vico Matrino - Caprinica
SALVA FORO CASSIO SULLA VIA FRANCIGENA
2007-06-02

Sabato due giugno, residenti e pellegrini insieme lungo la
Via Francigena per testimoniare la volontà di recuperare La Chiesa Di Santa Maria di Foro Cassio.
Tutto è iniziato lo scorso mese di aprile
quando due pellegrini residenti a Roma (Carlo Cola e Grazia ......... ), che avevano già più volte percorso la Francigena a ridosso del Giubileo, hanno voluto promuovere una petizione destinata alle Autorità competenti sia a livello locale e sia ad Istituzioni nazionali ed internazionali. La novità, rispetto al passato, è che da subito, oltre
alla partecipazione di moltissime associazioni e istituzioni culturali, locali e non (Associazione "Sasso Grosso", Pro Loco, Vetralla Città d'Arte, Giovane Montagna, WWF sez. di Bracciano ecc.................. ), si è avuta l'adesione convinta dell'Amministrazione Comunale che attraverso
L'Assessore alla Cultura a assunto l'iniziativa di coordinare gli
sforzi di tutte le Associazioni coinvolte riunite in un apposito
comitato per il quale è stato scelto un nome eloquente "SALVA FORO
CASSIO".
LE PROSPETTIVE sono quelle di mettere presto in sicurezza la
struttura e di avviarne la valorizzazione, un cero cauto ottimismo è giustificato dal fatto che il mondo culturale nazionale ed europeo sta focalizzando l'attenzione sulla Via Francigena e Foro Cassio è considerata una delle emergenze più importanti, tappa documentata dal Vescovo Sigerico e luogo simbolo che.
I problemi da risolvere sono
quelli di offrire finalmente un progetto credibile che rimuova ogni precedente errore o distrazione. Per riuscire bisogna pensare al futuro per cogliere l'opportunità che malgrado ritardi ed inefficienze ancora si presentano. Il salvataggio della Chiesa è anche una grande occasione per tutto il territorio. Il grande successo della petizione, promossa dal Comitato "Salva Foro Cassio", che in appena due mesi ha ottenuto adesioni dall'Italia e dall'estero. Dalla qualità delle risposte e delle adesioni si è scoperto un mondo in forte e costante crescita, composto da moltissimi "pellegrini" di tutte le nazioni che chiedono in modo accorato una attenzione adeguata ai sentieri della Francigena e alle testimonianze storiche ed artistiche disseminate
lungo il suo percorso.

L'iniziativa del 2 giugno ha soprattutto un significato simbolico, la consegna a Foro Cassio della petizione al
Sindaco di Vetralla, la cerimonia avverrà al termine di una passeggiata nella quale un folto gruppo di "pellegrini", che hanno già camminato in passato lungo la Francigena, partiranno dalle "Quercie d'Orlando" (Vico Matrino - Caprinica) e si congiungeranno idealmente, lungo il percorso
della Francigena, con due distinti gruppi provenienti da Vetralla
(Piazza del Comune) e Tre Croci. In questa semplice manifestazione c'è la sintesi di 1500 anni di storia ininterrotta: la tradizione dei grandi pellegrinaggi, il rispetto delle origini e la forza della devozione popolare con cui la popolazione di Tre Croci ha mantenuto viva fino agli anni sessanta una tradizione millenaria per poi essere
vinta dalla arroganza e dalla ignoranza di pochi.




news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news