LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2007-10-21 - Ravenna, Forl, Cesena, Rimini
Open day di biblioteche, musei ed archivi di Romagna

OPEN DAY DI BIBLIOTECHE, MUSEI ED ARCHIVI DI ROMAGNA
Domenica 21 ottobre si svolge la quarta edizione dell'open day di biblioteche, musei ed archivi di Romagna. Aperti al pubblico 38 biblioteche, 17 musei e 7 archivi del territorio della provincia di Ravenna, 20 biblioteche e 18 musei della provincia di Forl-Cesena, 12 biblioteche e 8 musei della provincia di Rimini.

Open day di biblioteche, musei ed archivi di Romagna



Domenica 21 ottobre 2007 si svolge la quarta edizione dell'open day di biblioteche, musei ed archivi di Romagna. Si tratta di una giornata festiva in cui sono aperti al pubblico 38 biblioteche, 17 musei e 7 archivi del territorio della provincia di Ravenna, 20 biblioteche e 18 musei della provincia di Forl-Cesena, 12 biblioteche e 8 musei della provincia di Rimini.
L'obiettivo quello di attirare l'attenzione di un pubblico pi vasto di quello che gi frequenta le istituzioni culturali, un pubblico che non mai entrato in una biblioteca perch l'edificio incute soggezione o per ragioni di orari incompatibili con quelli di chi lavora. Un pubblico che frequenta magari i grandi musei ma non ha mai visto la piccola raccolta museale a due passi da casa. Un pubblico che ignora la pluralit dei saperi documentati in una biblioteca comunale, che non conosce i servizi erogati, che pensa che biblioteche, musei ed archivi siano riservati agli addetti ai lavori.
Con questa iniziativa la strategia adottata da Province e Comuni di Romagna quella del contatto informale, dell'ammiccamento, del tono confidenziale. E' come dire a tutti i cittadini, grandi e piccoli: venite a vedere cosa succede, mettete il naso dentro perch pu darsi che facciate scoperte interessanti. I testimoni sono romagnoli doc, che offrono gratuitamente la loro immagine: il ravennate Marco Melandri, i riccionesi Martina Colombari e Paolo Cevoli. Gli strumenti per informare sono il manifesto, i pieghevoli con il programma di tutte le iniziative, il sito internet www.bibliotecheromagna.it/openday ma anche gli spot alle radio. Dal 24 settembre al 21 ottobre Radio Zero trasmette spot promozionali all'interno della trasmissione pomeridiana "Happy hour". Altri spot sono trasmessi da Radio Studio Delta dal 14 al 21 ottobre. Molte biblioteche fanno volantini locali, di rinforzo al pieghevole generale comune a tutti. Il bello dell'iniziativa sta anche in questo lavoro di rete che consente una sorta di turismo culturale in Romagna. Cos qualcuno potrebbe fare un giro al Museo del Senio di Alfonsine al mattino e poi passare al Museo Ugonia di Brisighella al pomeriggio. Oppure ci si potrebbe divertire a vedere il film "Eragon" alla Biblioteca di Cattolica alle 15 e poi passare alla Biblioteca di Riccione giusto in tempo per la visita delle 17,45, guidata da "Beata Coi Libri". Chi abita a Forl ed ha un bambino tra 3 e 6 anni non dovrebbe perdersi l'incontro delle 10 alla Biblioteca Schiavi. Chi ama la canzone di impegno civile gradir l'incontro con Cisco alle ore 20,30 alla Biblioteca di Forlimpopoli.
L'open day consente anche una visione d'insieme sulle biblioteche di Romagna che sono di diverse tipologie: generali o specialistiche come la Biblioteca della Rubiconia Accademia dei Filopatridi di Savignano sul Rubicone, per ragazzi come Casa Vignuzzi a Ravenna, in edifici nuovissimi come a Misano Adriatico o in conventi del 1500 come la Classense a Ravenna. Stesso discorso per i musei: alcuni sono a carattere storico artistico come il Museo della Citt di Rimini, altri sono naturalistici come l'Idromuseo delle acque di Ridracoli, etnografici come l'Ecomuseo della civilt palustre di Villanova di Bagnacavallo. Quanto agli archivi, si affacciano sulla scena 7 archivi della cosiddetta Bassa Romagna, presenti nei Comuni di Bagnara, Bagnacavallo, Conselice, Lugo, Massa Lombarda, Russi, Sant'Agata sul Santerno. Il filo conduttore Giuseppe Garibaldi: vengono esposti documenti che testimoniano il passaggio di Garibaldi in Romagna e la partecipazione dei garibaldini al Risorgimento. Questo open day non fatto comunque solo di cose da vedere, anzi vuole invitare i cittadini ad una partecipazione attiva. E' il momento giusto per fare domande agli operatori su come si fa una ricerca a catalogo o per sperimentare i servizi di una mediateca. Alla biblioteca Manfrediana di Faenza si pu addirittura partecipare ad una caccia al tesoro per scoprire dove si nasconde un certo libro. Nel depliant a stampa alcune icone aiutano a riconoscere facilmente se un' iniziativa in biblioteca, al museo o in archivio, se per bambini e se capita in giornate contigue alla domenica 21 ottobre. Ad esempio la Biblioteca Oriani di Ravenna organizza iniziative lungo 3 giorni a partire dal venerd 19 ottobre, le biblioteche scolastiche del Liceo artistico Nervi e dell'Istituto d'arte Severini di Ravenna aprono nelle mattine di sabato 20 ottobre, la Biblioteca Gambalunga di Rimini propone letture animate al sabato pomeriggio





news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news