LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

2008-03-31 - Milano
La conservazione del presente: leganti sintetici, plastiche, video e installazioni. Giornate di studio sulla conservazione e il restauro dellarte contemporanea

COMUNICATO STAMPA

Quali sono le alterazioni che pu subire un materiale apparentemente eterno come la plastica?
Come restaurare i videotape realizzati negli anni Settanta? Come restituire lesatto tono cromatico e la giusta luminosit di unopera costituita da neon ormai fuori produzione?
Questi sono solo alcuni dei numerosissimi interrogativi che si pongono agli operatori, ai conservatori e ai restauratori, che abbiano la responsabilit di consegnare alle generazioni future il nostro presente artistico e di cui si occuper il convegno La conservazione del presente.
Il convegno, che si terr nella Sala della Passione della Pinacoteca di Brera, a partire dal prossimo 31 marzo, organizzato dalla Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico e Etnoantropologico per le province di di Milano, Bergamo, Como, Lecco, Lodi, Pavia, Sondrio e Varese, in collaborazione con INNCA Italia (International Network for the Conservation of Contemporary Art) e col sostegno della Direzione generale per la qualit e la tutela del paesaggio, larchitettura e larte contemporanea, e il generoso contributo di UniCredit Private Banking e AXA Art.
Una caratteristica della produzione delle arti degli ultimi decenni lestrema rapidit con cui le materie prime della creativit, spesso tra le pi disparate ed improbabili, si alterano e in molti casi si distruggono. Un cosciente manifesto di questa fragilit sono le lane di vetro di Piero Manzoni, i materiali organici dellarte povera, quali le foglie di Giuseppe Penone o le fascine di Mario Merz, i materiali plastici di Piero Gilardi o di Csar. Non minori problemi pongono le complesse e composite installazioni, che nel loro connaturato dialogo con lambiente che le accoglie, lo comprendono come parte integrante e irrinunciabile del loro esistere e una volta smontate e rimontate per cambiare collocazione - si ricreano sempre con morfologie spaziali diverse. Si prospetta una conservazione che ne tuteli costantemente il segno e il senso, anche quando risulta concretamente impossibile preservarne le materie costitutive originarie e ne sia inevitabile la sostituzione. Anche le opere tradizionalmente basate su tele e colori ad esempio quelle di Lucio Fontana e Alberto Burri sono spesso realizzate con nuovi pigmenti sintetici e fissativi di origine industriale, che impongono soluzioni conservative alternative a quelle impiegate sullantico. Lo studio analitico dei nuovi materiali e dei loro meccanismi di degrado, il dibattito critico sulla sistemazione di opere complesse e la condivisione di competenze fra gli operatori del settore sono i principi alla base del convegno. I problemi relativi alla conservazione del presente saranno affrontati a Milano in quattro giornate di approfondimento, rispettivamente dedicate ai dipinti realizzati con leganti di origine sintetica, alle installazioni, alle opere di materiale plastico e ai video.
Si ringrazia Civita per la cortese collaborazione


Milano, Palazzo di Brera Sala della Passione, 31 marzo, 7, 14 e 21 aprile 2008

Comunicazione dott.ssa Marina Gargiulo

via Brera, 28
02/72263268



La conservazione del presente: leganti sintetici, plastiche, video e installazioni
Giornate di studio sulla conservazione e il restauro dellarte contemporanea



PROGRAMMA



luned, 31 marzo 2008 I leganti del XX secolo

A partire dagli anni Cinquanta e Sessanta la rapida diffusione di colori a base di leganti sintetici (acrilici, alchidici, vinilici) offre agli artisti nuove possibilit espressive e maggiori facilit applicative; in molti ne apprezzano infatti la luminosit, la capacit coprente, la rapida essiccazione e lelasticit del film pittorico, spesso realizzato su tele non preparate e non protetto da una vernice finale.
Ma come affrontare i precoci segni di invecchiamento che a distanza di pochi anni molte opere presentano?
La prima giornata di studi presenter i risultati delle ultime ricerche scientifiche sulle caratteristiche chimico-fisiche di alcuni polimeri di sintesi e dei meccanismi del loro degrado, e metter a confronto le esperienze di recenti restauri.

Presentazione:
Carla Enrica Spantigati (soprintendente ad interim, Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico e Etnoantropologico Milano)
Introduzione:
Marina Pugliese (coordinatore INCCA Italia - Milano)
Interventi:
- Thomas Learner (Head of Contemporary Art Research, Getty Conservation Institute - Los Angeles, U.S.A.)
- Oscar Chiantore (professore ordinario di Chimica e tecnologia dei polimeri, Universit degli Studi di Torino e Presidente del corso di laurea in Conservazione e restauro dei beni culturali, Centro di Conservazione e Restauro La Venaria Reale - Torino)
- Barbara Ferriani (restauratrice - Milano)
- Antonio Rava (restauratore - Torino)
- Andrea Carini (restauratore, Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico e Etnoantropologico Milano)



luned, 7 aprile 2008 Inside installations - Documentare le installazioni complesse

Le installazioni pongono notevoli problemi di conservazione, catalogazione e allestimento. La seconda sessione del Convegno dedicata alla presentazione dei due progetti sulla documentazione delle installazioni complesse, uno realizzato dallInternational Network for the Conservation of Contemporary Art (INCCA), laltro nato da una convenzione fra il Ministero per i Beni e le Attivit culturali (Direzione generale per larchitettura e larte contemporanee) e le Civiche Raccolte dArte di Milano, con la collaborazione di alcune importanti istituzioni italiane.

