LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lettera aperta su "Tuder Rock"
16-08-2011
Marco Grondona

Gentile amico,

ti scrivo in considerazione della responsabilità che porti nel PD locale per commentare assieme - e ti sarei grato se mettessi il mio lieve contributo a conoscenza degli altri membri del partito - una notizia di cronaca che trovo oggi, 13 agosto, fra le pagine del locale "Corriere dell'Umbria".

Vi leggo di una manifestazione dal titolo "Tuder Rock" che il cronista definisce precisamente come un "evento organizzato" dalla presidente della Commissione Cultura dott. Romina Perni, che credo rappresenti nel novero degli amministratori comunali il tuo partito.
Ragioni non necessariamente professionali (insegno Storia della Musica) ma semplicemente culturali mi impediscono di tacere il mio convinto sospetto contro un genere di concerti il cui valore obiettivo è sovente bassissimo: mi trovo spesso in polemica con i miei scolari non solo perché sanno tutto del rock inglese 1980 e non hanno mai ascoltato la Terza di Beethoven, ma perché quasi per intero incapaci di selezionare, all'interno di quel che ahimé adorano, ciò che brilla da ciò che vale un pò meno (com'è noto Berio sullo scorcio degli anni Sessanta guardava con interesse a prodotti del genere, ma i suoi prediletti erano roba come i Beatles e i Rolling Stones, cioè musica coi fiocchi!).

Come sai - e come mi è capitato di leggere di recente in un bellissimo libro sulla fisarmonica del sovietico Friedrich Lips - nella scomparsa Unione Sovietica - il grande paese cui guardavano tanti "umili" delle nostre campagne con commovente ed ammirevole fiducia - lo stato imponeva l'educazione musicale anche nella scuola della più piccola cittadina di provincia accostando i ragazzi, proprio attraverso uno strumento modesto e portatile come la fisarmonica, al repertorio classico (Bach, Chopin) e contemporaneo "socialista" insieme (Sciostakovic, Katchaturian etc.).
Ora non so se davvero la presidente della Commissione Cultura abbia "organizzato" l'evento e non saprei che farmene, da parte sua, di una replica puramente formale; quello che però da lei pretendo, se devo pigliare per buono il rock natìo, sono la settimana successiva due serate in cui mi si eseguano i Cinque pezzi di Webern e almeno una sinfonia di Henze! Vorrei insomma veder rimossa l'odiosa discriminazione sociale per cui io giro il mondo a sentire Muti e Abbado mentre l'incolpevole adolescente di Massa Martana (verificato iersera con i miei occhi nel solito imbecille tripudio di decibels!) ballonzola inerte obbedendo al modestissimo chitarrista che dal palco urla l'esigenza di "svecchiare" la festa (ha detto proprio così, senza forse nulla sapere del celebre "Largo ai giovani" di fascista memoria; ma perché non gli fate leggere almeno il Giovinezza giovinezza di Luigi Preti?).

Nello stesso giornale vedo poi che il sindaco Ruggiano offre alla Perni, in cambio d'un compromesso sul calendario, il palco e l'ambiente di piazza del Popolo. Non devo spiegarti perché un sito del genere non è fatto per spettacoli del genere: la piazza è luogo di tutti, serve soprattutto per "starci", ogni sera se abiti a Todi o due giorni se sei un turista: ma tutti hanno il diritto di non vederne lo spazio costantemente alterato da istallazioni per lo spettacolo e dall'indiscrezione caratteristica delle discoteche; varrebbe la pena diffondere per l'ennesima volta l'articolo ben noto di Salvatore Settis (uno storico dell'arte supercolto, che piacque ai responsabili della fondazione Getty e che Prado e Louvre hanno da poco reclutato, un intellettuale radicale, se Dio vuole, con molta saggezza e niente chic: come ce n'erano tanti una volta nelle file del P.C.I!). Accettare l'offerta del sindaco significherebbe da parte vostra mettervi in comunione perfetta sulla scia della più recente "musica in piazza" che negli ultimi venti giorni ha dato della propria qualità, fammelo dire stavolta da persona del mestiere, un'idea davvero miserevole.
Un caro saluto da
Marco Grondona.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news