Presentazione:
Carla Di Francesco (direttore generale, Direzione Generale per la qualit e la tutela del paesaggio, larchitettura e larte contemporanee - Roma)
Interventi:
- Tatja Scholte (ricercatrice, Netherlands Institute for Cultural Heritage / ICN - Amsterdam)
- Marina Pugliese (conservatore, Museo del Novecento Milano)
Tavola rotonda:
- Alessandra Barbuto (storico dellarte direttore, Direzione Generale per la qualit e la tutela del paesaggio, larchitettura e larte contemporanee Roma)
- Carlo Birrozzi (architetto direttore, Direzione Generale per la qualit e la tutela del paesaggio, larchitettura e larte contemporanee Roma)
- Nicoletta Boschiero (curator della raccolta darte del XX secolo, Museo darte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto)
- Emanuela Mazzonis (curator, Palazzo Grassi - Venezia)
- Sandra Divari (registrar, Collezione Peggy Guggenheim - Venezia)
- Barbara Ferriani (restauratrice - Milano)
- Fabiana Cangi (restauratrice - Roma)
- Iolanda Ratti (Museo del Novecento Milano)
- Rafaela Trevisan (restauratrice - Milano)



luned, 14 aprile 2008 I materiali plastici: conservazione e restauro

La plastica il materiale della contemporaneit, onnipresente nella vita quotidiana.
In plastica sono realizzate anche molte opere darte contemporanea, che sfruttano materiali prodotti dallindustria, piegati dagli artisti ad una nuova, talvolta sorprendente, possibilit espressiva.
Inizialmente considerata inalterabile e indistruttibile, questa sostanza negli ultimi decenni si rivelata inaspettatamente fragile. possibile impedirne il degrado?

Presentazione:
Caterina Bon Valsassina (direttore, Istituto Centrale per il Restauro - Roma)
Interventi:
- Thea Van Oosten (Senior Conservation Scientist, Netherlands Institute for Cultural Heritage - Amsterdam)
- Anna Lagan (restauratrice, Centro di restauro della Venaria Reale Torino)
- Maria Grazia Castellano (direttore del Laboratorio di restauro dei materiali dellarte contemporanea, Istituto Centrale del Restauro - Roma)
- Anna Barbara Cisternino (direttore dei Laboratori di restauro, Soprintendenza alla Galleria nazionale darte moderna e contemporanea - Roma)
- Luciana Tozzi (direttore del Laboratorio di restauro dei dipinti, Soprintendenza alla Galleria nazionale darte moderna e contemporanea - Roma)
- Luisa Mensi (restauratrice - Torino)



luned, 21 aprile 2008 La conservazione dei video

Dagli anni Sessanta il video si imposto come uno dei media pi utilizzati dagli artisti, sia come autonoma forma espressiva, sia come mezzo di documentazione di performance o altre manifestazioni effimere. La rivoluzione del digitale degli anni Novanta ha poi aperto innumerevoli possibilit espressive, ma anche ulteriori problematiche conservative.
Come rapportarsi alla deperibilit dei materiali e allobsolescenza di tecniche di lettura e riproduzione? E quando risulta necessario duplicare un video su un supporto pi duraturo, come affrontare il delicato dibattito sullautenticit e loriginalit?
Presentazione:
Gino Famiglietti (direttore regionale, Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici della Lombardia Milano)
Interventi:
- Patricia Falcao (video conservator - Bern Liebefeld)
- Cosetta Saba (docente di Teorie e tecniche del linguaggio cinematografico e televisivo e di Dinamiche dei processi comunicativi, Dipartimento di Storia e Tutela dei Beni Culturali, Universit degli Studi di Udine)
- Alessandro Bordina (dottorando in Teoria, tecnica e restauro del cinema, della musica e dellaudiovisivo, Dipartimento di Storia e Tutela dei Beni Culturali, Universit degli Studi di Udine)
- Valentina Valentini (docente di Teoriche dell'immagine elettronica per lo spettacolo, Dipartimento di Arti e Scienze dello Spettacolo, Universit La Sapienza Roma)
- Tiziana Caianiello (ricercatrice, inter media art institute Dsseldorf)


mgargiulo@arti.beniculturali.it
ore 15,30 18,00



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news